La Corea del Nord afferma di aver testato missili ipersonici | Notizie sulle armi nucleari


L’arma che la Corea del Nord ha sparato al largo della sua costa orientale martedì mattina era un missile ipersonico di nuova concezione, secondo i media statali, nell’ultimo avanzamento degli armamenti per la nazione dotata di armi nucleari.

Lo sviluppo del sistema d’arma aumenta le capacità di difesa della Corea del Nord, ha detto mercoledì la Korean Central News Agency (KCNA), descrivendo il missile come “un’arma strategica”.

Il giornale ufficiale Rodong Sinmun riportava una foto dell’arma – con una serie di alette guida alla base del suo cono anteriore – che saliva nel cielo mattutino.

La Corea del Nord ha costantemente sviluppato il suo arsenale militare in mezzo a un’impasse sui colloqui volti a smantellare i suoi arsenali nucleari e missilistici balistici in cambio di sollievo dalle sanzioni che hanno paralizzato la sua economia.

Il leader nordcoreano Kim Jong Un non ha partecipato al lancio, che è stato osservato dall’alto ufficiale Pak Jong Chon, ha detto KCNA.

“Nel primo lancio di prova, gli scienziati della difesa nazionale hanno confermato il controllo della navigazione e la stabilità del missile”, ha affermato.

Ha detto che il missile, chiamato Hwasong-8, ha raggiunto i suoi obiettivi tecnici “compresa la manovrabilità di guida e le caratteristiche di volo planato della testata planante ipersonica staccata”.

I missili della serie Hwasong utilizzano motori a propellente liquido, secondo Ankit Panda, membro anziano del Carnegie Endowment for International Peace con sede negli Stati Uniti.

“Questo è il primo test di un missile a propellente liquido in Corea del Nord dal novembre 2017”, ha affermato in un post su Twitter.

Il test è stato il terzo della Corea del Nord questo mese, con la Corea del Sud che ha anche sviluppato armi sempre più sofisticate. Il 15 settembre, entrambi i paesi hanno testato missili balistici a poche ore di distanza. Martedì, Seoul ha tenuto una cerimonia per il lancio del suo terzo sottomarino in grado di trasportare missili balistici lanciati da sottomarini.

“A causa della loro velocità e delle varie traiettorie, i missili ipersonici sono difficili da rilevare, tracciare e difendersi”, ha dichiarato in una e-mail Leif-Eric Easley, professore associato di studi internazionali presso la Ewha Womans University di Seoul.

“I progressi nel rifornimento hanno lo scopo di consentire a Pyongyang di sparare rapidamente i missili, rendendo più difficile per gli altri paesi mirare e distruggere preventivamente prima del lancio. È improbabile che la Corea del Nord abbia sviluppato in modo affidabile tutte le tecnologie che sostiene la sua propaganda. Tuttavia, se Pyongyang riuscisse a montare una testata nucleare anche su un rudimentale ipersonico, sarebbe un’arma pericolosa perché non dovrebbe essere estremamente precisa per minacciare la vicina metropoli di Seoul.

‘Prevedibile’

La Corea del Sud ha cercato di invogliare il Nord a tornare al fidanzamento; tuttavia, i colloqui sulla denuclearizzazione sono in stallo dal 2019 dopo il crollo di un vertice tra Kim e l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

La Corea del Nord ha dichiarato la scorsa settimana di essere disposta a prendere in considerazione un altro vertice con la Corea del Sud se fosse possibile garantire il rispetto reciproco tra i vicini, a seguito della richiesta del presidente sudcoreano Moon Jae-in di una dichiarazione per porre fine formalmente alla guerra di Corea del 1950-1953.

L’esercito della Corea del Sud ha annunciato il lancio poco dopo che è avvenuto martedì, ma non ha rivelato l’altitudine massima e la distanza di volo del missile, informazioni che di solito rende disponibili entro circa un’ora.

I resoconti dei media sudcoreani hanno citato fonti non identificate secondo cui il proiettile aveva “caratteristiche di volo diverse” rispetto ai lanci precedenti e il presidente Moon Jae-in ha chiesto “un’analisi completa” del lancio. Il Giappone ha detto che era un missile balistico.

La Corea del Nord, che ha invaso la Corea del Sud nel 1950, è soggetta a molteplici serie di sanzioni internazionali per i suoi programmi di armi nucleari e missili balistici vietati. Ha già testato un missile da crociera a lungo raggio e un missile balistico lanciato dal treno questo mese.

(Al Jazeera)

Gli Stati Uniti hanno ripetutamente affermato di essere disposti a incontrare i funzionari nordcoreani ovunque, in qualsiasi momento, senza precondizioni, nei loro sforzi per riprendere i negoziati sulla denuclearizzazione. Ha condannato il lancio di martedì come una violazione delle sanzioni e una minaccia per la comunità internazionale.

Lim Eul-chul, professore presso l’Istituto per gli studi sull’Estremo Oriente dell’Università di Kyungnam, ha affermato che la Corea del Nord stava cercando di utilizzare lo sviluppo delle sue armi “come mezzo per fare spazio alle manovre diplomatiche e per migliorare la posizione militare”.

Lim ha detto che si aspettava più lanci in futuro.

“In un certo senso, il comportamento recente del Nord è molto prevedibile”, ha detto all’agenzia di stampa AFP.

“Avevano segnalato azioni militari e ora le stanno eseguendo passo dopo passo”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *