Jack Coan e Notre Dame battono la sua vecchia squadra, Wisconsin


La partita di sabato tra Notre Dame e Wisconsin aveva un’aria di suspense prima ancora che le due squadre scendessero in campo. L’allenatore del Wisconsin Paul Chryst ha preso la decisione giusta rimanendo con il quarterback Graham Mertz e non con Jack Coan? Come se la sarebbe cavata Coan, ora quarterback di Notre Dame, contro la sua ex squadra? Questo gioco aggiungerebbe Coan a un elenco crescente di trasferimenti di quarterback che elevano i loro nuovi programmi all’arrivo?

Coan aveva solo tre quarti per sostenere il suo caso. Sembrava ferirsi una gamba dopo aver preso un sacco nel terzo quarto, e dopo aver camminato con cautela fuori dal campo, non è tornato. Al 12° posto in classifica del Fighting Irish non è mancato molto, battendo il numero 18 del Wisconsin, 41-13, con il quarterback di terza corda Drew Pyne in testa all’attacco al Soldier Field di Chicago.

La vittoria è stata la 106esima di Brian Kelly come capo allenatore di Notre Dame, superando il precedente record del programma di Knute Rockne.

Kelly ha detto dopo la partita che Coan ha avuto un infortunio ai tessuti molli ma ha pulito i raggi X, e che era ottimista sul fatto che Coan sarebbe tornato la prossima settimana contro Cincinnati.

Prima di lasciare il gioco, però, Coan ha mostrato scorci del perché Kelly si fidava del quarterback laureato per guidare il programma. Riuscì a 158 yard passate e un touchdown dietro una linea offensiva di Notre Dame merlata che fu vittima di bullismo dal brulicante fronte difensivo del Wisconsin.

Coan ha annunciato la sua decisione di trasferirsi a Notre Dame a gennaio dopo aver iniziato 18 partite al Wisconsin e aver guidato i Badgers a un record di 10-4 e all’apparizione al Rose Bowl nel 2019.

Ha subito un infortunio al piede destro lo scorso ottobre, prima dell’inizio della ritardata stagione 2020 della Big Ten, e non è apparso in una partita. Il secondo anno in maglia rossa Mertz, che ha preso il posto di Coan, rimane il titolare del Wisconsin.

Ma sabato Coan sembrava più solido di Mertz, che ha lanciato quattro intercetti, inclusi due intercetti consecutivi che sono stati restituiti per touchdown dagli irlandesi nel quarto trimestre.

Coan fa parte di una schiera di giocatori che approfittano della regola del trasferimento dei laureati della NCAA ogni stagione, che consente ai giocatori che hanno conseguito la laurea di trasferirsi a un programma di laurea altrove e giocare immediatamente, purché non abbiano esaurito il loro cinque anni di idoneità.

All’inizio di quest’anno, la NCAA ha reso più facile per i giocatori di tutti gli sport, anche quelli che non si sono ancora laureati, trasferirsi e giocare immediatamente. Una nuova regola, approvata dal Consiglio della Divisione I della NCAA ad aprile, consente un trasferimento senza restrizioni per giocatore, il che significa che i trasferimenti non dovrebbero saltare una stagione o cercare l’idoneità immediata attraverso deroghe dopo aver cambiato scuola. La modifica delle regole ha già provocato un esodo di massa di giocatori di basket maschili verso il portale di trasferimento.

I critici della nuova regola sostengono che consente ai giocatori di allontanarsi da una squadra invece di cercare di migliorare le loro attuali circostanze.

Barry Alvarez, l’ex allenatore di calcio del Wisconsin e direttore sportivo, ha affermato di aver messo l’onere sugli allenatori in quelle situazioni.

“Sono favorevole al trasferimento complessivo, un trasferimento aperto del genere? Eh”, ha detto Alvarez in un’intervista telefonica. Ha aggiunto: “Quando ero il direttore atletico, ho detto ai miei allenatori: ‘Recruite i giocatori. Vedi come sono. Vedi che tipo di background hanno, che tipo di giocatori sono. Ed è tua responsabilità costruire un rapporto che vogliono giocare per te. Ma arriva un momento in cui il miglior interesse del giovane è andare da qualche altra parte.’”

Alvarez ha detto che pensava che Coan avesse gestito bene la situazione con il Wisconsin, aggiungendo che “ha funzionato positivamente” sia per Coan che per i Badgers.

Nel 2011, Russell Wilson, il quarterback dei Seattle Seahawks, ha approfittato della regola del trasferimento dei laureati quando è passato al Wisconsin dallo stato della Carolina del Nord. Un antipasto di tre anni alla NC State, Wilson ha perso il lavoro da titolare dopo aver saltato gli allenamenti primaverili della squadra per partecipare all’allenamento primaverile dei Colorado Rockies (il Colorado ha scelto Wilson nel quarto round nel 2010).

“Russell è un ottimo esempio”, ha detto Alvarez, che era il direttore sportivo dei Badgers quando Wilson si è trasferito al programma. “Gli è stato dato un ultimatum lì. Avevano un bravo quarterback giovane, e ha deciso di venire qui. Buona situazione per noi. Buon per Russell.”

Il trasferimento di Wilson ha dato vita a opportunità per quarterback come Joe Burrow e Jalen Hurts di intraprendere percorsi simili. Hurts ha perso il suo lavoro da titolare in Alabama a causa di Tua Tagovailoa e ha giocato per l’Oklahoma nella sua ultima stagione di ammissibilità. Burrow si è trasferito nello stato della Louisiana dallo stato dell’Ohio dopo che Dwayne Haskins lo ha battuto per il lavoro iniziale nel 2018.

Justin Fields, ora quarterback dei Chicago Bears, si è trasferito dalla Georgia nel 2019 dopo essere stato alle spalle di Jake Fromm per un anno. Fields, una matricola rossa al momento della sua partenza dalla Georgia, non ha beneficiato delle regole di trasferimento dei laureati, ma la NCAA concesso a Fields l’idoneità immediata tramite un’esenzione dalle difficoltà.

Burrow, Hurts e Fields hanno mostrato il potenziale per i trasferimenti di avere un profondo impatto su un programma dopo aver cercato un’opportunità migliore: tutti e tre hanno guidato le loro nuove squadre al College Football Playoff. La squadra LSU di Burrow del 2019 è rimasta imbattuta nel suo cammino verso un titolo nazionale.

Potrebbe Coan essere il prossimo in linea?

Ha Notre Dame in partenza per 4-0 dopo la vittoria di sabato sui Badgers. Finora in questa stagione ha segnato nove touchdown con due intercetti. Nella sua prima partita da titolare con gli irlandesi, lanciò per oltre 300 yard con quattro touchdown contro Florida State mentre Notre Dame evitava un ritorno di Seminole.

Nella partita di sabato, nonostante la pressione di una difesa del Wisconsin felice che a volte lo costringesse a tiri sbagliati, Coan ha fatto quello che aveva fatto bene nelle prime tre partite della squadra: ha limitato le palle perse e non ha avuto paura di tirare giù il campo.

Coan ha avuto il miglior gioco del primo tempo quando ha lasciato cadere la palla nelle mani del ricevitore Kevin Austin Jr. su una palla profonda lungo la linea laterale sinistra, che è stata buona per un touchdown da 36 yard.

Austin ricevette anche un passaggio da touchdown da 16 yard da Pyne nel quarto trimestre e Chris Tyree ricambiò un kickoff di 96 yard per il punteggio di Notre Dame.

Notre Dame ha partecipato a due partite dei College Football Playoff, apparendo severamente superato in entrambe: una sconfitta per 30-3 contro la Clemson nel 2018 e una sconfitta per 31-14 contro l’Alabama a gennaio. Resta da vedere la capacità di Coan di spingere il suo nuovo programma oltre i precedenti problemi postseason, ma gli irlandesi sembrano almeno essere sulla buona strada per arrivarci.

“Tutti stanno cercando di fissare le squadre all’inizio, tipo, va bene, ‘Chi sono?'”, ha detto Kelly. “Stiamo ancora cercando di capire noi stessi. Ma tutti ci hanno già capito chi eravamo. So solo che è un gruppo resiliente che crede che vincerà”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *