Recensione Asus ROG Zephyrus G14 (2021): tagliato dalla lama

Asus ha aggiornato il suo blockbuster Zephyrus G14, un laptop da gioco che ha riscosso un tale successo lo scorso anno che era praticamente impossibile acquistarlo nei mesi successivi alla sua uscita.

Come probabilmente è stato saggio, l’azienda ha apportato pochissime modifiche al prodotto dell’anno scorso. Lo Zephyrus G14 2021 ha lo chassis dell’anno scorso con nuovi chip (processori mobili Ryzen 5000 di AMD e GPU mobili RTX 3000 di Nvidia). Ci sono anche nuove opzioni di visualizzazione: il modello dell’anno scorso aveva un pannello 1080p 120Hz o un pannello 1440p 60Hz, mentre quest’anno offre la scelta di uno schermo QHD 120Hz o uno schermo 1080p 144Hz, oltre a un’opzione 1080p 60Hz.

Questi aggiornamenti avvicinano il G14 alla categoria premium rispetto allo scorso anno e il prezzo lo riflette: la configurazione RTX entry-level, che era di $ 1.499 l’anno scorso, è stata aumentata a $ 1.549. È ancora un valore decente, ma non è più la rarità che era nel mercato dell’anno scorso. La concorrenza è diventata più potente e non è molto più costosa.

La targhetta Republic of Gamers sul coperchio dell'Asus ROG Zephyrus G14.

Ci incontriamo di nuovo, Zephyrus G14.

Tutti i modelli Zephyrus G14 2021 hanno processori Ryzen serie 5000 di AMD. L’opzione migliore è Ryzen 9 5900HS a otto core. Questo è più efficiente di altri chip della serie Ryzen 9 (come il 5900HX, che alimenta il Razer Blade 14), ma offre comunque una potenza seria. La mia unità di test ha accoppiato questo chip con una Nvidia GeForce RTX 3060, oltre a 32 GB di RAM, 1 TB di spazio di archiviazione e il display QHD 120Hz. I laptop da gioco QHD sono una tendenza esplosa quest’anno, in parte perché i chip Ryzen 5000 e RTX 3000 hanno finalmente reso i giochi QHD una possibilità ragionevole.

La tastiera del ROG Zephyrus G14 vista di lato.

Questa è legittimamente la mia tastiera preferita su qualsiasi laptop di sempre.

Questa configurazione è elencata per $ 1,999,99 su Sito web di Asus (anche se è tutto esaurito al momento della stesura di questo articolo), ed è praticamente il modello di punta che puoi acquistare. Il altro modello da $ 1.999,99 è uno che Asus ha sviluppato con DJ Alan Walker, che viene fornito con una confezione fantasiosa che può funzionare come un deck per DJ. Tuttavia, è un po’ ridimensionato, includendo solo un RTX 3050 Ti e 16 GB di RAM. (Abbiamo esaminato quel dispositivo separatamente: è bello, ma soprattutto fantastico per i fan di Alan Walker.) Entrambi questi modelli includono anche AniMe Matrix, una griglia di LED sul coperchio del G14 che può formare fantastici disegni animati se sei così incline .

Queste sono le uniche due configurazioni attualmente elencate sul sito web di Asus. Sono anche riuscito a trovare un Modello da $ 1.549,99 a Best Buy che include l’RTX 3060, 16 GB di RAM e il display 144Hz 1080p (che è probabilmente un valore migliore rispetto alla mia unità di test), oltre a un modello da $ 1.149,99 con un display a 60Hz, un Ryzen 7 5800HS e una GeForce GTX 1650. Excalibur PC ha anche un modello RTX 3060 / QHD / 16 GB / 1 TB per $ 1.799,99. Nessuno di questi include l’AniMe Matrix.

L'Asus ROG Zephyrus G14 visto dall'alto, semiaperto.

La nostra configurazione di prova è costosa per le sue specifiche, ma alcune delle opzioni di Best Buy sono più ragionevoli.

La cosa più importante da togliere da tutto questo è che il G14 ha un soffitto: l’RTX 3060 e il Ryzen 9 5900HS sono i migliori che puoi ottenere. L’anno scorso, quella combinazione lo avrebbe reso il portatile da gioco da 14 pollici più potente al mondo. Ma c’è un motivo per cui non è più così, e si chiama Razer Blade 14.

Lo Zephyrus ha avuto una media di 191 fps su CS:GO a risoluzione nativa e 263 fps in 1080p. Particelle di polvere, fuochi, nuvole e altri effetti intensi non erano un problema. Ha una media di 33 fps su Red Dead Redemption 2 con tutti i cursori al massimo a 1440p, 40 fps sul preset Ultra e 51 fps sul preset Ultra in 1080p. (Il DLSS non era molto efficace in questo gioco, stranamente: ho visto solo 42 fps sul preset Ultra a 1440p con la funzione impostata su “qualità”.)

Dove l’RTX 3060 ha davvero faticato è stato il ray tracing Shadow of the Tomb Raider. Il G14 ha avuto una media di 28 fps sul preset più alto con la funzione impostata su Ultra (il DLSS è stato utile qui, aumentando la media fino a 42 fps). È andata molto meglio con il ray tracing disattivato, con una media di 57 fps a risoluzione nativa e 83 fps a 1080p.

Le porte sul lato sinistro dell'Asus ROG Zephyrus G14.

Porta di alimentazione, HDMI, USB-C, jack per cuffie a sinistra.

Porte sul lato destro dell'Asus ROG Zephyrus G14.

Slot per lucchetto, due USB-A, una USB-C a destra.

Fin dall’inizio, questi risultati sono un considerevole passo avanti rispetto al G14 dello scorso anno; questo modello lo sta battendo su tutti e tre i titoli in 1080p. Tuttavia, non è ancora in grado di eseguire tutti questi giochi con frame rate riproducibili in QHD a meno che non si riducano alcune impostazioni (sebbene possa sicuramente sfruttare appieno il suo display a 120Hz con materiale per gli eSport come CS:GO).

I titoli più impegnativi sono i punti in cui il divario di prestazioni tra l’RTX 3060 e l’RTX 3070 diventa davvero evidente. Lo Zephyrus G15 con lo stesso processore e un 3070 ha schiacciato il G14 su entrambi Morto Rosso (media 58fps) e Tomb Raider (61 fps con ray tracing attivo, 81 fps con ray tracing disattivato) a 1440p. Quel modello è in realtà $ 150 in meno rispetto alla mia unità G14: non include AniMe Matrix e ha solo 16 GB di RAM. Il G15 viene fornito anche con un RTX 3060 (con 16 GB di RAM e 512 GB di spazio di archiviazione), per un prezzo ancora più economico di $ 1.499,99.

Il Razer Blade 14 che ho testato aveva un RTX 3070 e un Ryzen 9 5900HX, in uno chassis che in realtà è un po’ più piccolo del G14. Ha anche dato allo Zephyrus una corsa per i suoi soldi su entrambi Morto Rosso e Tomb Raider (in media 58 fps e 51 fps in QHD, rispettivamente). Un RTX 3070 Blade 14 è più costoso di questo modello G14 ($ 2.199,99 al momento della stesura di questo documento) e ha solo 16 GB di RAM, ma offre ancora molto per quel prezzo: ottieni non solo la potenza extra, ma anche uno schermo QHD a 165 Hz, una tastiera RGB e una webcam. Il G14 non ha nemmeno un grande argomento di costo contro il Blade 14 se vuoi restare con l’RTX 3060, perché puoi anche acquistare quest’ultimo con un RTX 3060 e un display a 144Hz per $ 1.799,99 ($ 200 in meno rispetto al mio modello di prova).

Un’ultima cosa da notare sui giochi: questa cosa diventa calda. Anche se non ho visto necessariamente prove di throttling, il 5900HS era costantemente negli anni ’80 alti (Celsius) o negli anni ’90 bassi durante il gioco. (Sul G15 più grande, per il contesto, lo stesso chip ha attraversato tutti gli stessi titoli senza saltare sopra 80.)

Anche il case del G14 è diventato molto, molto caldo durante il gioco. La tastiera era scomoda da toccare e il fondo presentava vesciche. Se tenevo la mano proprio sopra i tasti, potevo sentire il calore. Questo non era troppo lontano dall’esperienza che ho avuto con il G14 dell’anno scorso, ma il Blade 14 ha fatto un lavoro migliore con componenti ancora più potenti. Anche se ha avuto qualche problema a mantenere il suo chip fresco, il calore non si è trasferito all’esterno del suo telaio durante i miei test.

I fan erano anche rumorosi durante il gioco, anche se puoi passare a un profilo “Silenzioso” nel software Asus Armory Crate. L’ho usato mentre svolgevo normali lavori d’ufficio con il G14, ed è stato all’altezza del suo nome mantenendo la tastiera fresca (sebbene la parte inferiore del telaio fosse ancora tostata per la maggior parte del tempo).

Quindi cosa ha in serbo il G14 2021? Praticamente tutto il resto. Il display è nitido e vivido, con un massimo di 300 nit e copre il 100 percento della gamma sRGB, l’87 percento di AdobeRGB e il 99 percento di P3. Gli altoparlanti, inclusi due woofer rivolti verso il basso e due tweeter, offrono un audio chiaro con bassi risonanti e percussioni potenti. Il G14 è precaricato con Dolby Access, inclusi preset audio per giochi, musica, film e voce. (Il profilo Music rende la voce più chiara, mentre i preset Music e Game danno più grinta alle basi.) I microfoni non hanno avuto problemi a captare la mia voce durante le chiamate di lavoro, anche con un po’ di rumore di fondo.

Il logo Zephyrus sull'Asus ROG Zephyrus G14.

È un bel design sommesso.

L'angolo superiore dell'Asus ROG Zephyrus G14.

Tuttavia, non è bello come il Blade.

Il telaio è sottile, leggero e robusto e la cerniera ErgoLift, una graffetta Asus che si piega sotto il ponte e solleva leggermente la tastiera da terra, non è così affilata in grembo come su altri laptop Asus. E la tastiera e il touchpad del G14 sono tra i miei preferiti, non solo tra i laptop da gioco ma tra tutti i laptop sul mercato. I tasti sono retroilluminati, silenziosi e confortevoli, con molta corsa e un clic soddisfacente: apprezzo particolarmente i tasti del volume dedicati nella parte superiore del deck. Il trackpad è abbastanza fluido, con uno dei clic più facili che troverai su un laptop. Non ho riscontrato problemi di rigetto del palmo e generalmente potevo scorrere senza colpire la plastica.

Infine, la durata della batteria è un’area in cui il G14 batte saldamente il Blade 14. C’era da aspettarselo, dato il processore più efficiente del primo. Usando il G14 come autista quotidiano con un carico di lavoro d’ufficio, ho avuto una media di nove ore e 38 minuti. (Questo è stato con Battery Saver attivato, lo schermo di circa 200 nit e la GPU disabilitata.) È più lungo di quanto ho visto dal G14 dell’anno scorso e dal G15 di quest’anno, e rende questo modello uno dei laptop da gioco più duraturi che ho ho mai provato. Il Blade ha impiegato in media solo sei ore e 12 minuti con lo stesso carico di lavoro.

Anche i giochi a batteria sono stati un’esperienza decente. Ho un’ora e due minuti di Red Dead Redemption 2 gameplay sul preset Ultra; il gioco è stato giocabile per 57 minuti di quel tempo e successivamente è sceso a frame rate stuttery (con circa il 10% rimanente). Il caricabatterie da 180 watt è abbastanza veloce, anche se non in modo eccezionale. Ci sono voluti 50 minuti per spremere il G14 fino al 60 percento durante l’uso leggero di Chrome.

Lo Zephyrus G14 aperto su un tavolo visto dall'alto.  Lo schermo mostra il logo ROG su uno sfondo bianco e nero.

Questo modello è bianco, quindi nessun problema di impronte digitali.

Ci sono solo due problemi reali con il telaio. Innanzitutto, il sensore di impronte digitali sulla mia unità era pignolo e non è riuscito a riconoscermi circa un terzo delle volte. Ho chiesto ad Asus se questo è un problema che hanno già riscontrato. Il secondo è che non c’è la webcam. Uno dei vantaggi di un dispositivo sottile e leggero come il G14 è che dovrebbe essere un ottimo driver multiuso, il che è un compito significativamente più alto quando non può effettuare videochiamate. Sì, puoi collegare una fotocamera esterna, ma questa è una cosa in più ed è particolarmente fastidiosa se porti molto in giro il G14. Asus dovrebbe davvero attaccare una webcam su questa cosa, anche una pessima, soprattutto perché i suoi concorrenti le hanno.

Alla fine della giornata, il G14 è ancora eccellente. È un buon esecutore in un buon telaio, con una tastiera, un touchpad, un sistema di altoparlanti e una durata della batteria che sono assolutamente straordinari. (Seriamente, mi scuso con qualunque tastiera devo recensire dopo questa, perché probabilmente sembrerà male in confronto.) E i nuovi chip hanno prodotto un netto miglioramento rispetto al G14 dello scorso anno.

Sfortunatamente, mentre questo laptop non è cambiato molto, la sua concorrenza sì. Il G14 non è più il laptop da gioco da 14 pollici più potente che puoi acquistare e, sebbene la durata della batteria in particolare possa ancora renderlo un ottimo acquisto per alcuni utenti, non è più la scelta ovvia per tutti. Il Blade 14 offre chip significativamente più potenti in uno chassis più sottile e quasi altrettanto leggero.

E mentre il Blade 14 è più costoso, ci sono anche diversi modi per ottenere un RTX 3070 a un prezzo inferiore rispetto a quello richiesto dal G14. Se sei disposto a optare per qualcosa di leggermente più grande e perderti le luci fantasiose, lo Zephyrus G15 darà questo esatto design del telaio (con la stessa eccezionale tastiera, touchpad, audio e durata della batteria) con risultati di gioco molto migliori a meno soldi. Se vuoi ancora luci fantasiose, puoi anche ottenere un 5900HX e un RTX 3070 (insieme a un display a 144Hz) nel pacchetto RGB ROG Strix G15 ad un prezzo inferiore rispetto alla mia unità di prova.

Ancora una volta, il G14 è ancora eccellente. Ma ci sono più cose eccellenti in questa categoria ora rispetto all’anno scorso. Il G14 si è spostato dal territorio “slam-dunk” e nel territorio “buona opzione per le persone che desiderano una specifica combinazione di cose”. Che è, per essere onesti, dove vivono quasi tutti i laptop da gioco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *