L’attacco di un drone contro l’aeroporto saudita provoca diversi feriti | Notizie sui conflitti


Sei sauditi, tre cittadini del Bangladesh e un sudanese sono rimasti feriti in un attacco all’aeroporto King Abdullah di Jazan.

Almeno 10 persone sono state segnalate ferite in un attacco a un aeroporto nella città di Jazan, in Arabia Saudita, vicino al confine con lo Yemen.

L’agenzia di stampa saudita (SPA) ha affermato che l’attacco di venerdì sera ha preso di mira l’aeroporto King Abdullah.

Citando un portavoce della coalizione guidata dai sauditi, SPA ha affermato che il proiettile è stato sparato da un drone, frantumando le finestre della facciata dell’aeroporto e provocando lesioni.

Sei sauditi, tre cittadini del Bangladesh e un sudanese sono tra i feriti, secondo l’agenzia di stampa Reuters.

Almeno cinque delle vittime hanno riportato solo lievi ferite, mentre le condizioni degli altri cinque non sono state immediatamente note.

Nessuno ha rivendicato la responsabilità immediata dell’attacco, ma una serie di attacchi contro obiettivi sauditi è stata recentemente attribuita alle forze Houthi dello Yemen. Gli Houthi stanno combattendo una coalizione guidata dai sauditi, che sta cercando di ripristinare il governo deposto lì.

Mercoledì, anche quattro lavoratori sono stati feriti dopo che la coalizione ha intercettato un drone carico di esplosivo che prendeva di mira l’aeroporto di Abha del regno.

Il 31 agosto un drone ha colpito lo stesso aeroporto, ferendo otto persone e danneggiando un aereo civile.

Immerso nelle montagne sud-occidentali del regno, Abha è una destinazione popolare per i turisti sauditi.

Non ci sono stati ulteriori dettagli sull’ultimo incidente.

L’Arabia Saudita è intervenuta nella guerra in Yemen per conto del governo riconosciuto a livello internazionale nel 2015.

Gli Houthi alleati dell’Iran hanno ripetutamente preso di mira il regno in attacchi transfrontalieri.

Ad agosto, i ribelli hanno intensificato queste operazioni, utilizzando droni e missili.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *