Contro di me vengono usati cinghiali per le strade di Roma, dice il sindaco | Italia


Un gruppo di cinghiali che si pavoneggia lungo una strada trafficata a Roma ha catapultato la questione dello stato di degrado della capitale italiana in cima al dibattito in vista delle elezioni del sindaco.

Con grande stupore degli spettatori, circa 13 cinghiali, contraddistinti da capelli ruvidi, corpi robusti e zanne affilate, camminavano nel traffico di Via Trionfale, una strada trafficata nel sobborgo settentrionale di Monte Mario.

La scena è stata ripresa in un video ampiamente condiviso sui social, che ha suscitato battute – è stato suggerito che Roma dovrebbe introdurre “corsie del cinghiale” invece di piste ciclabili – ma anche esasperazione tra i residenti mentre si preparano a votare alle elezioni del 3 e 4 ottobre.

Gli avvistamenti di cinghiali a Roma non sono una novità: vengono spesso avvistati rovistando tra i cumuli di spazzatura, solitamente alla periferia della città. Ma gli animali stanno diventando più sfacciati.

La scorsa settimana i cinghiali si sono mescolati tra i genitori mentre aspettavano di raccogliere i loro figli da una scuola nel quartiere di Monte Mario. Gli animali sono stati recentemente fotografati anche fuori dal ministero degli Esteri italiano, mentre alcuni residenti hanno riferito di essere stati seguiti da cinghiali mentre gettavano la spazzatura.

A maggio, un gruppo di cinghiali affamati ha circondato una donna nel parcheggio di un supermercato a Formello, un paese fuori Roma, prima di rubarle le borse della spesa e mangiarne il contenuto.

Angolo del cinghiale donna italiana e ruba il suo cibo a fare la spesa – video
Angolo del cinghiale donna italiana e ruba il suo cibo a fare la spesa – video

Virginia Raggi, una politica del Movimento Cinque Stelle, spera di vincere un secondo mandato come sindaco, nonostante sia spesso oggetto di attacchi per la gestione della città.

Incolpa i vertici della circostante regione Lazio per quella che ha descritto come “la presenza massiccia e incontrollata di cinghiali nella capitale d’Italia” e di recente ha avviato un procedimento giudiziario contro la Regione per la questione.

Mentre i suoi oppositori politici sequestravano l’ultimo avvistamento di cinghiali, ha detto: “I miei detrattori continuano a utilizzare foto e video di cinghiali in giro per Roma, dandomi piena responsabilità.

“E’ chiaro che i cinghiali sono un problema che non riguarda solo la capitale. Se una signora viene inseguita da un cinghiale a Formello, un paesino a nord di Roma, il giorno dopo i giornali dicono che ne sono responsabile».

La Raggi ha sottolineato che Formello era guidata da un sindaco della Lega di estrema destra.

Rome mayor Virginia Raggi campaigning in Ostia with Italian foreign minister Luigi Di Maio.
Mayor Virginia Raggi campaigning in Ostia with Italian foreign minister Luigi Di Maio. Fotografia: Alessandro Serranò/Rex

I residenti di Roma hanno a lungo lamentato la città degrado (decadimento), dalle strade disseminate di spazzatura e parchi fatiscenti alle buche e agli edifici storici segnati dai graffiti. Ma mentre c’è stato qualche miglioramento nella manutenzione di Roma durante la pandemia, i vecchi guai sono tornati alla ribalta quando la città è diventata più affollata.

Raggi è stata eletta sindaco nel giugno 2016 con la promessa di risolvere tutte le questioni profondamente radicate e di rendere Roma “di nuovo vivibile”.

I sondaggi di questa settimana l’hanno piazzata al terzo posto tra quattro contendenti. In testa ai sondaggi Enrico Michetti, politico di Fratelli d’Italia di estrema destra, seguito da Roberto Gualtieri, del Pd di centrosinistra. Al quarto posto c’è Carlo Calenda, che guida Azione, definito un partito centrista liberale.

Poiché nessuno dei due candidati dovrebbe vincere più del 50% dei voti al primo turno, due si sfideranno in un secondo scrutinio il 13 ottobre. Nel corso di un dibattito tra i candidati mercoledì, Gualtieri si è impegnato a ordinare “una bonifica straordinaria” di Roma, mentre Calenda ha promesso di spendere 38 milioni di euro “per pulire i marciapiedi, rimuovere i graffiti dai muri, pulire gli scarichi e pulire i dintorni i bidoni della spazzatura”.

La Raggi ha affermato mercoledì di aver superato Gualtieri nei sondaggi e quindi di respingere l’estrema destra al secondo turno, anche se questa affermazione è stata contestata. “La realtà è che il sindaco non ha superato Gualtieri nei sondaggi”, ha detto Beatrice Lorenzin, politica del partito democratico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *