Tre morti, decine di feriti nel terremoto che colpisce il Sichuan in Cina | Notizie sui terremoti


I soccorsi sono in corso dopo che una scossa superficiale ha colpito non lontano da Chongqing nelle prime ore del mattino.

Almeno tre persone sono rimaste uccise dopo che un terremoto superficiale ha colpito la provincia di Sichuan, nel sud-ovest della Cina, nelle prime ore del mattino, ferendone decine e innescando il secondo livello più alto di risposta di emergenza da parte dei soccorritori.

Il sisma ha colpito la contea di Luxian poco dopo le 4:30 ora locale (20:30 GMT mercoledì), a circa 120 km (75 miglia) a sud-ovest della tentacolare megalopoli di Chongqing, che ospita circa 30 milioni di persone.

L’US Geological Survey (USGS) ha stimato la magnitudo preliminare del terremoto a 5,4, ma il China Earthquake Networks Center l’ha misurata a magnitudo 6. Entrambi hanno affermato che il sisma è avvenuto a una profondità di 10 km (6 miglia).

Il Global Times, gestito dallo stato, ha riferito che tre persone sono state confermate morte e 60 ferite, tre delle quali in modo grave.

Decine di case a Luxian sono crollate e molte altre sono state danneggiate, mentre le comunicazioni con decine di migliaia di persone sono state interrotte, hanno detto le autorità.

Le riprese in diretta da Luxian dell’emittente statale CCTV hanno mostrato i lavoratori che salgono le scale sotto la pioggia battente per rimuovere i detriti pericolosi che pendono dagli edifici, compresi i vetri mezzi rotti.

Un altro video del Sichuan Daily ha mostrato gli studenti che evacuano i loro dormitori al buio, impugnando ombrelli e indossando zaini.

Le autorità hanno minimizzato la minaccia immediata di una scossa di assestamento più ampia.

“È improbabile che ci sarà un terremoto più grande nell’area nel prossimo futuro, ma le scosse di assestamento continueranno per qualche tempo”, ha detto ai giornalisti Du Bin, vice capo dell’amministrazione del terremoto di Sichuan.

L’USGS ha affermato che “è probabile un danno significativo e il disastro è potenzialmente diffuso”, in una valutazione preliminare.

Diverse linee elettriche sono state interrotte e 62.000 famiglie sono state colpite da interruzioni di corrente dopo il terremoto, ha affermato il governo locale del Sichuan in un post sui social media di Weibo.

Il traffico sulle autostrade che attraversano l’area è stato deviato per far posto ai veicoli di emergenza e per evitare strade danneggiate, ha affermato il governo locale.

La Cina è regolarmente colpita da terremoti, soprattutto nelle sue regioni montuose occidentali e sud-occidentali.

Un potente terremoto di magnitudo 7,9 nella provincia di Sichuan nel 2008 ha causato la morte o la scomparsa di 87.000 persone.

Tra loro c’erano migliaia di bambini, uccisi dal crollo di edifici scolastici mal costruiti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *