La corte d’appello degli Stati Uniti consente al Texas di riprendere il divieto sulla maggior parte degli aborti | Notizie sui diritti delle donne


La sentenza del tribunale con sede a New Orleans è arrivata quando le cliniche in Texas hanno ripreso a fornire aborti.

Una corte d’appello federale degli Stati Uniti ha stabilito venerdì che il Texas potrebbe riprendere il divieto sulla maggior parte degli aborti, due giorni dopo che un altro tribunale ha sospeso il divieto.

La sentenza del tribunale con sede a New Orleans è arrivata quando le cliniche in Texas hanno ripreso a fornire aborti per la prima volta da quando la legge – che vieta gli aborti oltre le sei settimane circa – è entrata in vigore a settembre.

Un gruppo di tre giudici del Quinto Circuito ha dato al Dipartimento di Giustizia fino a martedì per rispondere ai documenti del Texas.

I rappresentanti del Dipartimento di Giustizia non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Il procuratore generale del Texas Ken Paxton ha fatto appello venerdì alla sentenza del giudice distrettuale statunitense Robert Pitman di Austin, che impedisce allo stato di applicare la legge sostenuta dai repubblicani, che vieta alle donne di abortire dopo sei settimane di gravidanza, mentre continuano le controversie sulla sua legalità. .

Il caso fa parte di una feroce battaglia legale sull’accesso all’aborto negli Stati Uniti, con numerosi stati che cercano di imporre restrizioni sulla procedura.

L’amministrazione del presidente Joe Biden ha presentato una sfida alla legge del Texas dopo che la Corte Suprema degli Stati Uniti ne aveva autorizzato l’entrata in vigore.

Il 9 settembre il Dipartimento di Giustizia di Biden ha fatto causa al Texas e ha chiesto un’ingiunzione temporanea contro la legge, sostenendo durante un’udienza del 1 ottobre che la misura viola la Costituzione degli Stati Uniti.

La Corte Suprema degli Stati Uniti il ​​1° settembre ha autorizzato l’entrata in vigore della legge con un voto di 5-4 guidato da giudici conservatori.

A sei settimane di gravidanza, molte donne non sanno nemmeno di essere incinte. La legge non fa eccezioni per le gravidanze causate da stupro o incesto.

La legge del Texas consente ai cittadini di far rispettare il divieto, premiandoli con almeno $ 10.000 se fanno causa con successo a chiunque aiuti a fornire un aborto dopo che è stata rilevata l’attività cardiaca fetale. I critici della legge hanno affermato che questa disposizione consente alle persone di agire come cacciatori di taglie anti-aborto.

Il Dipartimento di Giustizia ha sostenuto che la legge impedisce alle donne di esercitare il loro diritto costituzionale di interrompere una gravidanza che è stato riconosciuto nella decisione Roe v Wade della Corte Suprema.

La storica sentenza del 1973 ha legalizzato l’aborto negli Stati Uniti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *