Il terremoto scuote il sud del Pakistan | Notizie sui terremoti


I primi rapporti dicono che almeno 20 persone sono morte dopo il terremoto di magnitudo 5,7 che ha colpito a est di Quetta.

Almeno 20 persone sono state uccise dopo che un terremoto ha colpito il Pakistan meridionale nelle prime ore di giovedì mattina, hanno detto i funzionari della gestione del disastro.

Molte delle vittime sono morte quando i tetti e le pareti sono crollati, ha detto all’agenzia di stampa AFP Suhail Anwar Hashmi, un alto funzionario del governo provinciale.

Tra i morti c’erano una donna e sei bambini, ha detto.

“Stiamo ricevendo informazioni che 20 persone sono state uccise a causa del terremoto. Sono in corso le operazioni di soccorso”, ha aggiunto il ministro degli interni provinciale Mir Zia ullah Langau.

Suhail Anwar Shaheen, il vice commissario per l’area, ha dichiarato all’Associated Press che almeno 200 persone sono rimaste ferite e si aspetta che il bilancio delle vittime aumenti.

Il terremoto ha colpito intorno alle 3 del mattino (22:00 GMT), mentre molte persone stavano dormendo, vicino ad Harnai, una remota città montuosa a circa 100 chilometri (60 miglia) a est della città di Quetta, capoluogo di provincia del Belucistan, che si trova vicino a il confine con l’Afghanistan.

Il Centro sismologico europeo del Mediterraneo (EMSC) ha registrato il terremoto di magnitudo 5,7, aggiornato rispetto a una precedente magnitudo di 5,4.

L’US Geological Survey ha detto che il terremoto ha avuto una magnitudo di 5,7 e una profondità di circa 20 chilometri (12 miglia).

Il Pakistan è suscettibile ai terremoti poiché si trova a cavallo del confine dove si incontrano le placche tettoniche indiana ed eurasiatica.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *