L’ex capo della difesa degli Stati Uniti testimonia di essere stato ingannato da Elizabeth Holmes | Notizie di affari ed economia


La fondatrice di Theranos Elizabeth Holmes rischia 20 anni di carcere dopo essere stata accusata di aver mentito a investitori e pazienti sulle capacità delle macchine per l’analisi del sangue della sua azienda e sulla salute finanziaria dell’azienda.

I pubblici ministeri hanno chiamato l’ex segretario alla Difesa degli Stati Uniti James Mattis come testimone contro il fondatore di Theranos Inc. Elizabeth Holmes per cercare di dimostrare che è stato ingannato in più modi: come militare, membro del consiglio di amministrazione della società e come investitore.

Il generale a quattro stelle in pensione ha testimoniato mercoledì che ammirava Holmes e credeva nella sua promessa che la startup della Silicon Valley avrebbe rivoluzionato gli esami del sangue, solo per essere deluso in seguito quando sono state rivelate le carenze della tecnologia Theranos e alla fine l’azienda è crollata.

“C’è stato un momento in cui non sapevo più cosa credere su Theranos”, ha detto.

Ha detto che il suo entusiasmo iniziale lo ha portato sia a unirsi al consiglio di amministrazione, che era costellato di altri luminari, sia a mettere $ 85.000 dei suoi soldi in Theranos perché voleva un po ‘di “pelle nel gioco”.

Gli è stato chiesto da un pubblico ministero se la perdita del suo investimento fosse “significativa”. Tutto sommato, Holmes è accusato di aver sottratto più di 700 milioni di dollari agli investitori di Theranos, che una volta era valutato 9 miliardi di dollari prima che i media smascherassero e le indagini normative riducessero la società in macerie virtuali.

“Per qualcuno che è stato al servizio del governo per 40 anni, sì”, ha detto Mattis.

Alla domanda su come ha fatto la scelta di investire, Mattis ha detto che Holmes era la “unica fonte” delle sue informazioni.

Mattis, che ha guidato le forze armate sotto l’ex presidente Donald Trump, è tra i numerosi testimoni di alto profilo che dovrebbero essere chiamati dal governo per il processo di Holmes. L’ex segretario di Stato Henry Kissinger, che era anche nel consiglio di Theranos, e potrebbe anche testimoniare.

Mattis ha iniziato dicendo ai giurati che Holmes si è imbattuto come “acuto, articolato, impegnato” quando l’ha incontrata per la prima volta circa un decennio fa, prima di entrare a far parte del consiglio.

Holmes è accusato di aver mentito a investitori e pazienti sulle capacità delle macchine Theranos e sulla salute finanziaria dell’azienda e rischia fino a 20 anni di carcere se condannato. Si è dichiarata non colpevole.

Mattis ha ricordato di aver avuto il suo primo contatto con Holmes mentre si trovava a San Francisco nel 2011 o 2012. “Ero nel backstage per un discorso che stavo per fare” quando Holmes si punse il dito per un esame del sangue, disse. “Credo che sia stata la prima volta che ho visto la macchina, un dispositivo simile a una scatola”, ha testimoniato Mattis.

Il generale ha affermato che l’obiettivo di Theranos di rivoluzionare le analisi del sangue con apparecchiature compatte ha attratto le applicazioni militari.

“Ero piuttosto preso dall’idea di una sola goccia di sangue in un’area remota” per testare una vasta gamma di problemi, ha detto Mattis. Potrebbe essere più utile nel triage “se potesse fare ciò che ha detto che poteva fare”.

I pubblici ministeri hanno detto alla giuria all’inizio del processo che Holmes ha fatto “affermazioni grandiose” a partire dal 2009 su come le macchine Theranos sarebbero state sugli elicotteri in varie località del mondo e che la società avrebbe presto raggiunto un fatturato di centinaia di milioni di dollari.

Mattis ha detto di non essere mai stato a conoscenza del fatto che gli analizzatori Theranos fossero usati per i soldati o nell’esercito, non mentre era in servizio, o sul tabellone Theranos.

“Non ne sono a conoscenza”, ha detto ripetutamente quando interrogato da un pubblico ministero.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *