Con Stanton in testa, gli Yankees tirano anche con i Red Sox


BOSTON — Dopo aver girato gran parte di settembre, la stagione degli Yankees ha raggiunto un punto di svolta. Durante l’ultima settimana e mezza della stagione regolare, hanno sei partite in programma contro due delle squadre – Boston Red Sox e Toronto Blue Jays – con cui stanno combattendo per gli ultimi due posti postseason nell’American League.

E durante le loro prime due di quelle partite a Boston, gli Yankees si sono comportati bene – e devono ringraziare lo slugger Giancarlo Stanton per questo.

di venerdì 8-3 vittoria sui Red Sox, Stanton guidava gli Yankees con tre valide e quattro punti battuti. Il giorno dopo, Stanton lo fece di nuovo, guidando gli Yankees a un 5-3 vittoria, il quinto consecutivo, e in un pareggio con i Red Sox per il primo posto da wild card dell’AL.

Con gli Yankees (88-67) in svantaggio di un punto con due out nell’ottavo inning, Stanton ha offerto probabilmente il più grande swing della sua carriera in gessato, inviando il primo lancio che ha visto dal soccorritore dei Red Sox Darwinzon Hernandez sopra il Green Monster a sinistra campo e fuori dal Fenway Park per un grande slam.

“Una bella sensazione”, ha detto in seguito un sobrio Stanton. “Un sacco di emozioni in corso. Sono contento di essere stato in grado di farlo, basta comprimere tutto ed essere in tempo per la palla veloce ed è successo qualcosa di buono.

I suoi compagni di squadra, tuttavia, erano più espansivi riguardo all’esplosione che è stata stimata a 452 piedi ma si è sentita più a lungo. Mentre Stanton correva intorno alle basi, i suoi compagni di squadra alzavano le braccia in aria e rimbalzavano felici. I numerosi fan degli Yankees al Fenway Park hanno applaudito.

“È stato incredibile”, ha detto il titolare Nestor Cortes, che sabato ha concesso due punti su quattro e un terzo inning e ha prodotto una media di punti guadagnati di 2,85 per gli Yankees in questa stagione. “L’intera panchina era elettrica. Eravamo così felici. Non appena ha arrotondato la seconda base, ci ha guardato e gli abbiamo dato un flex. E ‘stata una bella sensazione.”

Dall’inizio di agosto, Stanton è stato il miglior battitore degli Yankees: l’esplosione di sabato è stata la sua 17esima in quell’intervallo. Stanton ha attribuito la sua impennata al fatto di aver reso il suo swing più diretto alla palla, al fine di creare più contatto, e di sollevare la palla più in aria, dopo un allungamento di troppe palle a terra colpite duramente.

Questa stagione – e non solo gli ultimi due mesi – è stata un forte promemoria del potente pipistrello di Stanton. Dopo aver giocato in un totale di 41 partite nelle due stagioni precedenti a causa di una serie di infortuni, Stanton è stato il secondo battitore più produttivo degli Yankees, dietro al fuoriclasse Aaron Judge.

Compreso sabato, Stanton sta colpendo .275 con 33 fuoricampo e 91 RBI con una percentuale di .872 in base più slugging in questa stagione. Ha giocato 132 delle 155 partite degli Yankees.

“Abbiamo messo un premio sul tentativo di mantenerlo in salute e qual è il modo migliore per farlo”, ha detto il manager degli Yankees Aaron Boone. “Ma penso che abbia modificato e modificato alcune cose lungo la strada, sia fuori stagione che in stagione, per permettergli di rimanere in salute. Ha fatto un ottimo lavoro preservandosi fisicamente e assicurandosi di essere in grado di pubblicare tanto quanto ha fatto quest’anno”.

Stanton è venuto in soccorso sabato grazie al lancio degli Yankees che ha tenuto sotto controllo il potente attacco di Boston. Luis Severino, alla sua seconda apparizione dalla postseason del 2019 a causa dell’intervento chirurgico di Tommy John e delle conseguenti battute d’arresto, ha guadagnato la vittoria segnando quattro inning su due senza punteggio.

Seduto in panchina tra i suoi inning, Severino ha detto di aver parlato con il catcher Gary Sanchez di cosa voleva lanciare quando ha ripreso il monte quando era in svantaggio di una corsa. Ma dopo che gli Yankees hanno caricato le basi per Stanton con mazze di qualità – Brett Gardner e Judge hanno camminato e Anthony Rizzo è stato colpito da un lancio – Severino ha detto che ha cambiato il piano perché ha detto a Sanchez che Stanton avrebbe mandato una palla oltre il recinzione per il piombo.

“Non è la prima volta che si trova in una situazione importante e ne viene fuori”, ha detto Severino, che normalmente è un titolare, ma viene riportato nelle grandi leghe come sollievo. “Lo sentivo.”

Dopo che il manager dei Red Sox Alex Cora ha portato il soccorritore mancino Hernandez per affrontare Rizzo, Stanton ha detto che pensava tra sé: “Faranno meglio a tirarlo fuori”. Questa era la sicurezza di Stanton che parlava, e negli ultimi due mesi lo ha sicuramente sostenuto.

“Non vedo l’ora di rivederlo in replay un paio di volte stasera”, ha detto Boone del fantastico fuoricampo di Stanton. “In questa atmosfera, in questo ambiente, solo per tirare fuori l’aria dall’edificio, è lassù per me in quelli che ho visto colpire G.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *