L’Algeria chiude lo spazio aereo a tutti gli aerei marocchini | Notizie sull’aviazione


La presidenza afferma che la mossa arriva “in considerazione delle continue provocazioni e delle pratiche ostili da parte marocchina”.

La presidenza algerina ha annunciato la chiusura dello spazio aereo del Paese a tutti gli aerei marocchini, secondo la presidenza, nell’ultima disputa tra i due vicini in contrasto principalmente sul Sahara occidentale.

La mossa è stata annunciata mercoledì dopo una riunione dell’Alto Consiglio di sicurezza presieduto dal presidente Abdelmadjid Tebboune.

Una dichiarazione ha affermato che l’immediata chiusura ha colpito “tutti gli aerei civili e militari, nonché quelli registrati in Marocco”.

La decisione è arrivata “in considerazione delle continue provocazioni e pratiche ostili da parte marocchina”, ha aggiunto.

Nessuna reazione immediata da parte del Marocco.

Una fonte di Royal Air Maroc (RAM) ha detto all’agenzia di stampa Reuters che la mossa riguarderà solo 15 voli settimanali che collegano il Marocco con Tunisia, Turchia ed Egitto.

La fonte, che ha chiesto di rimanere anonima, ha descritto l’impatto sulla RAM come insignificante e ha affermato che i relativi voli potrebbero essere deviati sul Mediterraneo.

L’Algeria ha interrotto le relazioni diplomatiche con il Marocco il 24 agosto, accusandolo di “azioni ostili” dopo mesi di accresciute tensioni tra i due paesi nordafricani.

Il mese precedente, il ministero degli Esteri algerino aveva richiamato il suo ambasciatore in Marocco e aveva accennato a possibili ulteriori misure.

La mossa è stata collegata ai commenti dell’inviato marocchino alle Nazioni Unite, Omar Hilal, sulla regione della Cabilia in Algeria, ha detto il ministero dopo che l’inviato ha trascinato la regione nella decennale disputa sul Sahara occidentale, rivendicata dal Marocco e il Fronte Polisario appoggiato dall’Algeria.

Hilal aveva convocato una riunione del Movimento dei non allineati per “il diritto all’autodeterminazione per le persone che vivono nella regione della Cabilia” in riferimento alla minoranza algerina di lingua tamazight.

Aveva suggerito che l’Algeria non dovrebbe negarlo mentre sostiene l’autodeterminazione per il Sahara occidentale.

La normalizzazione del Marocco dei legami con Israele lo scorso anno come un quid pro quo per il riconoscimento statunitense della sovranità marocchina sul Sahara occidentale ha fatto arrabbiare anche Algeri.

Le frontiere terrestri tra Algeria e Marocco sono state chiuse dall’inizio degli anni ’90 per motivi di sicurezza, aggravando gli attriti tra Algeri e Rabat, le cui relazioni sono peggiorate a causa del conflitto.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *