Ecco la tecnologia dietro il gigantesco gatto AR dei Carolina Panthers

Lo scorso fine settimana ha segnato la prima domenica della stagione NFL 2021 e, sebbene fosse pieno di momenti emozionanti, uno potrebbe aver dominato tutti: i Carolina Panthers video virale di una pantera virtuale gigante saltando per lo stadio della Bank of America.

Il video è ridicolo. Un grosso gatto virtuale salta nello stadio, cammina per il campo, fa a pezzi una bandiera dei New York Jets (gli avversari della domenica dei Panthers) e salta via con un ruggito minaccioso. Si è rivelato estremamente popolare, con 5,6 milioni di visualizzazioni su Twitter.

Mentre il tweet dei Panthers chiama la mascotte una “pantera di realtà mista”, in realtà sembra più vicino alla realtà aumentata applicata su larga scala, secondo una conversazione che ho avuto con Jon Slusser e CJ Davis di Il famoso gruppo, l’azienda dietro la pantera virtuale.

In breve, quello che sta succedendo è che un’animazione della pantera virtuale, che è stato realizzato con Unreal Engine, viene visualizzato all’interno di un feed live del mondo reale. Ciò significa che i cameraman devono tracciare e seguire le animazioni della pantera in tempo reale mentre si muove nello stadio, come farebbero i cameraman con un vero animale vivente. Per dare alla pantera oggetti virtuali su cui arrampicarsi e con cui interagire, anche lo stadio è modellato virtualmente ma è invisibile.

Questa tecnologia non è integrata in un’app, il che significa che non punterai la fotocamera del telefono nello stadio per ottenere un’altra angolazione sulla pantera se stai partecipando a una partita. Le animazioni sono destinate alla messa in onda dal vivo. Nel caso di domenica, il video è stato trasmesso in diretta sui grandi schermi dello stadio e poco dopo è stato pubblicato sui social media. (Una curiosità: nel video, puoi vedere che gli schermi dello stadio hanno schermi neri con occhi di gatto. Questi sono stati applicati per evitare un effetto di mirroring, ha detto un rappresentante delle pubbliche relazioni per The Famous Group.)

Mentre domenica è stata mostrata solo l’animazione della pantera, Slusser e Davis hanno affermato che altre animazioni per la pantera sono in lavorazione. Un potenziale esempio? Apparendo durante un terzo cruciale down per “passare il mouse sopra la squadra avversaria e ringhiare contro di loro”, ha detto Davis.

L’illusione nel video virale è intelligente, ma non è perfetta. Il gatto sembra decisamente una grande creatura CGI. E verso la fine del video, quando la pantera ruggisce dalla cima del Jumbotron, puoi vedere che i suoi piedi non si allineano esattamente con l’architettura su cui si trova.

Ma la gigantesca pantera virtuale è uno sguardo divertente su un possibile uso dell’AR da aggiungere all’esperienza di guardare un grande evento sportivo. Questa è già una delle specialità di The Famous Group — dai un’occhiata questo video di un corvo gigante in realtà mista realizzato per i Baltimore Ravens, ad esempio:

o questo video di come ha usato la realtà mista per evidenziare i migliori giocatori della NFL prima del Super Bowl 2020:

Mentre da molto tempo sentiamo parlare delle promesse della realtà aumentata e della realtà mista – il CEO di Apple Tim Cook ne canta le lodi per anni – è sfuggito alla massiccia adozione mainstream. E The Famous Group non è l’unica azienda a creare occhiali AR giganti; Riot Games ha realizzato le sue sbalorditive vetrine di realtà mista per League of Legends eventi, come portare un drago gigante al cerimonie di apertura della finale dei Mondiali 2017.

Personalmente, spero che la tecnologia significhi che un giorno vedremo battaglie tra mascotte di AR kaiju.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *