Netflix rivela quanti account stanno effettivamente guardando i suoi titoli migliori

Durante la Code conference di quest’anno, il co-CEO e chief content officer di Netflix Ted Sarandos ha condiviso una quantità significativa di dati su alcuni dei migliori titoli del gigante dello streaming, una mossa rara per un’azienda che tradizionalmente tiene i numeri vicino al petto.

In una diapositiva, condivisa mentre Sarandos parlava sul palco di Code con Kara Swisher, Netflix ha condiviso i numeri su quanti account hanno visto i suoi primi 10 film e serie in base al numero di account che hanno guardato almeno due minuti del titolo durante i primi 28 giorni era su Netflix.

La prima stagione di Bridgerton ha guidato la sua lista delle migliori serie con 82 milioni di account che hanno visualizzato il titolo, seguito dalla prima parte di Lupino e Lo Stregone, con 76 milioni di account che hanno guardato ciascuno. Estrazione ha guidato la sua lista dei migliori film con 99 milioni di account, seguito da Scatola per uccelli con 89 milioni di account e Spenser confidenziale con 85 milioni.

Immagine: Codice 2021

Una seconda diapositiva ha classificato i primi 10 film e serie di Netflix in base alle ore di visualizzazione totali durante i primi 28 giorni di fruizione del servizio. Bridgerton è ancora in cima alla lista delle serie con ben 625 milioni di ore visualizzate. La quarta puntata di rapina di denaro seguita con 619 milioni, seguita dalla terza stagione di Cose più strane con 582 milioni di ore di visualizzazione. Scatola per uccelli ha guidato la sua lista per i film più popolari in base alla metrica, con 282 milioni di ore visualizzate. Estrazione è piombato al secondo posto con 231 milioni di ore visualizzate, mentre L’irlandese ha preso il terzo posto con 215 milioni di ore di visualizzazione.

“Stiamo cercando di essere più trasparenti con il mercato e il talento e tutti”, ha detto Sarandos. “È una grande scatola nera per tutti”.

Immagine: Codice 2021

La decisione di condividere la cifra arriva in un momento chiave per creativi e talenti in streaming. I servizi su tutta la linea hanno tradizionalmente offerto informazioni limitate su come i titoli si comportano sulle loro piattaforme, un problema che è diventato un punto di frustrazione in uno spazio di intrattenimento in rapida evoluzione che ha visto anche titoli molto attesi pensati per i cinema invece dirigersi direttamente ai servizi di streaming o debuttare come rilasci ibridi.

Ma i numeri mostrano anche che ci sono molti modi per definire un “hit”. I dati di Netflix sono stati monitorati dalle ore totali di visualizzazione e dal tempo trascorso dagli spettatori a guardare un titolo durante il primo mese di utilizzo del servizio. Le società di talento e di produzione, tuttavia, potrebbero essere più interessate al numero di volte in cui un titolo è stato visto dall’inizio alla fine, o quante persone in totale, non solo gli account, stanno guardando i loro programmi. In definitiva, senza uno standard unificato tra i servizi per l’aspetto di queste metriche per il successo, gli streamer stanno ancora giocando secondo le proprie regole individuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *