Snap sta prendendo provvedimenti per affrontare lo spaccio di fentanyl su Snapchat

Snapchat ha annunciato una serie di misure che sta adottando per contrastare lo spaccio di droga sulla sua piattaforma e per educare gli utenti sui pericoli del fentanyl e di altre droghe. Quando gli utenti cercano parole chiave correlate alla droga come “fentanyl”, Snap dice che li indirizzerà a un nuovo portale educativo chiamato Heads Up. Sta anche intensificando le azioni contro gli spacciatori sulla sua piattaforma, inclusi strumenti di segnalazione in-app migliorati e rilevamento proattivo.

Gli annunci seguono un recente indagine da Notizie NBC in un’ondata di morti che ha coinvolto adolescenti e giovani adulti sospettati di aver acquistato droghe contenenti fentanil attraverso il social network. Il rapporto affermava che gli spacciatori sono in grado di utilizzare Snapchat per trovare acquirenti e che la piattaforma non sta facendo abbastanza per rimuovere i loro account e tenerli fuori dalla piattaforma. Il social network è stato anche accusato di aver impiegato troppo tempo per fornire informazioni alle forze dell’ordine.

Il fentanil è un oppioide sintetico complice di un allarmante aumento dei decessi negli Stati Uniti negli ultimi anni. Nel 2019, si ritiene che quasi 50.000 persone negli Stati Uniti siano morte per overdose di oppioidi, secondo il Istituto nazionale sull’abuso di droghe. Secondo Snap, gli spacciatori includono il fentanil nelle pillole contraffatte di Vicodin o Xanax, che vengono poi acquistate da clienti inconsapevoli.

Nel suo post sul blog, Snapchat sottolinea che sta intraprendendo più azioni di contrasto contro i rivenditori sulla sua piattaforma. Dice che i tassi di applicazione sono più che raddoppiati nella prima metà del 2021 e che i suoi sistemi hanno rilevato in modo proattivo il 260 percento in più di materiale rispetto a prima. Dice che quasi i due terzi dei contenuti relativi alla droga vengono scoperti in modo proattivo dai suoi sistemi di intelligenza artificiale e aggiunge che ha migliorato i suoi tempi di risposta alle richieste valide delle forze dell’ordine dell’85% anno su anno. Tuttavia, Snap ammette che ha ancora molto lavoro da fare.

Oltre a rimuovere in modo più proattivo gli spacciatori dalla sua piattaforma, Snap punta alla ricerca commissionata che suggerisce che alcuni utenti non sono consapevoli di quanto possa essere pericoloso il fentanyl, qualcosa per cui il suo portale Heads Up è progettato per affrontare. Snap dice che promuoverà il portale, così come i pericoli del fentanyl più in generale attraverso un nuovo filtro, e che discuterà anche della crisi nei prossimi episodi del suo show Snap Original Buona fortuna America. Le organizzazioni esperte che contribuiscono a Heads Up includono Song for Charlie, Shatterproof e Substance Abuse and Mental Health Services Administration (SAMHSA), con risorse dei Centers for Disease Control and Prevention da aggiungere nelle prossime settimane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *