Questa è la ricerca interna di Facebook sugli effetti sulla salute mentale di Instagram

Facebook ha condiviso la ricerca interna sull’impatto di Instagram sul benessere mentale degli adolescenti riportata da Il giornale di Wall Street all’inizio di questo mese. Il giornale di Wall Street ha riferito che i file hanno mostrato che Instagram sapeva che la rete di social media ha un effetto negativo sulla salute mentale degli adolescenti. Facebook ha respinto il WSJ’s caratterizzazioni della sua ricerca, dicendo che “semplicemente non è esatto che questa ricerca dimostri che Instagram è ‘tossico’ per le ragazze adolescenti.”

I mazzi di diapositive della ricerca sono disponibili su La redazione di Facebook qui, diviso in due PDF. Abbiamo anche incorporato i PDF in fondo a questa storia. In particolare, i due PDF sono stati annotati da Facebook nel tentativo di fornire un contesto.

Dopo il rilascio da parte di Facebook dei due documenti, Il giornale di Wall Street pubblicato loro insieme ad altri quattro che ha detto hanno costituito la base della sua storia su Instagram. WSJ giornalista Jeff Horwitz dice Facebook ha pubblicato i primi due documenti pochi minuti dopo aver ricevuto un’ora di preavviso sui piani di pubblicazione del giornale. I documenti inediti includono ricerche sull’immagine corporea delle ragazze adolescenti e il confronto sociale basato sull’aspetto.

Il rilascio arriva dopo una significativa pressione su Facebook per rilasciare i file, incluso da Il Vergesono Casey Newton. “Sappiamo che i dirigenti di Facebook credono che l’azienda abbia benefici complessivi positivi per il mondo e sappiamo anche che sono studenti meticolosi dei propri dati”, ha scritto Newton martedì. “È difficile capire perché, se i dati sono così positivi, Facebook è spesso così riluttante a condividerli”.

Il rivistaIl rapporto ha evidenziato risultati specifici del documento come prova di un problema di salute mentale più ampio sull’app, in particolare la scoperta che “il trentadue percento delle ragazze adolescenti ha affermato che quando si sentivano male per il proprio corpo, Instagram le faceva sentire peggio. ”

Le slide prodotte da Facebook fanno molto per sostenere tale interpretazione, anche se la società contesta punti specifici dell’interpretazione. In una particolare diapositiva, Facebook chiarisce che i dati sono meglio interpretati come “gli adolescenti che hanno una minore soddisfazione di vita hanno maggiori probabilità di dire che Instagram peggiora la loro salute mentale o il modo in cui si sentono con se stessi rispetto agli adolescenti che sono soddisfatti della propria vita”.

Il rilascio della ricerca arriva la sera prima di un’audizione al Congresso sull’effetto di Facebook e Instagram sulla salute mentale dei bambini. Quell’udienza è in programma per giovedì alle 10:30 ET.

Aggiornamento, 22:45 ET: Aggiornato per includere la pubblicazione di ulteriori documenti da parte del Wall Street Journal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *