Pascal Siakam vuole restare con i Toronto Raptors


Per me a quel punto, quando ho iniziato a diventare quella persona, sentivo che non c’era molto livello di comunicazione, ad essere onesti. E quella era davvero l’unica cosa che sentivo. Era come, “Ti abbiamo preso il contratto massimo, ma sei il ragazzo?” Penso che sia qualcosa con cui stavo lottando.

Cosa vuoi dire con questo?

Ovviamente, Kyle era lì, come playmaker. Kyle è stato, per me, sempre il più grande Raptor di tutti i tempi. Penso che fosse sempre tipo, “Io ero il ragazzo”. Avevo il contratto, ma non mi sono mai sentito veramente il ragazzo, ad essere onesto.

Volevi che dicessero: “Sai, ecco il contratto massimo. Tu sei il ragazzo. Sei il fulcro che ci porterà al campionato di ripetizione”.

Sì. Non ho mai sentito davvero che ci fosse. E penso che quelle conversazioni stiano accadendo ora.

Le voci commerciali fanno parte del business. Ma ci deve essere una parte di te dopo questa stagione che ha detto: “Whoa, ho vinto un campionato per voi ragazzi. Sono diventato un All-Star”. C’è un lato umano di te che dice “Amico, è incasinato?”

Sì. Penso che sia. Decisamente. E penso che sia qualcosa con cui probabilmente lotterò sicuramente. Sai? E penso proprio come la negatività sul mio nome. Per me è stato strano. Perché sono tipo “Dannazione”. Sono una persona così positiva, le persone che mi conoscono. Le persone vedono la mia storia, capiscono da dove vengo e tutte le cose che sono stato in grado di ottenere finora nella mia carriera. È sempre stata una questione di positività, giusto? Sono sempre cose buone. “Come puoi odiare questa persona” tipo di cose.

Venendo a Toronto, ho sempre pensato che fosse un mix perfetto. Io e Toronto siamo sempre stati perfetti perché, OK, sono internazionale, amo la diversità dell’essere a Toronto. Capisco di essere un perdente. Toronto sembra sempre quel tipo di città sottovalutato. La gente si sente sempre come se non ricevesse mai rispetto dai media americani in generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *