Dopotutto Zoom non comprerà Five9

Five9 rimarrà indipendente: il suo accordo per l’acquisizione da parte di Zoom è saltato. Anche se un comunicato stampa di Five9 dice che è stato “risolto di comune accordo”, è anche il caso che gli azionisti di Five9 abbiano rifiutato l’accordo da 14,7 miliardi di dollari.

Zoom ha originariamente annunciato l’acquisizione il 18 luglio. Five9 automatizza la gestione dei contatti dei clienti per le aziende e l’accordo avrebbe dovuto rafforzare le offerte commerciali di Zoom. I suoi principali concorrenti sono colossi come Microsoft e Google, e l’accordo avrebbe aiutato l’azienda più piccola ad espandersi.

Questo doveva essere un transazione all-stock, ma sfortunatamente per Zoom, il prezzo delle sue azioni ha perso più di un quarto del suo valore da quando hanno annunciato l’acquisizione. Di solito, quando viene acquistata una società, gli azionisti ricevono un premio sul prezzo delle azioni; poiché si trattava di un affare all-stock, tuttavia, Zoom avrebbe raccolto Five9 in sconto.

All’inizio di questo mese, Institutional Shareholder Services, un proxy advisor indipendente, gli azionisti raccomandati votano contro l’accordo. Il governo aveva anche una o due cose da dire sul possibile rischi per la sicurezza nazionale, che probabilmente non ha aiutato le cose.

In un post sul blog pubblicato giovedì, il CEO di Zoom Eric Yuan afferma che l’acquisizione fallita non influenzerà in modo significativo i piani di Zoom. Five9 “non è stato in alcun modo fondamentale per il successo della nostra piattaforma né era l’unico modo per noi di offrire ai nostri clienti una soluzione di contact center convincente”, ha affermato. Zoom prevede di mantenere le sue “partnership di lunga data” con Five9 e altre società che offrono servizi simili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *