Amazon afferma di aver bandito permanentemente 600 marchi cinesi per frode sulle recensioni

Ricordi quando i fornitori di gadget Aukey, Mpow, RavPower, Vava, TaoTronics e Choetech hanno iniziato a scomparire misteriosamente dal negozio online di Amazon, e si è scoperto che Amazon li aveva intenzionalmente strattonati mentre indicava vagamente la santità delle sue recensioni degli utenti? Si scopre che erano solo la punta dell’iceberg. Amazon ha ora bandito in modo permanente oltre 600 marchi cinesi su 3.000 diversi account venditore, conferma la società Il Verge.

Amazon afferma che questo è il grande risultato dopo cinque mesi dalla sua repressione globale, e non è più timido sul perché: un portavoce ci dice che questi 600 marchi sono stati banditi per aver violato consapevolmente, ripetutamente e in modo significativo le politiche di Amazon, in particolare quelle relative all’abuso di recensioni.

Il Posta del mattino della Cina meridionale riportato i numeri prima, citando un’intervista con un vicepresidente di Amazon Asia alla televisione di stato.

La repressione di Amazon è iniziata in mezzo a segnalazione di Il Wall Street Journal Nicole ngyuen su come aziende come RavPower offrissero carte regalo in cambio di recensioni.

Anche io sto collezionando carte come questa. Amazon ha vietato la pratica delle recensioni incentivate nel 2016, ma è un affare complicato: alcune di queste offerte sono mascherate da programma di test VIP o una garanzia estesa. Altre aziende offrono incentivi solo dopo che hai lasciato una recensione negativa: ti daranno un prodotto gratuito o offriranno un “rimborso” di denaro gratuito, senza necessità di restituzione, a condizione che elimini la tua recensione negativa.

Non è chiaro quali altri marchi cinesi potrebbero essere inclusi nell’ultima repressione di Amazon ed è abbastanza possibile che alcuni dei loro prodotti sfuggiranno alla rete di Amazon. Anche se Aukey è stata una delle prime aziende di alto profilo a essere bandita a maggio, a luglio l’azienda vendeva ancora auricolari con un sottomarchio e puoi ancora acquistare un paio di loro su Amazon anche oggi. ho anche trovato un pad di ricarica wireless Choetech, e una batteria RavPower. Abbiamo chiesto ad Amazon di spiegare le sue politiche sull’elusione del divieto e ti faremo sapere cosa sentiremo.

All’inizio di luglio, la società madre di Shenzhen Youkeshu Technology (più comunemente nota come YKS) ha riferito che Amazon aveva chiuso 340 negozi online di YKS e congelato oltre 20 milioni di dollari dei suoi beni, secondo il Posta del mattino della Cina meridionale. La pubblicazione descriveva YKS come uno dei maggiori rivenditori cinesi della piattaforma.

Ecco la dichiarazione completa di Amazon:

Amazon lavora duramente per creare un’ottima esperienza nel nostro negozio in modo che i clienti possano acquistare con fiducia e i venditori abbiano l’opportunità di far crescere la propria attività in mezzo a una sana concorrenza. I clienti si affidano all’accuratezza e all’autenticità delle recensioni dei prodotti per prendere decisioni di acquisto informate e abbiamo politiche chiare sia per i revisori che per i partner di vendita che vietano l’abuso delle funzionalità della nostra community. Sospendiamo, vietiamo e intraprendiamo azioni legali contro coloro che violano queste politiche, ovunque si trovino nel mondo.

Continueremo a migliorare il rilevamento degli abusi e intraprenderemo azioni di contrasto contro i malintenzionati, compresi quelli che si impegnano consapevolmente in violazioni multiple e ripetute delle norme, incluso l’abuso di recensioni. Siamo fiduciosi che i passi che intraprendiamo siano nel migliore interesse dei nostri clienti e delle aziende oneste che costituiscono la stragrande maggioranza della nostra comunità di vendita globale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *