Putin russo elogia le elezioni mentre centinaia di persone protestano | Notizie sulle elezioni


Mentre centinaia di persone si riuniscono a Mosca per protestare contro i risultati delle elezioni parlamentari, il presidente Putin afferma che si sono svolte “apertamente e in stretta conformità con la legge”.

Il presidente russo Vladimir Putin ha elogiato le elezioni parlamentari della scorsa settimana come “libere ed eque”, mentre più di 1.000 persone si sono radunate a Mosca per protestare contro i risultati dei sondaggi che sono stati oscurati da accuse di frode di massa.

“Le elezioni stesse si sono svolte apertamente e in stretta conformità con la legge”, ha detto Putin sabato durante i colloqui con i migliori politici di tutti i partiti rappresentati nella nuova Duma di Stato. Ha sottolineato il fatto che una nuova quinta forza è ora rappresentata in parlamento con il partito New People come prova di un processo elettorale democratico.

I risultati finali delle elezioni sono stati resi noti venerdì e sono stati consegnati al partito al governo Russia Unita che sostiene Putin 324 dei 450 seggi della Duma di Stato.

L’opposizione e gli osservatori elettorali indipendenti hanno denunciato numerose violazioni e brogli sistematici.

La manifestazione nel centro di Mosca è stata indetta dal Partito comunista, che è arrivato secondo con il 18,9 per cento. Tra le richieste dei parlamentari c’era un riconteggio dei voti espressi online,
quali le pretese dell’opposizione sono state sistematicamente falsificate.

“Sono venuta qui oggi per esprimere la mia volontà di essere stati ingannati ancora una volta”, ha detto una donna durante la protesta.

La protesta in piazza Pushkin ha attirato una forte presenza della polizia, con barriere erette e veicoli per il trasporto dei prigionieri pronti. Tuttavia, durante la protesta non sono state osservate detenzioni.

Gli ufficiali hanno messo la musica sugli altoparlanti, presumibilmente per soffocare i discorsi fatti dai comunisti durante la protesta. Le autorità russe avevano in precedenza emesso un avvertimento sulla partecipazione a proteste non autorizzate.

Centinaia di residenti di Mosca hanno risposto a un simile appello di protesta da parte del Partito Comunista lunedì scorso. Nei giorni seguenti, diversi partecipanti sono stati arrestati. Il gruppo di monitoraggio della protesta OVD-Info ha affermato di essere a conoscenza di oltre 50 casi di persone coinvolte nella protesta che hanno successivamente subito molestie ufficiali.

Il Cremlino ha affermato di volere che il voto elettronico, utilizzato a Mosca per le elezioni della scorsa settimana e in diverse altre regioni, venga esteso a livello nazionale nelle future votazioni.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *