La prima Jeep Grand Cherokee ibrida plug-in è qui

Jeep ha presentato il Grand Cherokee 4xe 2022, la prima versione ibrida plug-in del SUV più venduto della casa automobilistica. È il secondo veicolo Jeep a ottenere una versione elettrificata, dopo l’ibrido 2021 Wrangler 4xe rilasciato lo scorso anno. Jeep ha anche annunciato una versione fuoristrada della Grand Cherokee, la Trailhawk, anch’essa dotata di un motore ibrido.

Significativamente, Jeep non sta annunciando una versione esclusivamente elettrica del Grand Cherokee, né vendendo veicoli elettrici a batteria. La casa automobilistica ha recentemente annunciato che rilascerà versioni “a emissioni zero” di tutti i suoi veicoli entro il 2025, insieme a varianti ibride plug-in.

Si stima che il Grand Cherokee 4xe (“quattro per E” in gergo Jeep) ottenga 25 miglia di autonomia completamente elettrica e 57 miglia per gallone equivalente (MPGe) per un’autonomia totale di oltre 440 miglia (708 km). Jeep afferma che il suo sistema di propulsione ibrida plug-in include due motori elettrici, un pacco batteria da 400 volt, un motore turbo a quattro cilindri da 2,0 litri e una trasmissione automatica a otto velocità. Nel complesso, il sistema 4xe eroga 375 cavalli (280 kW) e 470 lb.-ft. (637 Nm) di coppia.

I conducenti possono personalizzare la produzione di energia per adattarsi al meglio alla loro situazione di guida. Ci sono tre modalità tra cui scegliere: Hybrid, che unisce la coppia del motore elettrico e del motore a gas; Elettrico, che funziona con energia elettrica a zero emissioni solo fino all’esaurimento della batteria; e eSave, che dà la priorità al motore, risparmiando la carica della batteria per un uso successivo.

I proprietari possono monitorare il sistema ibrido attraverso lo schermo di infotainment, nonché la quantità di potenza creata dalla frenata rigenerativa. Regen può essere regolato per i livelli minimo e massimo per adattarsi al meglio agli stili di guida e alla quantità di potenza che crea. I conducenti possono anche programmare i tempi di ricarica per sfruttare le tariffe elettriche più basse e visualizzare la cronologia di guida con i dettagli sull’utilizzo di energia elettrica e benzina.

Il sistema 4xe del Grand Cherokee include anche qualcosa chiamato Integrated Dual Charging Module (ICDM) che combina un caricabatterie e un convertitore DC/DC in una singola unità e un Power Inverter Module (PIM) di dimensioni ridotte. Questi sono montati sotto il veicolo e protetti con scudi in acciaio.

Le Jeep sono pensate per essere portate fuoristrada e, in quanto tale, l’azienda afferma che i suoi componenti elettronici sono adeguatamente sigillati e impermeabilizzati. Jeep afferma che il Grand Cherokee 4xe è in grado di guadare l’acqua fino a 24 pollici.

Jeep non ha annunciato i prezzi per il Grand Cherokee 2022, anche se se il prezzo dell’adesivo della finestra del Wrangler è indicativo, non sarà economico. (Il 2021 Wrangler 4xe Sahara parte da $ 52,520, il Rubicon da $ 56,220 e l’High Altitude da $ 58,340).

Non è stato ancora testato se i clienti si accalcano sui nuovi propulsori ibridi di Jeep. Il giornale di Wall Streetdi Dan Neil ha recentemente stroncato la Wrangler 4xe del 2021, definendola “vergognoso greenwashing, incapace di eliminare il più basso dosso di scetticismo”.

L’azienda, che è un marchio iconico americano, è stata lenta ad abbracciare la tecnologia dei veicoli elettrici rispetto ai suoi concorrenti. Resta da vedere se il nuovo Grand Cherokee può aiutare Jeep a prendere il ritmo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *