Squadre SailGP, di nuovo a pieno regime, potenza per il premio da 1 milione di dollari


“La cosa più importante è davvero, quanto coerente puoi mantenere il tuo elenco?” disse Jimmy Spithill, due volte vincitore dell’America’s Cup e pilota dello United States SailGP Team. “Questa flotta ha un tempo molto breve così com’è – non c’è molta pratica, non puoi davvero allenarti tra gli eventi – quindi il tempo che trascorri insieme è molto importante.”

Le barche, che costano circa 4 milioni di dollari ciascuna, sono identiche. Larry Ellison, due volte vincitore dell’America’s Cup e fondatore di Oracle, è il proprietario di maggioranza di SailGP. Ellison possiede anche sette delle squadre, ha detto Coutts. Le barche possono essere le stesse, ma il modo in cui ogni squadra le conduce non lo è. Tanta pratica viene spesa nello sviluppo di un playbook di manovre coreografiche.

“Ci sentiamo molto più competitivi ora di quanto non lo fossimo alle Bermuda”, ha detto Roma Kirby, vincitore dell’America’s Cup e controllore di volo dello United States SailGP Team. È “tempo in barca, tempo insieme come una squadra”. E il tempo speso a lucidare il playbook. “Devi farlo insieme. Non c’è nessun codice cheat.”

Ogni barca è dotata di sensori elettronici che raccolgono costantemente i dati e li inviano a un cloud gestito da Oracle dove sono disponibili, insieme a riprese video e audio a bordo dai microfoni indossati dall’equipaggio, a tutte le squadre.

“Si accelera l’apprendimento e quindi la competitività”, ha detto Coutts sui dati condivisi.

I team ricevono anche gli stessi aggiornamenti hardware e software. “Nessuno può dominare completamente, perché non puoi prendere ogni decisione giusta”, ha detto. “Il fatto che le barche siano così vicine nelle prestazioni, anche con le differenze tecniche, significa che vediamo regolarmente vincitori diversi agli eventi.

“I team di progettazione stanno semplicemente lavorando continuamente per migliorare le prestazioni delle barche, e stiamo anche guardando alle regate e vedendo come” può essere migliorato, ha detto Coutts.

Quindi le barche si evolvono costantemente, ma se i velisti mancano agli eventi, possono trovare se stessi e il loro team meno competitivi. Spithill ha affermato che l’intera flotta è ora più competitiva perché gli equipaggi “hanno più gare e più tempo sulle barche”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *