Alexander Zverev sotto inchiesta ATP su accuse di abusi domestici


Dopo mesi di ritardo e lamentele da parte di giocatori e funzionari del tennis, il tour di tennis professionistico maschile ha annunciato lunedì che indagherà su Alexander Zverev dopo le accuse di abusi domestici fatte da un’ex fidanzata.

Zverev, 24 anni, una stella nascente tedesca classificata quarta al mondo nel singolare maschile, ha negato con forza le accuse di essere stato violento con Olya Sharypova durante una serie di alterchi fisici. Sharypova, cittadina russa, non ha presentato alcuna accusa penale per gli incidenti, che, ha detto, sono avvenuti nel 2019. I due hanno iniziato a frequentarsi quando erano adolescenti, ma la relazione è finita più di un anno fa.

In vista degli US Open, Zverev ha chiesto un’ingiunzione in tribunale in Germania per impedire ulteriori rapporti sulle accuse di Slate, che aveva pubblicato un articolo lungo su di loro da Ben Rothenberg, uno scrittore di tennis freelance che a volte scrive per il New York Times. Il tribunale ha concesso l’ingiunzione e Zverev l’ha indicata come una conferma della sua innocenza.

Sebbene la corte si sia fermata prima di ciò, ha concordato con la sua tesi secondo cui le prove presentate nell’articolo non erano sufficienti secondo il diritto tedesco per giustificare l’impatto su di lui. La decisione affermava che un tale articolo doveva avere un equilibrio sufficiente in modo da non lasciare l’impressione che Zverev fosse colpevole degli atti che Sharypova lo accusava di aver commesso.

Diversi giocatori hanno affermato che l’ATP deve affrontare direttamente la situazione di Zverev e cambiare le sue politiche sulle accuse di violenza domestica. Andy Murray, ex numero uno del mondo, si è lamentato più volte quest’anno di come ritenesse che l’ATP stesse trascinando i piedi sulla questione, molto tempo dopo che diversi campionati sportivi nordamericani hanno cambiato le loro politiche per consentire ai giocatori che sono oggetto di violenza domestica accuse da sospendere.

“Ovviamente era qualcosa che doveva cambiare in termini di come alcune delle situazioni sono state gestite, penso, quest’anno”, ha detto Murray dopo che l’ATP ha detto che avrebbe preso in considerazione la possibilità di cambiare la sua politica. “Semplicemente non mi sembrava che lo sport avesse una sorta di posizione su di esso, davvero.”

Lunedì, l’ATP ha dichiarato di condannare completamente qualsiasi forma di violenza o abuso e di indagare su tali accuse relative alla condotta in un torneo membro dell’ATP.

Massimo Calvelli, amministratore delegato dell’ATP, ha definito “serie” le accuse contro Zverev.

“Abbiamo la responsabilità di affrontarli”, ha detto Calvelli in una nota. “Speriamo che la nostra indagine ci consentirà di stabilire i fatti e determinare un’adeguata azione di follow-up”.

L’ATP ha annunciato ad agosto che un panel indipendente avrebbe esaminato e formulato raccomandazioni per modifiche alle sue politiche relative alla condotta dei giocatori, compresi quei giocatori che sono oggetto di accuse di abuso.

Zverev ha suggerito che collaborerà con un’indagine, ma non è chiaro quale forma assumerà tale cooperazione. L’ATP fino ad ora non ha avuto regole chiare per indagare e intraprendere azioni contro i giocatori che sono oggetto di accuse di abusi domestici prima che le questioni siano giudicate in un tribunale.

Sharypova ha affermato di non avere intenzione di sporgere denuncia o di intentare una causa contro Zverev per gli alterchi, che si sarebbero verificati negli Stati Uniti e in Cina mentre Zverev era in competizione.

Zverev dovrebbe giocare al BNP Paribas Open di Indian Wells, in California, questa settimana e ha in programma di giocare alle ATP Tour Finals in Italia il mese prossimo.

Dopo le accuse, Zverev si è separato dai suoi agenti di Team8, l’agenzia fondata da Roger Federer e dal suo agente Tony Godsick, anche se ha partecipato il mese scorso al torneo di Federer, la Laver Cup. I principali sponsor di Zverev includono Adidas e Rolex, che finora gli sono rimasti fedeli nonostante le accuse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *