Gli ingegneri di Nintendo suggeriscono che la deriva dei Joy-Con di Switch non verrà mai riparata

Uno dei difetti persistenti di Nintendo Switch è stata la deriva dei Joy-Con, un fenomeno in cui i giocatori osservano falsi input quando non toccano nemmeno i joystick sui controller. Nintendo è stata relativamente tranquilla sull’argomento per anni e la società si è rifiutata di dire se il nuovo OLED di Nintendo Switch dotato di OLED avesse risolto il problema. Ma oggi, l’azienda sta rompendo il suo silenzio in grande stile e suggerendo che la deriva dei Joy-Con potrebbe non essere mai completamente affrontata.

In un nuovo Q&A sullo sviluppo di Nintendo Switch OLED, l’azienda rivela che ha costantemente apportato miglioramenti ai Joy-Contro per cercare di renderli più affidabili. I joystick forniti con Switch Lite del 2019 non sono gli stessi di quelli dello Switch originale del 2017 e vengono continuamente perfezionati.

Ma Ko Shiota, un dirigente Nintendo che ricopre anche il ruolo di GM della divisione di sviluppo tecnologico di Nintendo, afferma sostanzialmente che i Joy-Con sempre consumarsi nel tempo.

Intendi dire che, in fondo, l’usura è inevitabile finché le parti sono fisicamente a contatto?

Shiota: Sì, ad esempio le gomme delle auto si consumano mentre l’auto si muove, poiché sono in costante attrito con il terreno per ruotare. Quindi, con la stessa premessa, ci siamo chiesti come possiamo migliorare la durata, e non solo, ma come possono coesistere sia l’operabilità che la durata? È qualcosa che affrontiamo continuamente.

I joystick inclusi con il modello OLED “sono l’ultima versione con tutti i miglioramenti”, così come i joystick forniti con Nintendo Switch di base, Switch Lite, controller Joy-Con e Pro Controller, afferma la società. “Le parti dello stick analogico sono state continuamente migliorate dal lancio e stiamo ancora lavorando su miglioramenti”, afferma il vicedirettore generale Toru Yamashita. Quando fai riparare i tuoi Joy-Contro, Yamashita dice che useranno le ultime versioni di quei bastoncini anche per le riparazioni.

Lo Switch OLED verrà rilasciato venerdì e dovremo aspettare e vedere se questi miglioramenti rendono effettivamente i Joy-Contro più resistenti alla deriva nel tempo. Ma sembra che Nintendo non si aspetti mai di risolvere del tutto la deriva dei Joy-Con.

L’intervista completa è lunga, ma ne vale la pena leggendo per intero, poiché è una rara opportunità di ascoltare direttamente da Nintendo come sviluppa l’hardware.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *