A che ora è la finale femminile degli US Open tra Fernandez e Raducanu?


La finale femminile degli US Open è forse la finale del Grande Slam più sorprendente nella storia del tennis, con due adolescenti senza teste di serie, inclusa la prima qualificata a giocare in una finale nell’era Open.

Leylah Fernandez affronterà Emma Raducanu, e le adolescenti — Fernandez ha compiuto 19 anni questa settimana e Raducanu ne ha 18 — sono state le sensazioni di un US Open iniziato senza molte delle stelle più significative del tennis. Roger Federer, Rafael Nadal e Serena e Venus Williams sono stati costretti a saltare il torneo per infortuni. Fernandez, del Canada, e Raducanu, della Gran Bretagna, hanno più che riempito il vuoto. Il loro tennis e le loro personalità contagiose sono state a dir poco un arresto dello spettacolo.

Sabato 11 settembre. 16:00 fuso orario della costa orientale. Su ESPN e in streaming sull’app ESPN. In Canada su TSN e in streaming sull’app TSN.

Classificata 150esima, Raducanu ha dovuto giocare nei turni di qualificazione degli US Open una settimana prima dell’inizio del torneo del tabellone principale, per assicurarsi il suo posto. Raducanu ha vinto tre partite per raggiungere il tabellone principale, e poi altre sei partite per raggiungere la finale, diventando il primo giocatore nella storia a raggiungere una finale importante come qualificazione.

Mentre molti giocatori sembrerebbero sfiniti dopo nove partite in un torneo, Raducanu sembra sano e felice, aiutato dalla sua incredibile efficienza in campo. Raducanu ha vinto tutte e nove le sue partite in due set, senza mai aver bisogno di un tie-break in nessuno dei 18 set. In un solo set, nel secondo turno di qualificazione contro Mariam Bolkvadze, la sua avversaria ha raggiunto cinque game. Bolkvadze ha guidato con Raducanu che serve a 4-5, 0-30, a due punti dal secondo set, solo per Raducanu che ha tirato fuori 12 punti consecutivi per terminare la partita.

Sorprendentemente, nonostante abbia giocato altre tre partite, Raducanu ha trascorso meno tempo in campo di Fernandez a questo US Open, totalizzando 11 ore e 34 minuti in nove partite, rispetto alle 12 ore e 45 minuti di Fernandez in sei partite.

Mentre Raducanu ha rotolato, Fernandez ha combattuto, battendo alcuni dei giocatori più duri del gioco in battaglie in tre set. Dopo aver vinto le sue prime due partite contro le ultime quarti di finale Ana Konjuh e Kaia Kanepi, Fernandez ha eliminato la campionessa in carica, Naomi Osaka, in tre set al terzo turno. L’Osaka, terza testa di serie, ha servito per la partita sul 6-5 nel secondo set, ma Fernandez ha rotto ed è scappato con il tie-break del secondo set mentre Osaka si è disfatta.

Nel quarto round, Fernandez ha battuto Angelique Kerber, campionessa degli US Open 2016, in tre set. Nei quarti di finale, Fernandez ha battuto la quinta testa di serie Elina Svitolina in un tiebreak del terzo set. In semifinale, Fernandez ha battuto la seconda testa di serie Aryna Sabalenka in tre set.

“Mi ha aiutato ad aprire gli occhi che non ho limiti al mio potenziale”, ha detto Fernandez della sua corsa. “Posso fare tre set contro questi giocatori, posso giocare contro questi top player e posso vincere contro questi top player”.

Sebbene Fernandez abbia pagato un tributo fisico più alto per raggiungere la finale, entrerà in essa molto più provata in battaglia. Ha dimostrato cosa può fare in profondità in un terzo set di una partita importante, mentre la risposta di Raducanu in quelle situazioni rimane in gran parte sconosciuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *