Facebook nomina un nuovo CTO con un’attenzione particolare all’hardware

Facebook è seriamente intenzionato a essere un giocatore a lungo termine nell’hardware. Mercoledì, la società ha promosso Andrew Bosworth, l’attuale capo della sua divisione hardware che produce Oculus e altri dispositivi di consumo, al ruolo di chief technology officer, sostituendo il CTO uscente Mike Schroepfer quando diventerà senior fellow il prossimo anno.

Nel suo nuovo ruolo, Bosworth, che si fa chiamare Boz, continuerà a guidare il gruppo hardware, chiamato Facebook Reality Labs, assumendo anche la responsabilità della più ampia organizzazione di ingegneria del software e degli sforzi di intelligenza artificiale di Facebook. Riferirà direttamente al CEO Mark Zuckerberg, che si è interessato fortemente allo sviluppo di occhiali AR e al metaverso.

Facebook è ancora relativamente nuovo nella vendita di hardware di consumo e deve affrontare un forte scetticismo da parte dei potenziali clienti data la sua lunga litania di scandali sulla privacy. Nonostante ciò, la società ha notevolmente aumentato i suoi sforzi hardware negli ultimi anni sotto la supervisione di Bosworth. Il suo team di Reality Labs ha già oltre 10.000 dipendenti, il che lo rende il più grande dopo l’organizzazione di ingegneria che sta assumendo che supporta la suite di app e l’infrastruttura di Facebook.

“Come nostro prossimo CTO, Boz continuerà a guidare Facebook Reality Labs e a supervisionare il nostro lavoro nella realtà aumentata, nella realtà virtuale e altro, e come parte di questa transizione, anche alcuni altri gruppi si uniranno al team di Boz”, ha detto Zuckerberg. in una dichiarazione. “Tutto questo è fondamentale per i nostri sforzi più ampi che aiutano a costruire il metaverso e sono entusiasta del futuro di questo lavoro sotto la guida di Boz.”

Schroepfer, CTO dal 2013, ha affermato in un post su Facebook che ha intenzione di rimanere “profondamente connesso all’azienda, lavorando su iniziative chiave tra cui il reclutamento e lo sviluppo di talenti tecnici”. Ha detto che dimettersi l’anno prossimo gli permetterà di “dedicare più tempo alla mia famiglia e ai miei sforzi filantropici personali”. Ha notificato a Facebook che si sarebbe dimesso il 20 settembre, secondo un deposito presso la SEC.

Gli attuali prodotti hardware di Facebook includono il visore Oculus Quest VR, la linea di dispositivi di chat video Portal e i suoi nuovi occhiali intelligenti dotati di fotocamera con Ray-Ban. La società sta inoltre sviluppando occhiali AR con display, che secondo Zuckerberg un giorno saranno onnipresenti come i telefoni cellulari. Anche uno smartwatch con display staccabile e due fotocamere è in lavorazione per il prossimo anno, ho riferito di recente.

Bosworth è uno dei dirigenti più longevi di Facebook, essendo entrato a far parte dell’azienda oltre 15 anni fa. Prima di dirigere Reality Labs, ha guidato la sua divisione pubblicitaria e ha lavorato alle prime versioni delle principali funzionalità di Facebook come News Feed, Messenger e Gruppi.

È un dirigente di Facebook insolitamente rivolto al pubblico che spesso interagisce con i critici direttamente su Twitter. Uno stretto confidente di Zuckerberg, è stato accolto nel corso degli anni con contraccolpi per commenti controversi, come una nota interna del 2016 che ha detto senza mezzi termini che connettere le persone valeva il costo, anche se ha portato alla morte di qualcuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *