Il fondatore dello strumento CrowdTangle di Facebook se ne va

Brandon Silverman, fondatore e CEO dello strumento di analisi di proprietà di Facebook CrowdTangle, sta lasciando l’azienda, secondo un post di addio interno ai colleghi pubblicato mercoledì che è stato visto da Il Verge.

La sua partenza arriva quando Facebook è sotto pressione per condividere pubblicamente più dati sui contenuti che si diffondono sul suo servizio. CrowdTangle, uno strumento gratuito che consente a chiunque di tenere traccia dei post popolari su Facebook e Instagram, è al centro di quel dibattito. Negli ultimi anni, è stato utilizzato per dimostrare che le personalità di estrema destra sono regolarmente le più coinvolte con gli account su Facebook. Ciò ha irritato alcuni dirigenti di Facebook che ritenevano che i dati condivisi da CrowdTangle fossero incompleti e all’inizio di quest’anno il team di CrowdTangle è stato sciolto come team autonomo.

Il portavoce di Facebook Joe Osborne ha confermato la partenza di Silverman e ha affermato che non avrebbe “nessun cambiamento sul funzionamento quotidiano dell’esperienza del prodotto CrowdTangle”. Ha aggiunto che Silverman ha lasciato la “gestione quotidiana” di CrowdTangle dopo che è stato trasferito nella più ampia organizzazione Integrity di Facebook un paio di mesi fa “come parte di una suite in crescita di risorse per la trasparenza”, come la libreria di annunci dell’azienda.

Facebook ha acquistato CrowdTangle nel 2016 mentre corteggiava le società di media per pubblicare di più sul suo feed di notizie e lo strumento è ancora utilizzato per tenere traccia dei post virali sul social network. “Non fai questo lavoro perché stai cercando un risultato specifico per la nostra credibilità, legittimità o fiducia, ma perché così tante organizzazioni di interesse pubblico hanno semplicemente bisogno di questi dati per svolgere il loro lavoro”, ha detto Silverman nel suo post di addio ai dipendenti.

“Non sono sicuro di cosa riserva il futuro a CrowdTangle o alla trasparenza dei dati qui su Facebook, ma sono ottimista”, ha scritto.

Questa storia si sta sviluppando…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *