Ogni omicidio dei Soprano, classificato da raccapricciante a straziante


OK, sappiamo che questo è controverso… ma è vero: Tony Soprano (James Gandolfini) è morto alla fine del I Soprano. Tutti i suoi amici sono morti o lo saranno presto, la sua paranoia sta avendo la meglio su di lui e New York è in cerca di sangue dopo che Tony ha ordinato la morte di Phil. Ma la parte peggiore è, Tony conosceva tutto questo era inevitabile. Ordina anelli di cipolla (cibo fritto che il suo medico gli ha specificamente detto di non mangiare) e si crogiola nella disillusione di tutto ciò. Sì, lo schermo diventa nero, ma Tony è morto. Che fosse al ristorante a cena con la sua famiglia, o il giorno dopo, o l’anno successivo, Tony muore. È la fine sia dei Soprano che di I Soprano.

Showrunner David Chase ha rivelato nel 2015 che la scena finale non doveva essere discussa e Viaggio“Don’t Stop Believin'” è stato l’ultimo indizio. “Questo è ciò che volevo che la gente credesse, che la vita finisce e arriva la morte, ma non smettere di credere”, ha detto Chase alla rivista Directors Guild of America, DGA Trimestrale. “Ci sono degli attaccamenti che facciamo nella vita, anche se tutto sta per finire, che valgono tanto, e siamo così fortunati ad aver potuto sperimentarli. La vita è breve. O finisce qui per Tony o un’altra volta. Ma nonostante ciò, ne vale davvero la pena. Quindi non smettere di crederci.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *