Recensione della bici da carico elettrica Tern GSD S10 LX: niente più scuse

Per alcuni genitori, specialmente quelli statunitensi, la decisione se portare i bambini a scuola in bicicletta o in macchina spesso dipende dal tempo. Il sole e il cielo azzurro lo rendono una scelta facile per prendere la bici. Ma quando arrivano le nuvole e c’è un accenno di pioggia nell’aria, l’idea di arrivare con due bambini molli sul portapacchi posteriore spesso spinge alcuni genitori a malincuore verso l’auto.

Il maltempo è solo una scusa, davvero. Le persone in altri paesi più bike-friendly andranno in bicicletta in tutte le stagioni. Sono fatti di roba più forte di noi americani coccolati in macchina? Sì, ma forse non abbiamo davvero bisogno di ghiaccio nelle vene per attraversare bufere di neve e uragani. Forse abbiamo solo bisogno di accessori migliori.

Per fortuna, Tern ha una soluzione per aiutare a rendere queste decisioni molto più semplici. La GSD dell’azienda di biciclette taiwanese è già una delle migliori bici da carico sul mercato. Ma con l’aggiunta dello Storm Shield, che fornisce un impressionante livello di protezione per i passeggeri sul portapacchi posteriore, potresti essere tentato di guidare dritto nell’occhio del ciclone, all’inferno o nell’acqua alta.

Cominciamo dalla bici stessa. Tern ha introdotto per la prima volta il GSD nel 2017 e da allora ha rilasciato diversi modelli aggiornati. Ho testato il modello di punta, il GSD S10 LX con il motore Bosch Cargo Line. Tern mi ha prestato anche gli accessori Storm Shield, Storm Box e Clubhouse. Ecco cosa devi sapere:

  • Motore: Bosch Cargo Line
  • Velocità massima: 20 mph (32 km/h)
  • Autonomia: 32-65 miglia con configurazione a batteria singola
  • Batteria: 500 Wh
  • Peso: 71,7 libbre (32,5 kg)
  • Freni: freni a disco idraulici Magura MT5 a 4 pistoncini
  • Trazione: mozzo con cambio Shimano a 10 velocità con trasmissione a catena
  • Pneumatici: 20 pollici
  • Extra: forcella anteriore ammortizzata SunTour
  • Prezzo: $ 5.499

La GSD è una e-bike da lavoro.

Il motore Bosch mid-drive è particolarmente potente.

Il prezzo del GSD potrebbe allontanare alcune persone.

Non è la e-bike più potente, ma il GSD lo compensa con la sua capacità di trasportare molte cose.

Guardando questa bici, potresti essere lasciato a grattarti la testa per il design. La GSD non sembra una bici tradizionale, con le sue piccole ruote e il telaio angolare a gradini. La metà posteriore del telaio della bici è un pasticcio di triangoli e trapezi che si intersecano. Ma l’apparenza inganna. Il passo è solo leggermente più lungo della maggior parte delle biciclette a uso singolo, il che è molto importante per lo stoccaggio e il trasporto, sia arrotolate su un treno che montate sul retro della tua auto. È anche più stretto dei modelli a benna anteriore di aziende europee come Urban Arrow e Carqon, consentendoti di manovrare più facilmente in spazi ristretti.

Proprio come il fratello più piccolo ma non per questo meno capace, l’HSD, la Tern GSD è un’e-bike da lavoro con uno stuolo di componenti realizzati per impressionare che aiutano a far sentire la bicicletta senza soluzione di continuità. È una bici da carico a coda media, il che significa che è abbastanza grande da contenere due bambini sul portapacchi posteriore ed è anche compatibile con un portabiciclette con gancio. Ha un passo più lungo rispetto alla maggior parte delle bici tradizionali, ma è ancora considerato più corto di una bici da carico a coda lunga. Il Tern GSD può trasportare fino a 440 libbre tra cui bici, pilota, carico e accessori.

Il GSD è facile da riporre grazie all’impegno di Tern nel portare alcuni elementi della sua tecnologia di bicicletta pieghevole sulla maggior parte dei modelli della sua gamma di e-bike. Il manubrio della GSD può essere ripiegato e l’intera bici può essere riposta in verticale grazie ai paraurti sul portapacchi posteriore. Detto questo, è ancora una bici da carico, quindi dovrai prendere in considerazione le dimensioni della bici e il suo spazio di archiviazione.

Una delle cose che ammiro nella formazione di Tern è la flessibilità. Il telaio ribassato combinato con il manubrio e il reggisella che possono essere alzati e abbassati senza attrezzi, così come una forcella ammortizzata anteriore SunTour personalizzata, contribuiscono a rendere questa bici che può essere facilmente passata tra familiari o amici. I motociclisti di tutte le forme e dimensioni si sentiranno a proprio agio sulla GSD. Sono alto un metro e ottanta, e mentre di solito apprezzo un telaio per bici di dimensioni maggiori, il telaio di taglia unica del GSD non mi ha affatto scoraggiato. Lo stile di guida è più eretto rispetto alla tua tipica bici da corsa o da strada, a cui può richiedere un po’ di tempo per abituarsi.

La GSD è una bici elettrica di Classe 1 negli Stati Uniti, il che significa che è a pedalata assistita senza acceleratore e una velocità massima di 20 miglia all’ora. Ci sono stati momenti in cui ho perso l’acceleratore, soprattutto quando ho iniziato da fermo su una pendenza ripida con un bambino e un carico extra sul portapacchi posteriore. Il sistema di cambio Shimano a 10 velocità aiuta sicuramente. Ma capisco anche perché alcuni produttori evitano l’acceleratore – e onestamente credono che l’acceleratore alla fine incontrerà problemi normativi in ​​futuro – quindi cerco di non ledere nessuna bici per la sua esclusione.

Il motore Cargo Line è uno dei sistemi più potenti di Bosch, progettato specificamente per le e-bike che trasportano molto peso. È anche un passo avanti rispetto ai motori della linea Bosch Performance nei modelli precedenti. L’S10 LX è dotato di un sistema da 500 Wh o 1.000 Wh con un motore che fornisce 85 Newton-metri di coppia e fino al 400 percento di pedalata assistita nella sua impostazione più alta.

Sì, mi rendo conto che Storm Shield è installato al contrario. E allora?

Per quanto riguarda le prestazioni, non sono rimasto molto colpito dalla batteria da 500 Wh e, se avessi i soldi, investirei sicuramente nella seconda batteria. Mentre Tern afferma che il GSD ha un’autonomia di 32-62 miglia (52-105 km), mi sono trovato a dover ricaricare la batteria dopo appena 20 miglia di guida con il livello di assistenza più alto su superfici per lo più pianeggianti con alcune ripide colline miste in. Al motore mancava parte della coppia che avresti trovato in una e-bike più piccola e più agile. E mentre la velocità massima è elencata come 20 mph, sono stato in grado di raggiungerla solo durante la discesa. Con un baricentro basso, la stabilità era eccezionale e si comportava bene mentre pedalavo attraverso la mia piccola città suburbana.

GSD sta per “fai le cose”; è esattamente quello che ho fatto mentre ce l’avevo: portavo i bambini a scuola, andava a fare la spesa, l’usavo per tutte le piccole commissioni per le quali normalmente avrei usato la macchina. Tutto sommato, durante un mese di test, probabilmente ci ho messo 150-200 miglia. Non sto cercando di sembrare un disco rotto, ma le e-bike sostituiscono le auto, punto e basta. Ricevono un sacco di merda dalla comunità ciclistica perché tolgono molto impegno al ciclismo, ma è proprio questo il punto.

Il Tern GSD esemplifica il loro potenziale. Se vivi negli Stati Uniti, sei stato condizionato a credere di aver bisogno di un’auto per la vita quotidiana. E probabilmente lo fai, perché la tua comunità è stata costruita per escludere la maggior parte delle altre forme di trasporto nell’interesse di rendere la guida il più fluida possibile. Le e-bike, in particolare quelle cargo come la GSD, possono aiutare a sfondare quel condizionamento e invitarti a vivere in un mondo più pulito, più sano e più sostenibile.

Questa bici per tutte le stagioni rende più piacevole andare in bicicletta tutto l’anno.

Scendiamo dalla soap e parliamo di accessori, perché è quello che mi ha davvero fatto appassionare al GSD.

Oltre a prestarmi il GSD, Tern ha anche fornito una serie di fantastici componenti aggiuntivi, tra cui due borse laterali da 52 litri e altri tre accessori chiamati Clubhouse, Storm Box e Storm Shield.

La Clubhouse è essenzialmente un cuscino per sedile con uno schienale per il portapacchi e il binario che circonda l’intera struttura per evitare che i passeggeri cadano. Lo Storm Box fornisce una copertura impermeabile per le gambe, mentre lo Storm Shield è un tettuccio in nylon impermeabile che si adatta al portapacchi, con pannelli laterali che si arrotolano su o giù a seconda del tempo.

Nel complesso, Tern lo chiama Clubhouse Fort e i miei figli lo hanno sicuramente trattato come il loro luna park privato. Ogni mattina, non vedevano l’ora di salire a bordo per il viaggio di 3,5 miglia fino alla loro scuola. Alla fine del mio periodo di prova, ho trovato tutti i tipi di snack gommosi e cracker di pesce rosso sul fondo dello Storm Box. Non mi dispiaceva.

A dire il vero, non è economico equipaggiare la tua bici con tutti questi accessori. Le borse laterali ($ 250 per due), Clubhouse ($ 240), Storm Box ($ 220) e Storm Shield ($ 220) sono tutte piuttosto costose, soprattutto nel complesso. E quando aggiunto al cartellino del prezzo per il GSD – $ 5.499 per la configurazione a batteria singola, $ 6.299 per la doppia batteria – stai guardando un prezzo complessivo di oltre $ 7.000, che è semplicemente sbalorditivo.

Più costoso della tua media a 10 velocità, certo, ma pensaci in confronto ai costi di proprietà dell’auto. Per i veicoli guidati per 15.000 miglia all’anno, i costi medi di proprietà dell’auto sono stati di $ 9.561 all’anno, o $ 797 al mese, nel 2020, secondo AAA. Tale cifra include l’ammortamento, gli interessi sul prestito, il carburante, l’assicurazione, la manutenzione e le tasse. In altre parole, la bici da carico Tern con le specifiche più elevate, completa di tutte le riparazioni, è l’equivalente di circa nove mesi di proprietà dell’auto negli Stati Uniti. Non un cattivo compromesso.

Certo, vorrei che Tern fosse un po’ più economico – e puoi certamente trovare bici da carico con una gamma simile di accessori per meno soldi – ma so anche che l’azienda si impegna molto nella costruzione di alcune delle migliori e-bike sul mercato oggi. Sono versatili, affidabili e potenti. Ma possono anche aiutarti a liberarti dai vincoli della proprietà dell’auto. Per me vale il prezzo da solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *