Il presidente tunisino Saied approva il nuovo governo | Notizia


Lo sviluppo arriva 11 settimane dopo che Saied ha licenziato il Primo Ministro, sospeso il parlamento e si è concesso poteri giudiziari.

Il presidente tunisino Kais Saied ha approvato un nuovo governo scelto dal neo primo ministro Najla Bouden Romdhane.

Lo sviluppo è arrivato lunedì, 11 settimane dopo che Saied ha licenziato il primo ministro, sospeso il parlamento e si è concesso poteri giudiziari in una presa del potere del 25 luglio che gli oppositori hanno definito un colpo di stato.

“Il presidente della Repubblica ha emesso un decreto che nomina il capo del governo e i suoi membri”, ha detto la presidenza in una nota, poco prima che la TV di Stato trasmettesse una cerimonia di giuramento.

Lunedì Bouden ha nominato Samir Said, banchiere, ministro dell’economia e della pianificazione, e Taoufik Charfeddine ministro degli interni.

Ha mantenuto Othman Jerandi come ministro degli esteri e Sihem Boughdiri come ministro delle finanze, entrambi nominati in precedenza da Saied.

La nomina di un nuovo governo è richiesta con urgenza da settimane dagli attori politici tunisini e dai donatori stranieri e Saied ha detto che dopo la sua nomina avvierà un dialogo sul futuro.

Saied, eletto con un biglietto anti-sistema alla fine del 2019, ha affermato che la sua azione mira a salvare la Tunisia da un “pericolo imminente” e da una crisi socioeconomica aggravata dalla pandemia di COVID-19.

Sebbene le misure di Saied di luglio abbiano goduto di un significativo sostegno pubblico, i gruppi della società civile hanno avvertito di un allontanamento dalla democrazia.

Almeno 6.000 tunisini si sono radunati domenica contro una presa del potere presidenziale.

La Tunisia è stata la culla delle rivolte della Primavera araba, con le dimissioni del sovrano di lunga data del paese Zine El Abidine Ben Ali nel gennaio 2011.

Altro da seguire



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *