The Crown, Ted Lasso vincono i migliori Emmy Awards | Notizie su arte e cultura


Il dramma The Crown e la commedia Ted Lasso hanno portato a casa i premi più importanti agli Emmy Awards della televisione di domenica, mentre The Queen’s Gambit è stato nominato migliore serie limitata in quella che si è rivelata una serata forte per il gigante dello streaming, Netflix e il talento della recitazione britannica.

The Crown è stata nominata migliore serie drammatica, dando a Netflix il suo più grande premio finora, mentre Apple TV+ è entrata nei grandi campionati di streaming come Ted Lasso, che si concentra sulle fortune di una squadra di calcio inglese in difficoltà e del loro manager americano, ha vinto la migliore serie comica – una prima per il servizio nascente.

Olivia Colman e Josh O’Connor hanno vinto i migliori Emmy per la recitazione per le loro interpretazioni nella serie più recente di The Crown, incentrata sugli anni ’80, quando Margaret Thatcher era primo ministro britannico e il principe Carlo sposò la principessa Diana.

Colman e O’Connor, che hanno interpretato la regina Elisabetta e il principe Carlo, sono stati nominati miglior attore e attrice drammatica.

La collega attrice britannica Kate Winslet è stata nominata migliore attrice per la sua interpretazione di un detective di provincia nella serie limitata della HBO Mare of Easttown, mentre Ewan McGregor è stato un vincitore a sorpresa per il suo ruolo in Halston di Netflix.

Jason Sudeikis è stato un onore per il suo ruolo da protagonista nella commedia calcistica Ted Lasso, che ha anche scritto e prodotto [Rich Fury/Getty Images via AFP]
Anche Brett Goldstein e Hannah Waddingham hanno vinto degli Emmy per i loro ruoli in Ted Lasso. Goldstein interpreta una star che sta invecchiando mentre Waddingham interpreta il proprietario del club [Mario Anzuoni/Reuters]

The Crown ha anche portato vittorie per gli attori secondari Gillian Anderson, che ha interpretato la Thatcher, e Tobias Menzies, che ha interpretato il principe Filippo, nonché per la scrittura e la regia.

“Siamo tutti entusiasti. Sono molto orgoglioso. Sono molto grato. Faremo festa”, ha detto Peter Morgan, il creatore del dramma, durante un incontro a Londra per il cast e la troupe.

In tutto, gli attori britannici hanno vinto sette dei 12 premi di recitazione in palio agli Emmy.

Jason Sudeikis, la star e co-creatore di Ted Lasso, è stato nominato miglior attore comico mentre i britannici Hannah Waddingham e Brett Goldstein sono stati premiati per i loro ruoli secondari.

“Questo spettacolo parla di famiglia. Questo spettacolo riguarda mentori e insegnanti e questo spettacolo riguarda i compagni di squadra. E non sarei qui senza queste tre cose nella mia vita”, ha detto Sudeikis accettando il premio.

Il popolare Queen’s Gambit, che ha scatenato un boom mondiale degli scacchi, ha portato a casa il premio per la migliore serie limitata, contro la dura concorrenza di spettacoli come Mare of Easttown e lo straziante dramma di violenza sessuale ambientato a Londra I May Destroy You.

Netflix ha vinto un totale di 44 premi, eguagliando il record della rete di trasmissione stabilito nel 1974 dalla CBS.

Michaela Coel arriva domenica alla 73a edizione dei Primetime Emmy Awards con la co-protagonista di I May Destroy You Paapa Essiedu, nominata anche per il suo ruolo nel drama. Ha portato a casa il premio come miglior scrittore [Chris Pizzello/AP Photo]

La cerimonia si è rivelata deludente per coloro che esaminano la diversità in televisione.

Mentre c’era un numero record di nomination per le persone di colore, solo poche sono state tradotte in vittorie, tra cui: RuPaul per Drag Race di RuPaul e Michaela Coel, che è stata riconosciuta come l’autrice di I May Destroy You, che ha anche recitato e diretto .

“Scrivi la storia che ti spaventa, che ti fa sentire incerto, che non è comodo”, ha detto Coel, dedicando il suo Emmy alle sopravvissute alle aggressioni sessuali.

La cerimonia relativamente piccola, tenutasi all’esterno tra le preoccupazioni per il COVID-19, è stata ospitata da Cedric the Entertainer che è passato da un numero di apertura hip-hop attraverso una serie di gag e sketch.

Vincitori di premi chiave agli Emmy

Miglior serie drammatica

La corona

Miglior serie comica

Ted Lasso

Le migliori serie limitate

Il gambetto della regina

Miglior attrice (dramma)

Olivia Colman, La Corona

Miglior attore (dramma)

Josh O’Connor, La Corona

LOS ANGELES, CALIFORNIA – 19 SETTEMBRE: (LR) Moses Ingram, Anya Taylor-Joy e Marielle Heller, vincitori del premio Outstanding Limited or Anthology Series per The Queen’s Gambit [Rich Fury/Getty Images via AFP]

Miglior attrice (commedia)

Jean Smart, Hacks

Miglior attore (commedia)

Jason Sudeikis, Ted Lasso

Miglior attrice non protagonista in un drama

Gillian Anderson, The Crown

Miglior attore non protagonista in un drama

Tobias Menzies, La Corona

Miglior attore non protagonista in una commedia

Brett Goldstein, Ted Lasso

Miglior attrice non protagonista in una commedia

Hannah Waddingham, Ted Lasso

Miglior attrice, serie limitata o film

Kate Winslet, Mare di Easttown

Ewan McGregor posa con il suo premio come attore protagonista eccezionale in una serie limitata o antologica o in un film, per Halston, ai 73rd Primetime Emmy Awards di Los Angeles [Mario Anzuoni/Reuters]

Miglior attore, serie limitata o film

Ewan McGregor, Halston

Miglior attrice non protagonista, serie limitata o film

Julianne Nicholson, cavalla di Easttown

Miglior attore non protagonista, serie limitata o film

Evan Peters, Mare di Easttown



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *