Oppo mostra la nuova ColorOS 12 dopo la fusione di OnePlus

Oppo ha annunciato ColorOS 12, l’ultima versione del suo sistema operativo basato su Android. L’aggiornamento arriverà sui telefoni OnePlus e sui telefoni di Oppo in Cina, dove OnePlus ha utilizzato ColorOS dall’inizio di quest’anno. OnePlus ha recentemente annunciato che avrebbe combinato la base di codice della sua OxygenOS con ColorOS a causa della fusione di diverse operazioni delle due società.

ColorOS 12 non sembra molto diverso da 11, ma utilizza maggiormente i colori contrastanti e lo spazio bianco, con una minore densità di informazioni su molti schermi. Le icone sono state ridisegnate in modo sottile per sfruttare maggiormente la profondità e la trama. Oppo afferma di aver migliorato più di 300 animazioni in tutta l’interfaccia utente, utilizzando anche un motore di intelligenza artificiale per ridurre il ritardo e la balbuzie.

ColorOS 12 è basato su Android 12 e adotta i suoi strumenti per la privacy aggiornati, come l’aggiunta di una notifica nella barra di stato quando le app attivano la fotocamera o il microfono. Per quanto riguarda le nuove funzionalità, Oppo aggiunge la possibilità di far funzionare i suoi telefoni tramite un laptop Windows 10 o 11, più strumenti alla barra laterale che possono essere inseriti dal bordo dello schermo e una funzione avatar 3D stranamente familiare chiamata… Omoji. Sì.

ColorOS 12 sarà disponibile per la prima volta su una nuova “Photographer Edition” dell’eccellente telefono di punta Find X3 Pro di Oppo. Ad ottobre, ci sarà una beta pubblica limitata in Cina per la serie Find X3 e la serie OnePlus 9, che si espanderà ai modelli precedenti a novembre e dicembre. Nel complesso, Oppo afferma che più di 110 modelli di telefono e 150 milioni di utenti in tutto il mondo potranno eseguire l’aggiornamento a ColorOS 12.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *