La regina Elisabetta ha inviato le congratulazioni alla Corea del Nord, conferma il palazzo



Il messaggio è stato inviato a nome della regina dal Commonwealth and Development Office (FCDO) del Regno Unito “come è stato fatto prima”, ha detto il portavoce.

Questa è una pratica standard in altre giornate nazionali in tutto il mondo, ha aggiunto il Palazzo. “Sua Maestà in tutti i rapporti con altri capi di Stato agisce su consiglio della FCDO”, ha detto il portavoce.

“Come negli anni precedenti, Sua Maestà la Regina ha inviato un messaggio al popolo della RPDC in occasione della Giornata Nazionale”, ha aggiunto un portavoce dell’FCDO del Regno Unito.

La Corea del Nord ha celebrato la sua festa nazionale – per celebrare il 73° anniversario della sua fondazione – il 9 settembre. Ha segnato la giornata con una parata militare di mezzanotte a Pyongyang. Il leader nordcoreano Kim Jong Un è apparso su una piattaforma nella piazza Kim Il Sung e ha salutato la folla, ma non è stato menzionato il suo discorso, secondo il media statale Rodong Sinmun.

I media statali nordcoreani KCNA hanno pubblicato il messaggio lunedì, riferendo che “Kim Jong Un, presidente degli Affari di Stato della Repubblica Democratica Popolare di Corea (RPDC), ha ricevuto un messaggio di saluto da Elisabetta II, regina del Regno Unito di Gran Bretagna Gran Bretagna e Irlanda del Nord, il 7 settembre”.

Secondo KCNA, il messaggio diceva: “Mentre il popolo della Repubblica Popolare Democratica di Corea celebra la sua Giornata Nazionale, invio i miei auguri per il futuro”.

Il paese notoriamente solitario ha interrotto quasi tutti i suoi legami con il mondo esterno nel 2020 per prevenire un afflusso di casi di coronavirus. La Corea del Nord non ha segnalato un grave focolaio di Covid-19 e non ci sono state indicazioni che si sia verificato, anche se gli esperti dubitano dell’affermazione di Pyongyang secondo cui il paese non ha visto un singolo caso del virus.

La maggior parte, se non tutti, i diplomatici stranieri e gli operatori umanitari hanno lasciato il Paese, citando la carenza di merci e le restrizioni estreme alla vita quotidiana.

A giugno, Kim ha licenziato diversi alti funzionari che non sono riusciti a far rispettare la rigorosa prevenzione del Covid-19 della Corea del Nord, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa statale KCNA. Sembra che alcuni membri delle alte sfere del Partito dei lavoratori della Corea al potere siano stati sostituiti, ha detto KCNA.

Max Foster della CNN ha riferito da Londra, Inghilterra, e Gawon Bae da Seoul, Corea del Sud.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *