Elon Musk critica Biden come “non il più amichevole” dopo che il vertice EV della Casa Bianca ha snobbato

Il capo di Tesla e SpaceX Elon Musk ha criticato il presidente Joe Biden definendolo “non l’amministrazione più amichevole” dopo che la Casa Bianca ha snobbato la sua azienda il mese scorso. I commenti di Musk sono arrivati ​​durante un’intervista alla Code Conference e hanno seguito un tweet in cui il CEO di Tesla ha deriso Biden usando insulti simili a quelli dell’ex presidente Donald Trump.

L’amministrazione Biden ha invitato i dirigenti dell’auto al Casa Bianca il mese scorso per discutere l’obiettivo comune di aumentare la produzione di veicoli elettrici. Sono stati invitati alti funzionari di Ford, General Motors e Stellantis. Ma Tesla, che è il più grande produttore di veicoli elettrici al mondo, non lo era.

Una potenziale ragione per cui Tesla non è stata invitata è che la sua forza lavoro in fabbrica non è sindacalizzata, mentre Biden è un grande sostenitore dei sindacati. Durante l’intervista a Code, Musk ha fatto un ulteriore passo avanti, affermando che l’amministrazione di Biden era “controllata dai sindacati”.

Tesla ha combattuto attivamente contro un tentativo di organizzare i lavoratori Tesla presso lo stabilimento dell’azienda a Fremont, in California. Si è scoperto che lo stesso Musk aveva violazione del diritto del lavoro quando ha twittato commenti antisindacali nel 2019.

Musk ha modificato Biden su Twitter per settimane. La scorsa settimana, quando gli è stato chiesto perché Biden non ha rilasciato una dichiarazione sul recente lancio di un razzo di SpaceX, Musk ha twittato, “Sta ancora dormendo”, facendo eco a un soprannome di Trump per Biden, “Sleepy Joe”.

Aggiornamento 28 settembre, 19:15 ET:

Su Twitter, un alto funzionario della United Auto Workers ha risposto ai commenti di Musk:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *