Recensione di Android 12: si tratta soprattutto di aspetto

La cosa più eccitante di un grande aggiornamento Android è provare tutte le nuove funzionalità mozzafiato che cambieranno il modo in cui utilizzerai il telefono. Android 12, che verrà rilasciato tra poche settimane sui telefoni Pixel (3 e successivi) e solo su alcuni altri dispositivi selezionati entro la fine dell’anno, è interessante perché, beh, non ne ha molti.

Utilizzo Android 12 su Pixel 3 sin dalla prima anteprima per sviluppatori e più recentemente su Pixel 4A 5G durante l’ultima release candidate. Google ha annunciato oggi di aver rilasciato la sorgente di Android 12 su Android Open Source Project (AOSP), ma invece di rilasciarla ampiamente come negli anni passati, i possessori di Pixel dovranno aspettare ancora qualche settimana.

Per la maggior parte, è ancora Android. Puoi facilmente cavartela con il nuovo aggiornamento senza utilizzare l’infarinatura di nuove funzionalità che Google ha nascosto nelle impostazioni, anche se vale la pena cercarne alcune.

Il cambiamento più ovvio, che è anche il più grande incentivo per la maggior parte delle persone a scaricare Android 12, è il nuovo design Material You di Google. La società afferma che è il più grande cambiamento di design nella storia di Android. Sono d’accordo sul fatto che sia significativo, dal momento che fondamentalmente fa sembrare Android di serie un ottimo launcher personalizzato. Ci sono più colori e forme più divertenti in tutto e, cosa più strana di tutte, i widget sono ufficialmente di nuovo una cosa.

Android 12 beta in esecuzione su un Pixel 4A 5G

Il design di Android 12 può sembrare rumoroso o sommesso come desideri e non ti costringe a utilizzare i widget se non lo desideri.

Android 12

Questo orologio a forma di sole è probabilmente il miglior widget che Google abbia mai creato. Speriamo che abbia più asso nella manica.

I miglioramenti del design di base in Android 12 hanno ulteriormente attenuato alcuni dei bordi del sistema operativo, letteralmente. Le animazioni che vedrai quando accendi il dispositivo, lo spegni o colleghi un caricabatterie sembrano tutte raffinate e fluide. I pop-up di notifica, gli elementi nel menu a discesa delle impostazioni rapide, l’interfaccia del volume e altro ancora hanno bordi piacevoli e arrotondati, annidati elegantemente negli angoli ugualmente arrotondati dei display sui telefoni Pixel. In alcuni casi, tuttavia, il design rinnovato va a scapito della densità delle informazioni. Gli utenti esperti potrebbero sentirsi come se stessero usando un telefono Fisher Price, in particolare quando si tratta di come appare il menu a discesa, ma ad altri potrebbe non importare tanto.

Direi che la vestibilità e la finitura di Android 12 sono più raffinate di qualsiasi altra versione al momento del lancio, tranne per un bug piuttosto fastidioso con il suo widget a colpo d’occhio nella parte superiore della schermata iniziale, che non mostra il tempo o altre importanti informazioni sul calendario o sul traffico durante la beta, né può essere completamente disattivato. Il suo menu aveva interruttori a levetta senza descrizioni accanto a loro, ed era un pugno nell’occhio. Se Google risolve questo problema nella versione finale, lo annoteremo nella recensione.

L’obiettivo di Google con Material You è unificare l’aspetto di tutti i suoi dispositivi disparati, inclusi display intelligenti, telefoni e qualsiasi altra cosa che esegue il software Google che ha uno schermo. Ma per Android 12, la grande revisione visiva consiste nel darti un po’ più di flessibilità nel far sembrare il tuo telefono più simile al tuo. A guidare la carica ci sono molti dei widget a lungo dimenticati di Google che hanno ricevuto un bagliore per Android 12. Nel caso in cui ti svegli solo ora dopo un sonno di cinque anni, i widget sono di nuovo fantastici e persino iOS li ha. Avere un orologio colorato a forma di sole e il widget “I tuoi ricordi” di Google Foto sulla schermata iniziale è fantastico e non vedo l’ora di vedere se più aziende oltre a Google pensano che valga la pena investire nella creazione o nell’aggiornamento dei widget. Anche se lo ammetto, ho un po’ paura di trattenere il respiro qui. Molti widget, in particolare lettori multimediali di terze parti, sembrano ancora non ricevere attenzione da anni.

Ma anche prima di sapere se alla fine ci sarà un’ondata di widget che si contenderanno un posto sulla mia schermata iniziale, penso che Google abbia perso l’ovvia opportunità di adattare la funzionalità stack di widget di Apple in iOS. I widget monouso occupano molto spazio prezioso e con qualcosa come gli stack di widget, che ti consente di impilare due o più widget uno sopra l’altro e di scorrerli secondo necessità, sarebbe possibile avere entrambi una schermata iniziale funzionale e uno di bell’aspetto. Forse la prossima volta.

Android 11 ha introdotto il supporto per i temi personalizzati, consentendo di regolare il tipo di carattere, la forma dell’icona dell’app e la combinazione di colori. Android 12 ha ridotto la personalizzazione per concentrarsi solo sul colore che si desidera visualizzare in alcuni menu, pulsanti, widget e riquadri nel menu a discesa delle impostazioni rapide, incluso il lettore multimediale nativo visualizzato nel riquadro delle notifiche.

Android 12

Il menu sfondi e stile ti offre alcune opzioni di personalizzazione in più in Android 12.

Troverai l’opzione “sfondi e stile” premendo a lungo sulla schermata iniziale e da lì puoi scegliere un colore da una tavolozza che viene generata automaticamente dal tuo sfondo. Amo davvero questo. Tuttavia, se vuoi semplicemente mantenerlo semplice, puoi scegliere tra uno dei quattro pastelli che sembrano diversi a seconda che tu abbia attivato la modalità chiara o scura.

Un’altra caratteristica piccola ma elegante in questa impostazione è “Icone a tema”, che tenta di immergere tutte le icone delle tue app nel colore preferito per un aspetto più coerente. In pratica, molte delle app di Google hanno funzionato bene con questa funzione durante la beta, ma non una singola app di terze parti che avevo installato. Forse è intenzionale da parte di Google, optare per consentire alle app non Google di apparire con più colori sulla schermata iniziale. O forse è che i produttori di app potrebbero non voler rendere volontariamente le icone delle loro app meno identificabili a colpo d’occhio.

Prima di arrivare ad alcuni degli altri miglioramenti che sono felice di avere in Android 12, devo dire che non ho superato l’omissione di Google del menu di alimentazione, una delle idee più ben eseguite di Android 11. Tenendo premuto il pulsante di accensione, ti permetteva di accedere facilmente al tuo portafoglio Google Pay, ai gadget per la casa intelligente e alle impostazioni di alimentazione, tutto da un’unica schermata. Ora, tenendo premuto il pulsante di accensione si attiverà l’Assistente Google. Troverai i dispositivi di casa intelligente e Google Pay spostati negli angoli in basso a destra e a sinistra della schermata di blocco, imitando le rispettive posizioni della torcia e dei pulsanti della fotocamera su iPhone. In alternativa, puoi trovarli nel menu a discesa delle impostazioni rapide, se è più semplice.

Telefono con Android 11 Beta

Android 11 ha inchiodato l’ormai defunto menu di alimentazione (visto qui).
Foto di Dieter Bohn / The Verge

Android 12

Quegli stessi controlli sono stati spostati negli angoli inferiori della schermata di blocco di Android 12.

Potresti non lamentarti della scomparsa del menu di alimentazione, ma penso che il grosso problema sia che Google continua a cambiare il modo in cui accedi a queste funzioni sempre più vitali. Sarebbe fantastico se Google potesse provare a migliorare le sue idee senza abbandonarle completamente dopo un’iterazione di Android. Consente comunque alle persone di scegliere se desiderano provare Android con o senza gesti, quindi perché non consentire loro di scegliere anche dove desiderano accedere ai pagamenti mobili e ai controlli dei dispositivi domestici intelligenti?

Android 12

Da sinistra a destra, il widget della schermata Home di At a Glance rotto, il menu a discesa con il nuovo look e la nuova funzione di screenshot a scorrimento in azione.

Al di fuori di ciò, ci sono diverse modifiche che si aggiungono all’esperienza Android, anche se Apple o altri OEM Android battono Google sul tempo. Indipendentemente da ciò, è fantastico che Google finalmente aggiunti screenshot a scorrimento al set di funzionalità di Pixel. Ciò ti consente di acquisire schermate che si estendono più in basso nella pagina. Android 12 presenta anche indicatori che appaiono nella parte superiore del telefono quando la fotocamera o il microfono sono in uso, proprio come la funzione apparsa in iOS 14. Ci sono anche nuovi riquadri di impostazione rapida che puoi aggiungere per poter spegnere rapidamente il telecamera e/o microfono a livello di sistema. Quelle tessere saranno molto utilizzate dalle persone, mi aspetto.

Inoltre, quando un’app richiede la tua posizione, ora puoi specificare nella maggior parte dei casi se vuoi fornire all’app informazioni sulla posizione approssimative o precise, come in iOS. L’aggiornamento Android di quest’anno porta anche una modalità con una sola mano identica a quella di Apple. Una volta che è attivo nel menu dei gesti, fai scorrere il dito verso il basso sul bordo inferiore del display per avere le cose a portata di mano.

Android 12 beta in esecuzione su un Pixel 4A 5G

La nuova dashboard per la privacy è accessibile all’interno delle impostazioni di sistema.

Android 12 beta in esecuzione su Pixel 4A 5G

La funzione Quick Tap era disponibile sul Pixel 4A che ho testato, ma non sul Pixel 3.

Vale la pena dare un’occhiata anche alla nuova Dashboard per la privacy di Android 12, poiché tiene sotto controllo la frequenza con cui le tue app eseguono il ping per la tua posizione, richiedono di accedere ai registri delle chiamate o utilizzano la fotocamera e il microfono. Anche se questo non è qualcosa che prevedi di monitorare spesso, è fantastico che Google abbia creato più trasparenza che mai nel sistema operativo, mostrando che tipo di accesso hanno le tue app.

Se non ti è sembrata una quantità enorme di funzionalità, hai ragione. Come il mio collega Chaim Gartenberg ha menzionato nella recensione di iOS 15 di quest’anno, questi grandi aggiornamenti stanno diventando più piccoli e sottili. Dopo oltre un decennio di perfezionamento, questi sistemi operativi non hanno più bisogno di vaste rielaborazioni ogni anno solare.

Android 12

Come appariranno alcuni giochi con la funzione Game dashboard attivata. Ti dà la possibilità di acquisire schermate, registrare filmati, attivare/disattivare non disturbare e visualizzare i fotogrammi al secondo.

Altre funzionalità arriveranno, però. Google probabilmente darà seguito ad alcuni “cali di funzionalità” nel 2022. E, se sono simili ai precedenti, renderanno il possesso di un telefono Pixel un’esperienza ancora più gratificante. Guardando al futuro, si vocifera che Android 12.1 potrebbe apportare ulteriori modifiche, in particolare miglioramenti multitasking per i telefoni pieghevoli, un settore a cui Google stessa potrebbe unirsi presto.

Android 12 beta in esecuzione su un Pixel 4A 5G

Alcuni degli sfondi stock hanno un aspetto incredibile se usati con i nuovi widget Material You.

Android 12 beta in esecuzione su un Pixel 4A 5G

È anche possibile scegliere un look più sobrio, con i colori delle icone da abbinare.

Nell’esaminare un nuovo aggiornamento Android, ho pensato a come queste modifiche e funzionalità avranno un impatto su tutti i telefoni Android. Ma il fatto è che in questo momento Android 12 è davvero solo una buona notizia per gli utenti Pixel e potrebbe essere così per un po’. Questo aggiornamento è disponibile oggi per Pixel 3 e versioni successive e aggiungeremo gli altri produttori che offrono supporto una volta che Google lo confermerà.

Secondo questo Pagina degli sviluppatori Android, Google afferma che Android 12 arriverà su “Pixel nelle prossime settimane e sui dispositivi Samsung Galaxy, OnePlus, Oppo, Realme, Tecno, Vivo e Xiaomi entro la fine dell’anno”. Aggiorneremo questa recensione una volta che Google condividerà le specifiche sui modelli che riceveranno Android 12.

Ciascuno di questi telefoni utilizza il proprio wrapper Android personalizzato con il proprio ID di progettazione. Quindi, mentre molte delle nuove funzionalità di Android 12 dovrebbero fare il salto, è possibile che la grande spinta di Google Material You design non appaia, almeno con la stessa quantità di personalizzazione che troveresti su Pixel, su ogni altro telefono che ottiene il aggiornare.

Android 12 beta in esecuzione su un Pixel 4A 5G

Infine, Google sta utilizzando più display sempre attivo del Pixel.

Samsung è un grande produttore che manca dall’elenco dei dispositivi che ottengono Android 12 oggi. Tuttavia, si è già impegnato a portare il software nella sua gamma Galaxy S21 dall’inizio di quest’anno sotto forma di aggiornamento OneUI 4. Un pratico con il software beta pubblicato da Sviluppatori XDA mostra che l’interpretazione di Samsung su Android 12 non sembra avere lo stesso brivido del trattamento di Google sui telefoni Pixel.

Android 12 non è un aggiornamento che sta cercando di cambiare il modo in cui usi il telefono, non che fosse necessario. Invece di limitarsi ad aggiungere dozzine di nuove funzionalità, Google voleva solo scuotere le cose nel reparto di progettazione per il gusto di farlo. È uno sconvolgimento di alcuni dei più piccoli dettagli di Android. Si tratta di un’esperienza più personalizzabile, che a sua volta rende il tuo telefono più unico. Se questo ti eccita, probabilmente non ti pentirai dell’installazione. Ma non comprerei un Pixel solo per provare Android 12. E se non riesci a ottenere l’aggiornamento oggi, non mi preoccuperei troppo finché non verranno aggiunte ulteriori funzionalità.

Fotografia di Cameron Faulkner / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *