DJI Mavic 3 Pro perde con due fotocamere, voli di 46 minuti e un sensore Quattro Terzi

DJI potrebbe essere in procinto di sconvolgere ancora una volta il mondo della fotografia aerea, introducendo un drone con una durata della batteria drasticamente migliorata e Due fotocamere invece di una. DroneDJ e perditempo Jasper Ellens entrambi riferiscono in modo indipendente che Mavic 3 Pro è reale, in arrivo questo novembre, e sembra che avrà alcuni miglioramenti significativi rispetto al Mavic 2 Pro di tre anni e persino al Mavic Air 2S introdotto all’inizio di quest’anno.

Mentre i droni di dimensioni standard di DJI hanno in genere superato solo mezz’ora in aria prima di richiedere uno scambio o una ricarica della batteria, DroneDJLa fonte dice che ora stiamo esaminando fino a 46 minuti di volo. E questo nonostante l’hardware aggiuntivo a bordo: un’intera seconda fotocamera (con il proprio sensore e obiettivo) in modo da poter avere capacità di teleobiettivo e grandangolo nello stesso drone.

Nel 2018, dovevi scegliere tra il Mavic 2 Pro con il suo sensore da 1 pollice e l’apertura regolabile o il Mavic 2 Zoom con un teleobiettivo da 24 mm-48 mm, ma a quanto pare il Mavic 3 Pro sarà il migliore di entrambi i mondi. Innanzitutto, ha un ancora più grande Quattro Terzi sensore dietro la fotocamera da 24 mm f/2,8-f/11 e, in secondo luogo, il teleobiettivo davanti al nuovo sensore secondario da 1/2″ si estende fino a 160 mm per un campo visivo di 15 gradi. (Il teleobiettivo non esegue lo zoom avanti e indietro da solo, ma stiamo effettivamente parlando di uno zoom 6x se si passa da una fotocamera all’altra.)

I sensori sono rispettivamente da 20 megapixel e 12 megapixel, se si tratta di immagini fisse, e sembrano offrire video 5.2K.

Sembra anche il drone può caricare direttamente da un cavo USB-C, come i droni Mini di DJI, invece di dover prima estrarre la batteria. Per quanto riguarda il peso, apparentemente stiamo solo osservando un leggero aumento da 907 g (Mavic 2 Pro) a 920 g per i nuovi modelli Mavic 3.

Sì, i modelli, perché come il Mavic 2 Pro e il Mavic 2 Zoom del 2018, sembra che ce ne saranno di nuovo due: un Mavic 3 che attualmente sembra anche essere chiamato Mavic 3 Pro e un modello “Cine” che sarà secondo quanto riferito sono dotati di un SSD integrato e vengono forniti sia con un “cavo dati Lightspeed da 1 Gbps” (presumibilmente per ottenere quel filmato dall’unità interna) sia una nuova versione dello Smart Controller di DJI (quello con lo schermo integrato) con trasmissione video OcuSync aggiornata per 15 km (oltre 9 miglia) di autonomia massima, da 10 km su Mavic 2 Pro e 12 km su Air 2S.

Entrambe le fonti affermano che Mavic 3 Pro dovrebbe partire da $ 1.600, lo stesso prezzo che Mavic 2 Pro costa oggi, ma potrebbe facilmente costare altri $ 1.000 per il pacchetto Cine. Oggi, l’attuale DJI Smart Controller costa $ 750 da solo.

Ellens dice che questi droni arriveranno il 15 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *