L’ex allenatore di tennis di Georgetown accetta di dichiararsi colpevole nello scandalo delle ammissioni


Un ex allenatore di tennis maschile e femminile della Georgetown University accusato di sollecitare e accettare tangenti per aiutare gli studenti a entrare all’università è stata l’ultima persona ad accettare di dichiararsi colpevole mercoledì in un’indagine di ammissione che ha toccato le scuole d’élite in tutto il paese, secondo il procuratore degli Stati Uniti ufficio per il Distretto del Massachusetts.

L’allenatore, Gordon Ernst, 54 anni, di Chevy Chase, Md., e Falmouth, Mass., doveva essere processato a novembre insieme ad allenatori di altre università.

L’accordo è arrivato anche durante la prima settimana di testimonianza nel processo a due ricchi padri accusati di aver pagato centinaia di migliaia di dollari per far entrare i loro figli all’Università della California del Sud con credenziali atletiche inventate.

Il signor Ernst è stato accusato di aver accettato tangenti per designare almeno 12 studenti come reclute nella squadra di tennis di Georgetown, compresi alcuni che non hanno giocato a tennis in modo competitivo, tra il 2012 e il 2018. I pubblici ministeri federali affermano che faceva parte di un’operazione orchestrata da William Singer, noto come Rick, che si autodefiniva un “concierge” consigliere per l’ammissione al college per i ricchi.

Il signor Ernst ha accettato di dichiararsi colpevole di accuse tra cui cospirazione per commettere corruzione in programmi federali e presentazione di una falsa dichiarazione dei redditi, secondo i documenti del tribunale. Un’udienza di patteggiamento non è stata ancora fissata, hanno detto i pubblici ministeri federali.

Secondo l’accusa, il signor Ernst ha accettato una condanna da almeno un anno e fino a quattro anni di reclusione, due anni di libertà vigilata e la confisca di 3,4 milioni di dollari di proventi derivanti dal piano. L’avvocato di Mr. Ernst, Tracy Miner, ha detto mercoledì che il processo che si sta svolgendo nel tribunale federale di Boston non ha nulla a che fare con la decisione del suo cliente, ma ha rifiutato di commentare oltre. Una portavoce di Georgetown ha detto che l’università aveva collaborato con l’indagine federale e che il signor Ernst aveva commesso “una violazione della fiducia senza precedenti”.

Ha detto che l’università aveva indagato sul signor Ernst nel 2017 e gli aveva chiesto di dimettersi dopo aver scoperto irregolarità nelle credenziali atletiche di due studenti che erano stati reclutati per giocare; nessuno dei due è stato ammesso. Ma non era a conoscenza di alcuna attività criminale fino a quando non è stata contattata dall’ufficio del procuratore degli Stati Uniti mesi dopo.

È un segreto di Pulcinella che gli atleti meritevoli di reclutamento hanno una possibilità superiore alla media di entrare in molte università d’élite, forse anche più delle ammissioni legacy e dei figli dei principali donatori. Il signor Singer ha detto ai genitori di aver creato una “porta laterale” per le ammissioni attraverso il reclutamento atletico.

Il signor Ernst è stato arrestato nel marzo 2019 con più di quattro dozzine di altri allenatori, genitori, funzionari del centro di test e la mente ammessa del programma di ammissione, il signor Singer, che ha iniziato a collaborare con il governo nel 2018 e si è dichiarato colpevole ma non ha ancora stato condannato.

Dopo gli arresti, nel maggio 2019, “Georgetown ha revocato l’ammissione di diversi studenti e li ha licenziati da Georgetown”, ha detto la portavoce. La falsificazione delle credenziali su una domanda, ha aggiunto, è motivo di licenziamento.

Da allora, 57 persone sono state accusate nel caso e circa quattro dozzine si sono dichiarate colpevoli, inclusi 33 genitori.

I due genitori ora sotto processo, Gamal Abdelaziz, un ex dirigente del casinò, e John Wilson, un ex dirigente di Gap, affermano di essere innocenti e sono stati ingannati dal signor Singer nel pensare che stessero facendo donazioni legittime alla University of Southern California in per spianare la strada all’ammissione dei loro figli come atleti reclutati.

Il figlio del signor Wilson è stato ammesso come giocatore di pallanuoto e la figlia del signor Abdelaziz è stata ammessa come giocatrice di basket. Entrambi praticavano quegli sport e il figlio del signor Wilson era, secondo la difesa, un serio giocatore di pallanuoto, ma i pubblici ministeri hanno messo in dubbio le loro credenziali per giocare a livello collegiale. Il signor Wilson è anche accusato di aver pagato $ 1,5 milioni, in un altro piano orchestrato dal signor Singer, per portare le sue figlie ad Harvard e Stanford presentandole falsamente come marinai.

Altri genitori nel caso sono accusati di aver accettato di far diagnosticare ai propri figli difficoltà di apprendimento in modo che potessero avere il 100% di tempo in più per sostenere il test SAT o ACT e potrebbero sostenere il test presso i centri di test controllati dal signor Singer. Il signor Singer ha detto ai genitori che poteva garantire loro qualsiasi punteggio SAT desiderassero, secondo una registrazione fatta mentre il signor Singer stava collaborando con il governo. Ha detto che i loro figli non avrebbero mai saputo della frode e avrebbero semplicemente pensato di aver avuto una giornata fortunata.

Sheelagh McNeill ha contribuito alla ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *