Recensione HP ZBook Studio G8: lavora duro, gioca di più

Di solito c’è una linea chiara che divide la gamma di laptop da gioco e business di qualsiasi produttore, ma il nuovo ZBook Studio G8 offusca un po’ le linee di HP. Mira ad essere più macchine contemporaneamente, incluso un laptop da gioco. E per la maggior parte, tira fuori l’atto di giocoleria, se riesci a sopportare il costo.

Il G8 sembra una macchina Windows di fascia alta ed è facile vedere dove si inserisce nel catalogo HP accanto all’affascinante Spectre X360. Questo prende in prestito il rivestimento lucido che circonda tutti i suoi bordi e la sua miscela di materiali di costruzione in alluminio e magnesio sembra e si sente benissimo. Ha un trackpad Windows Precision di dimensioni generose e la sua tastiera è altrettanto deliziosa da digitare come alcuni degli altri modelli recenti di HP che abbiamo recensito.

È un laptop semplice ma stupendo, ma non consiglierei questa configurazione da $ 4.727 dello ZBook Studio G8 di HP alla maggior parte delle persone. Il prezzo è eccessivo se tutto ciò che vuoi fare è giocare, e la maggior parte delle persone probabilmente non avrà bisogno della solida suite di funzionalità di privacy e sicurezza (come un modulo di persistenza Absolute, TPM 2.0, crittografia Bitlocker, HP Power On Authentication e molto altro). altro) che sono inclusi per accogliere la folla aziendale. Ci sono alcuni ottimi laptop là fuori adatti a creatori o giocatori che consigliamo.

Ma come dispositivo all-in-one per l’intrattenimento, il gioco e l’impresa (una combinazione unica, certo), lo ZBook Studio G8 è uno sforzo raffinato e performante che offre specifiche potenti e molte funzionalità.

ZBook Studio G8 di HP è un laptop versatile, ma invita a fare paragoni con altri laptop da gioco in alcuni modi principali, il più evidente è la sua tastiera RGB retroilluminata con retroilluminazione personalizzata per tasto. Questo è l’unico laptop aziendale di HP a presentarne uno e per impostazione predefinita ha persino l’Omen Gaming Hub dell’azienda nella barra delle applicazioni, dove è possibile regolare le impostazioni di retroilluminazione della tastiera e ottimizzare le prestazioni per tutti i giochi installati. Potresti avere degli sguardi strani se lavori in un ufficio abbottonato, ma è anche probabile che renderà gelosi i tuoi colleghi armati di ThinkPad.

Il mio campione di recensione ha il chip grafico GeForce RTX 3070 di Nvidia (85 W di potenza grafica massima, boost clock a 1230 MHz), insieme ad altre potenti specifiche tra cui il Processore Intel Core i9-11950H vPro, 32 GB di veloce RAM DDR4 da 3.200 MHz (sfortunatamente saldata) e un’unità SSD NVMe da 2 TB (sostituibile, ma sfortunatamente solo uno slot M.2). Altre configurazioni utilizzano i chip grafici della serie RTX A e sono orientate a creatori a tempo pieno, ingegneri e altri con attività intensive. Ma questo è stato creato per essere sia la tua workstation che la tua piattaforma di gioco. Quindi, naturalmente, ho ottenuto il mio gioco con esso.

Il gioco è una cosa gioiosa da fare con lo ZBook Studio G8, specialmente con questa configurazione che ha un touchscreen OLED 4K da 15,6 pollici ricoperto di Gorilla Glass 6. Sembra così brillante che quasi non mi dispiaceva che arrivasse a 60Hz frequenza di aggiornamento. I giocatori appassionati che desiderano vedere i loro giochi giocare a più di 100 fotogrammi al secondo non lo otterranno qui, almeno senza collegare un monitor esterno. C’è una porta HDMI 2.1, quindi puoi trasmettere a 4K a velocità di aggiornamento elevate, se hai un monitor compatibile e se giochi a giochi che possono funzionare bene su questo laptop. Per coloro che desiderano davvero una grafica in rapido movimento sullo schermo del laptop, HP offre un’opzione per lo schermo non OLED che può arrivare fino a 4K IPS invece di OLED con una frequenza di aggiornamento di 120Hz, ma naturalmente non sembrerà così delizioso anche se è in esecuzione a una clip più veloce.

HP ZBook Studio G8

I colori e il contrasto sullo schermo OLED 4K di questa configurazione sono incredibili.

HP ZBook Studio G8

Non sorprende che anche gli angoli di visualizzazione siano ottimi.

Come sempre, le prestazioni variano a seconda dei giochi a cui ti piace giocare, ma giocare con una risoluzione 4K nativa in Destino 2 ha dato buoni risultati, girando a circa 45 fotogrammi al secondo con le impostazioni grafiche più alte. Apportare alcune modifiche alla qualità delle ombre e all’anti-aliasing lo ha portato a 60 fotogrammi al secondo costanti. Red Dead Redemption 2 presenta più di una sfida per i laptop e lo ZBook Studio G8 ha gestito una media di 37 fotogrammi al secondo con una risoluzione 4K con impostazioni ultra grafiche attivate. Non male, e l’attivazione della funzione DLSS di Nvidia l’ha portata a 47 fotogrammi al secondo più riproducibili con una risoluzione 4K. Solo poche modifiche dopo, è stato fantastico eseguire questo gioco impegnativo su una workstation a quasi 60 frame al secondo. Il G8 non è così rumoroso durante le massime prestazioni come alcuni portatili da gioco, ma con alcuni giochi la sezione metallica sopra la tastiera diventa quasi troppo calda per essere toccata. Non ho notato alcun throttling nelle prestazioni durante il gioco o altro.

Le specifiche capaci di questo ZBook Studio G8 lo lasciano volare attraverso le mie attività lavorative quotidiane, che di solito comportano l’apertura di oltre una dozzina di schede Microsoft Edge contemporaneamente, con Slack e Spotify in esecuzione in background. Di tanto in tanto, apro Affinity Photo anche per ritagliare le foto. La maggior parte dei laptop con una buona quantità di RAM non fa fatica a essere sottoposta a questi ritmi, quindi ho eseguito un test di esportazione 4K in Adobe Premiere Pro per dargli più di un allenamento. Anche qui non si è sudato molto, sprintare per completare l’esportazione di un video di cinque minuti e 33 secondi in quattro minuti e 14 secondi. Vale la pena ricordare che a volte Premiere Pro può funzionare in modi misteriosi, con specifiche migliori che non portano necessariamente a tempi di esportazione più rapidi. Abbiamo visto alcuni laptop meno costosi funzionare altrettanto bene in questo test quanto lo ZBook Studio G8, se non meglio, anche se questo è un buon risultato.

HP ZBook Studio G8

Gli altoparlanti sono migliori di quanto mi aspettassi, ma non i migliori che abbia mai sentito su un laptop.

HP ZBook Studio G8

Adoro il layout dei tasti e le prestazioni della tastiera.

Al di fuori delle prestazioni, sono soddisfatto della maggior parte delle scelte di design che HP ha fatto per lo ZBook Studio G8. La sua tastiera è fantastica, sia nel layout che nella sensazione dei tasti, richiedendo pochissimo tempo e pochi errori per la regolazione. Lo stesso vale per il suo trackpad, che ho menzionato prima ha i driver di Windows Precision ed è reattivo, con un clic tattile soddisfacente. Per quanto riguarda la mia lista dei desideri per la prossima iterazione, vorrei che l’intera superficie del trackpad fosse facile da cliccare, come il trackpad del MacBook di Apple. La parte inferiore del trackpad qui offre un clic senza sforzo, mentre diventa un po’ più duro a circa due terzi della salita verso la sua parte superiore. Inoltre, lo schermo OLED dello ZBook è un piacere da guardare, ma spero che HP utilizzi un rapporto di aspetto 3:2 più alto qui la prossima volta, come fa con la gamma Spectre X360. Infine, c’è una carenza di porte per un laptop di queste dimensioni e per uno fatto per indossare così tanti cappelli. Ha solo una porta USB-A in totale, insieme a due porte Thunderbolt 4, HDMI 2.1, un jack Mini DisplayPort, un jack per cuffie e una presa proprietaria per il suo power brick da 200 W (alcuni modelli utilizzano un brick da 150 W). Il mattone stesso è compatto, con un cavo intrecciato che va al laptop.

C’è una webcam pronta per Windows Hello e uno scanner di impronte digitali per accedere in modo sicuro, anche se l’utilizzo di entrambi è facoltativo. La qualità della webcam IR 720p non è eccezionale, ma fa il suo lavoro. (Se ti interessa la qualità video, però, forse troverai qualcosa di meglio nella nostra guida all’acquisto della webcam USB.) Gli altoparlanti sono migliori di quanto mi aspettassi per fare videochiamate o per ascoltare musica, anche se migliorerai prestazioni da qualsiasi set di cuffie.

HP ZBook Studio G8

Per un laptop così costoso, non ci sono abbastanza porte.

HP ZBook Studio G8

Tuttavia, colpisce i battiti maggiori con Thunderbolt 4, Mini DisplayPort e un lettore di schede SD.

Questa versione dello ZBook Studio G8 include altri extra di benvenuto. È uno dei pochi modelli HP forniti con funzionalità Tile e ha l’app preinstallata. Sarai in grado di tracciare la sua posizione tramite l’app mobile Tile, purché abbia ancora la durata della batteria. Se la fotografia o la ripresa di video sono una professione o un hobby, potrai sfruttare al meglio lo slot per schede SD di dimensioni standard di questo laptop. Supporta velocità di trasferimento fino a 985 MB/s con le specifiche SD 7.0.

La durata della batteria nei portatili da gioco è diventata sempre meno uno scherzo e, a volte, è davvero impressionante. La longevità dello ZBook Studio G8 non può resistere ai laptop dotati degli ultimi processori Ryzen di AMD, ma non sono rimasto troppo deluso dalla durata della batteria di circa cinque ore. Alimentare circa mezza giornata di lavoro non è male, considerando che questo modello è un display 4K, ma questo non lo taglierà per alcune persone che desiderano un laptop che possa sopravvivere tutto il giorno. HP afferma che le porte Thunderbolt 4 di questo laptop possono essere utilizzate per caricarlo, ma non possono estrarre energia sufficiente per far funzionare la macchina e caricare contemporaneamente. Tuttavia, potrebbe caricare la batteria mentre dorme o è spenta, anche se più lentamente del caricabatterie di serie.

HP ZBook Studio G8

Lo ZBook Studio G8 ha un aspetto fantastico per un laptop che tecnicamente è una workstation.

L’HP ZBook Studio G8 è il miglior laptop aziendale che cerca di essere un laptop da gioco, che riconosco è un riconoscimento che non ha molto peso, dal momento che è davvero solo HP in questo spazio di nicchia. Tuttavia, penso che se HP iterasse su questo design e lo rendesse un laptop più incentrato sui giochi dal punto di vista del software, avrebbe un serio potenziale per affrontare altri laptop dall’aspetto chic con vere braciole di gioco, come il Blade 15 di Razer o l’MSI GS66 Invisibile.

Ma per ora, sospetto che non ci siano molte persone che hanno trattenuto i loro soldi, aspettando l’arrivo di questo tipo esatto di laptop. Se sei un giocatore serio che sta cercando qualcosa di affidabile e fantastico, dovresti ottenere ROG Zephyrus G15 di Asus che costa quasi $ 1.000 in meno. Non ha un OLED 4K, ma le sue specifiche sono più bilanciate per prestazioni ed efficienza dei costi. Più giochi funzioneranno in modo più fluido con la risoluzione WQHD più bassa del suo schermo e anche più velocemente con la sua frequenza di aggiornamento di 165Hz. Lo ZBook Studio G8 è troppo costoso per essere raccomandato, ma sono comunque entusiasta del futuro di questa gamma.

Fotografia di Cameron Faulkner / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *