I georgiani votano nei principali sondaggi locali dopo l’arresto di Saakashvili | Notizia


Il giorno dopo l’arresto dell’ex presidente, gli elettori stanno votando in elezioni comunali molto seguite.

Gli elettori in Georgia stanno votando in elezioni municipali molto seguite, il giorno dopo che l’ex presidente e leader dell’opposizione Mikheil Saakashvili è tornato dall’esilio ed è stato arrestato.

La detenzione della principale figura dell’opposizione del paese ha alzato la posta nei sondaggi di sabato, vista come un test chiave per il partito Georgian Dream, il partito di governo sempre più impopolare.

Saakashvili, 53 anni, fondatore del principale partito di opposizione georgiano, lo United National Movement (UNM), venerdì ha detto di essere tornato dall’Ucraina, dove dirige un’agenzia governativa ucraina che guida le riforme.

Saakashvili scortato da agenti di polizia mentre arriva in una prigione a Rustavi [Georgian Interior Ministry/Handout via Reuters]

L’esuberante riformatore filo-occidentale è stato arrestato poco dopo per una condanna in contumacia del 2018 per abuso d’ufficio. Nega di aver commesso illeciti e ha denunciato la sua condanna a sei anni di carcere come politicamente motivata.

Robin Forestier-Walker di Al Jazeera, riportando dalla capitale, Tbilisi, ha affermato che il ritorno “a sorpresa” di Saakashvili dall’esilio e il successivo arresto ha oscurato i sondaggi.

“Molte persone ora si chiedono se ci sarà un cambiamento significativo nell’affluenza alle urne con le persone che sostengono l’ex presidente motivate a fare coming out dopo aver ascoltato le sue parole ieri. Ha chiesto ai georgiani di votare con decisione”, ha detto Forestier-Walker.

Sabato, in un post su Twitter accompagnato dall’immagine di una lettera ai sostenitori dal carcere, Saakashvili ha dichiarato: “Voglio chiedere a tutti voi di andare alle elezioni in modo che non si perda un solo voto”.

Ha aggiunto: “La mia libertà e, cosa più importante, la libertà della Georgia dipendono interamente dalle tue azioni e dalle tue capacità di combattimento”.

Prima del suo arresto, aveva postato su Facebook un videomessaggio invitando i sostenitori a scendere in piazza contro il governo.

Fondato dalla potente miliardaria Bidzina Ivanishvili, Georgian Dream è il partito di governo dal 2012.

I critici lo hanno accusato di usare procedimenti penali per punire oppositori politici e giornalisti.

L’Interpol ha rifiutato le richieste di Tbilisi di emettere un avviso rosso contro Saakashvili.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *