Le forze della Nigeria salvano quasi 200 vittime rapite nel nord-ovest | Notizia


Le 187 vittime sono state liberate nello stato di Zamfara, dove erano state sequestrate in diversi attacchi, afferma la polizia.

Gli agenti di sicurezza nigeriani hanno salvato quasi 200 persone rapite durante i raid nei campi di bande criminali nelle fitte foreste nel nord-ovest del paese, ha detto la polizia.

Bande criminali pesantemente armate conosciute localmente come banditi hanno afflitto per anni la Nigeria nordoccidentale e centrale, facendo irruzione e saccheggiando villaggi e rapendo per ottenere un riscatto.

Le vittime salvate -187 uomini, donne e bambini – sono state liberate nello stato di Zamfara, dove erano state rapite in diversi attacchi di banditi, ha detto la polizia giovedì in tarda serata.

Le immagini e i video diffusi dalla polizia ai media mostrano alcune delle persone con i vestiti strappati e che lottano per sedersi mentre aspettano di essere trasportate a casa.

“Le vittime rapite che hanno trascorso molte settimane in cattività sono state salvate incondizionatamente dopo estese operazioni di ricerca e salvataggio che sono durate per ore”, ha detto in una nota il portavoce della polizia di stato di Zamfara, Mohammed Shehu.

Il salvataggio faceva parte di un’operazione militare più ampia di settimane a Zamfara e in altri stati del nord-ovest che ha incluso blackout delle telecomunicazioni per interrompere le comunicazioni dei banditi.

Le bande, che mantengono campi nascosti nelle foreste a cavallo degli stati di Zamfara, Katsina, Sokoto e Kaduna, attaccano sempre più le scuole dove rapiscono gli studenti per ottenere un riscatto.

Da dicembre centinaia di scolari sono stati rapiti in rapimenti di massa. La maggior parte è stata liberata o rilasciata dopo che sono stati pagati i riscatti, ma decine sono ancora detenute.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *