Fendi trasmette l’atmosfera disco dello Studio 54 all’opening show di Milano | Moda


Milano “sembra di nuovo vivace, la gente è fuori a cena e si diverte”, riferisce lo stilista britannico Kim Jones, il cui show di Fendi ha sparato la pistola di partenza mentre le passerelle milanesi tornano a pieno regime. “O almeno, è così che sembra da quello che posso vedere dal finestrino della macchina quando torno in albergo dopo il lavoro. Sono felice che sia tornata la settimana della moda, ma sono ancora abbastanza isolata. Sono doppiamente vaccinato ma non posso rischiare di ottenere un risultato positivo e di non poter lavorare”.

Invece, il suo spettacolo Fendi è stato messo in scena come una serata in miniatura dello Studio 54, anche se con un pubblico mascherato e socialmente distanziato. Modelle con i capelli pettinati all’indietro e gli zigomi abbronzati inseguivano una passerella di specchi, i riflettori li seguivano come l’occhio vagante di una palla da discoteca. C’erano tailleur pantalone bianchi abbastanza alla moda per Bianca Jagger e caftani adatti a una Halsonette, ma la musa di Jones per la collezione era il meno noto Antonio Lopez, un illustratore di moda di culto che ha festeggiato con Andy Warhol ed è stato brevemente fidanzato con Jerry Hall. Lopez aveva forti legami con Fendi, come collaboratore di Karl Lagerfeld, predecessore di Jones alla casa.

La modella Anok Yai sfila per la collezione primavera/estate 2022 di Fendi alla settimana della moda di Milano.
La modella Anok Yai sfila per la collezione primavera/estate 2022 di Fendi alla settimana della moda di Milano. Fotografia: Tiziana Fabi / AFP / Getty Images

Le illustrazioni di moda tradizionali, tutte con mento rialzato e froideur spigoloso, hanno imposto un’estetica conservatrice alla moda per decenni fino ai primi anni ’70, quando i disegni morbidi e sensuali di Lopez hanno contribuito a inaugurare una nuova era di libertà. Lopez è stato anche uno dei primi campioni della diversità dei modelli, sostenendo le carriere di modelli di colore tra cui Carol LaBrie. Lo spirito di Lopez, i cui schizzi sono apparsi su cappotti e borse in questa collezione, evocano le feste più iconiche e allo stesso tempo radicano Fendi nei valori moderni di diversità e inclusività. Non per niente Jones è uno dei designer più ricercati del settore.

Jones crede che una carriera trascorsa principalmente a disegnare per gli uomini – rimane direttore artistico per l’abbigliamento maschile di Dior – sia stata una buona formazione per l’umore attuale della moda, quando le donne sono alla ricerca di abiti versatili e reali. “Anni fa, quando ero a Dunhill, ogni volta che ero in aeroporto guardavo uomini che portavano e estraevano i loro laptop dalle borse, per capire cosa faceva funzionare le borse per loro o no. La funzionalità è sempre stata molto importante nell’abbigliamento maschile e sta diventando sempre più importante nell’abbigliamento femminile”.

Il designer di Fendi Kim Jones con il fashion blogger Bryanboy durante la settimana della moda di Milano.
Il designer di Fendi Kim Jones con il fashion blogger Bryanboy durante la settimana della moda di Milano. Photograph: Pietro S D’Aprano/Getty Images for Fendi

Mentre disegna abbigliamento femminile, si affida al feedback di “un gruppo di amiche di età diverse che hanno tutte un gusto incredibile. Mi dicono cosa cercano e io ascolto”. In questo momento, il cliente Fendi vuole “un lussuoso senso della realtà, con un po’ di ottimismo”, dice. “Vogliamo tutti tornare alla vita nel modo più normale e sicuro possibile”.

La passerella di Fendi ha cristallizzato diverse tendenze emergenti per la prossima stagione. Il tailleur pantalone fuori ufficio come abbigliamento da sera, i pantaloni con doppia piega in vita, i reggiseni a vita bassa e gli abiti da cocktail con frange hanno fatto una bella mostra di sé. Milano torna a un format di spettacolo prevalentemente fisico questa settimana, con Gucci l’unico grande marchio che manca dal programma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *