Il partito pro-Putin si dirige verso la vittoria delle elezioni parlamentari russe | Notizie sulle elezioni


Il partito Russia Unita è destinato a vincere le urne dopo che gli alleati del critico del Cremlino Alexey Navalny sono stati esclusi dalle elezioni a giugno.

I russi hanno votato nel tratto finale di tre giorni di elezioni parlamentari che il partito di governo dovrebbe vincere dopo un’ampia repressione che ha schiacciato il movimento del critico del Cremlino Alexey Navalny e ha escluso gli avversari dal voto.

L’attesa vittoria del partito Russia Unita nei sondaggi di domenica sarà utilizzata dal Cremlino come prova del sostegno al presidente Vladimir Putin, nonostante il malessere per anni di standard di vita vacillanti.

Il partito che sostiene il leader sessantottenne russo affronta un crollo del rating, dicono i sondaggisti statali, ma rimane più popolare dei suoi rivali più vicini al ballottaggio – il Partito Comunista e il partito nazionalista LDPR – che spesso sostengono il Cremlino.

Russia Unita detiene quasi tre quarti dei 450 seggi della Duma di Stato. Quel dominio lo scorso anno ha aiutato il Cremlino ad approvare le riforme costituzionali che consentono a Putin di candidarsi per altri due mandati come presidente dopo il 2024, rimanendo potenzialmente al potere fino al 2036.

“Se Russia Unita riesce [to win], il nostro paese può aspettarsi altri cinque anni di povertà, cinque anni di repressione, cinque anni persi”, ha scritto questa settimana un messaggio ai sostenitori sul blog di Navalny.

Agli alleati di Navalny è stato impedito di correre dopo che il suo movimento è stato bandito a giugno in quanto “estremista”. Altri esponenti dell’opposizione affermano di essere stati presi di mira con campagne di sporchi trucchi o di non essere stati autorizzati a competere.

Un magnate comunista della fragola ha affermato di essere stato ingiustamente escluso, mentre un politico dell’opposizione liberale a San Pietroburgo ha affermato che due candidati “spoiler” con lo stesso nome corrono contro di lui per confondere i suoi elettori.

Mosca nega le affermazioni

Il Cremlino nega una repressione politica e afferma che gli individui sono perseguiti per aver infranto la legge. Sia essa che Russia Unita negano qualsiasi ruolo nel processo di registrazione dei candidati.

Il campo di Navalny sta promuovendo uno stratagemma di voto tattico contro Russia Unita che le autorità vogliono bloccare online. Da quando venerdì sono iniziate le votazioni, Google, Apple e Telegram Messenger hanno limitato l’accesso alla campagna sulle loro piattaforme. Gli attivisti li accusano di aver ceduto alle pressioni.

Le elezioni si svolgeranno fino alle 18:00 GMT di domenica, quando i seggi elettorali chiudono nell’enclave europea di Kaliningrad. È l’ultimo voto nazionale prima delle elezioni presidenziali del 2024. Putin, che compirà 69 anni il mese prossimo, non ha detto se correrà.

A Mosca, la campagna di voto tattico di Navalny ha raccomandato ai sostenitori di votare per politici come Mikhail Lobanov del Partito Comunista. Ha detto di aver accolto con favore la campagna di Navalny e ha criticato Russia Unita.

“Le persone vedono le evidenti disuguaglianze, sentono gli effetti della politica economica e l’ondata di repressione e rispondono di conseguenza con insoddisfazione”, ha detto Lobanov.

Un membro del comitato elettorale locale controlla un’urna elettorale in un seggio elettorale [Reuters]

‘Linguaggio della forza’

In un seggio elettorale a Lobanov, tre persone hanno dichiarato di aver votato per Russia Unita e tre hanno dichiarato di aver votato comunista, due di loro per volere della squadra di Navalny.

Un pensionato di Mosca che ha dato il suo nome solo come Anatoly ha detto di aver votato Russia Unita perché era orgoglioso della politica estera muscolosa della Russia e degli sforzi di Putin per ripristinare quello che vede come il legittimo status di grande potenza della Russia.

“Paesi come gli Stati Uniti e la Gran Bretagna ci rispettano più o meno ora come hanno rispettato l’Unione Sovietica negli anni ’60 e ’70… Gli anglosassoni capiscono solo il linguaggio della forza”, ha detto.

Altri elettori hanno espresso rabbia contro Russia Unita in un seggio elettorale nella capitale di oltre 12,5 milioni, dove il partito è andato peggio negli ultimi anni che in alcune regioni.

“Sono sempre contro Russia Unita. Non hanno fatto nulla di buono”, ha detto Roman Malakhov che ha votato comunista.

Il voto si svolge insieme alle elezioni per i governatori regionali e le assemblee legislative locali. È allungato su tre giorni come precauzione COVID-19.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *