Il principe Andrea è stato denunciato per abuso sessuale da Virginia Giuffre


Il principe Andrea, duca di York, è stato sottoposto a una causa per violenza sessuale intentata contro di lui da uno degli accusatori di Jeffrey Epstein, secondo i documenti del tribunale federale di New York.

Andrew è stato citato in giudizio presso la Corte Distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto Meridionale di New York da Virginia Giuffre, 38 anni, che sostiene che il duca ha abusato di lei sessualmente in più occasioni a New York, Londra e sull’isola privata di Epstein nelle Isole Vergini americane tra il 2000 e nel 2002 quando aveva meno di 18 anni.

Il duca ha ripetutamente negato di aver fatto sesso con Giuffre, in particolare in una disastrosa intervista alla BBC del novembre 2019 in cui ha tentato di difendersi, affermando di non averla mai incontrata. Poco dopo la messa in onda dell’intervista, Andrew annunciato che stava “facendo un passo indietro” dai doveri pubblici reali.

L’affidavit di servizio depositato venerdì afferma che un membro della squadra di sicurezza di Andrew ha ricevuto formalmente notifica della causa contro di lui nella sua casa, Royal Lodge, sul terreno del Castello di Windsor, il 27 agosto.

Nell’affidavit, Cesar Augusto Sepulveda ha affermato che gli ci sono voluti due giorni per consegnare i documenti perché al suo primo tentativo, il 26 agosto, la squadra di sicurezza di Andrew gli ha detto che era stato incaricato di non accettare la notifica di alcun processo giudiziario o di “consentire a chiunque frequentare lì allo scopo di servire il processo giudiziario sui terreni della proprietà.”

Quando tornò il giorno successivo, Sepulveda incontrò il capo della sicurezza di Andrew, che gli disse che poteva lasciare i documenti a una delle guardie della Royal Lodge e che sarebbero stati inoltrati al team legale del duca. Il capo della sicurezza ha rifiutato di consentire a Sepulveda di servire Andrew di persona.

I documenti elencano l’avvocato difensore Gary Bloxsome con sede a Londra come avvocato del duca. BuzzFeed News ha contattato Bloxsome per un commento sull’affidavit del servizio e l’affermazione del documento secondo cui il suo team di sicurezza era stato incaricato di non ricevere documenti del tribunale. Non hanno risposto.

Tuttavia, secondo ABC News, Bloxsome avrebbe messo in dubbio la legalità del servizio e chiamato le azioni del team legale di Giuffre “deplorevole” in una lettera ottenuta dalla rete. Nel documento, che ABC News ha detto che è stato inviato da Bloxsome al capo ufficiale giudiziario britannico Barbara Fontaine il 6 settembre, l’avvocato ha affermato che il modo in cui è stata notificata la causa rende il servizio non valido secondo la legge britannica.

“Non essendo soddisfatto di qualche ottimo motivo per farlo, è altamente improbabile che il nostro cliente sia disposto ad accettare qualsiasi forma di servizio alternativo mentre l’approccio alla notifica di questi procedimenti rimane irregolare e la fattibilità del reclamo rimane aperta al dubbio, ” Bloxsome riferito ha scritto.

La prima conferenza preliminare si svolgerà virtualmente via telefono lunedì. Non è chiaro se gli avvocati che rappresentano Andrew parteciperanno, poiché nessun documento è stato depositato presso la corte federale in sua difesa.

Giuffre è stata una delle tante donne ad accusare il socio di lunga data di Andrew, Epstein, di abusi sessuali su minorenni.

Epstein, un importante finanziere, si è suicidato in un centro di detenzione federale il 10 agosto 2019, mentre era accusato di traffico sessuale e abuso di dozzine di ragazze minorenni, alcune di appena 14 anni.

Nella sua denuncia contro Andrew, presentata il 9 agosto, Giuffre ha affermato di essere stata “costretta da minacce esplicite o implicite” da parte di Epstein, della sua allora fidanzata Ghislaine Maxwell e dello stesso Andrew a fare sesso con il duca. La denuncia includeva una foto della diciassettenne Giuffre, poi Virginia Roberts e Andrew, che le tiene il braccio intorno alla vita.

Andrew, si afferma nella denuncia, ha abusato sessualmente di lei “sapendo che era una vittima del traffico sessuale costretta a compiere atti sessuali con lui”.

In una dichiarazione fornita a BuzzFeed News il giorno della presentazione della causa, Giuffre ha affermato che finalmente “riteneva il principe Andrea responsabile per quello che mi ha fatto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *