Le ragazze di Clearview High sono tornate in campo


Se gli spiriti guida degli sport delle scuole superiori sono la competizione, l’amicizia e lo scopo comune, l’anno scolastico 2020-21 ha portato sfide a tutti loro. Squadre affiatate, abituate al cameratismo fisico dello spogliatoio o della calca, dovevano mantenere le distanze socialmente; gli allenatori, abituati al normale schema di allenamenti e partite, si sono trovati ad annullare sessioni, a postare allenamenti online e a fare del loro meglio per inviare email incoraggianti ai propri giocatori. In alcuni casi, intere stagioni sono state annullate.

Queste interruzioni hanno colpito duramente molte squadre, ma hanno rappresentato una frustrazione unica per coloro che erano usciti da stagioni rivoluzionarie l’anno prima. Tale è stato il caso della squadra di hockey su prato femminile della Clearview Regional High School a Mullica Hill, NJ Nel 2019, hanno vinto un campionato statale, coronando più di un decennio di crescita sotto la guida dell’allenatore Britney Ewan, un ex centrocampista della Millville High School, a soli 30 minuti a sud di Mullica Hill. Quando Ewan (in basso al centro) ha rilevato il programma nel 2006, i suoi record si aggiravano intorno a 0,500 negli ultimi anni. Ma Ewan si mise al lavoro per creare una squadra competitiva. Nel 2012, ha assunto come assistente allenatore Jaclyn Guth, che aveva giocato per Ewan. “Prima eravamo molto vecchio stile”, dice Guth. “Britney ha rinnovato tutto: come colpisci la palla, come la passi, come ti organizzi in campo e lavori con i tuoi compagni di squadra”.

Nel 2017 Ewan e Guth avevano portato la squadra al primo titolo sezionale di hockey su prato della scuola. Il campionato statale due anni dopo ha portato a un premio Coach of the Year per Ewan e un giro celebrativo attraverso la città, per gentile concessione dei vigili del fuoco locali.

Poi è arrivato il 2020, un avversario implacabile che ha affrontato i campioni statali in carica delle scuole superiori in tutto il paese. Clearview è riuscito a superare gran parte della stagione – “Ho sempre detto che ogni giorno in cui abbiamo un bastone tra le mani è un buon giorno”, dice Ewan – trionfando su interruzioni, infortuni e paure da Covid e tornando fino al playoff. Ma a novembre, la partita del campionato sezionale è stata annullata e la stagione 2020 si è interrotta bruscamente.

Nove mesi dopo, a metà agosto, la squadra si è riunita per un’altra corsa al titolo. È iniziato con i provini. I giocatori sembravano nervosi ma anche confortati dal ritorno di una vecchia routine. All’inizio delle esercitazioni, a seguito di una corsa di riscaldamento di un chilometro e mezzo intorno al campo, la vista e il suono delle palline da hockey su prato che fuoriescono da un grande dispositivo di raffreddamento potrebbero essere interpretate come un invito all’azione pieno di speranza.

Credito…

“Mia sorella era in realtà una senior per la squadra del 2019 che ha vinto il campionato statale, quindi essere così giovane ed essere in grado di guardare quella partita, e vedere come sono andati negli ultimi anni, è stato fantastico per me”.

— Mia Clerval, nona elementare

All’inizio di ogni stagione, l’allenatore Ewan dà ai suoi giocatori un grosso volantino con le regole e le aspettative della squadra, nonché informazioni sul processo di reclutamento per coloro che sperano di giocare al college. La prima pagina include una citazione attribuita allo psichiatra Karl Menninger: “Lealtà significa che condivido un ideale comune con te e che, a prescindere da piccole differenze, ci sforziamo fianco a fianco, fiduciosi nella reciproca buona fede, fiducia, costanza. e affetto».

Ryan Remaly e Darian DeLeo sono due fuoriclasse di ritorno che erano matricole durante la stagione vincitrice del titolo di Clearview 2019. L’anno scorso, a causa dei protocolli di sicurezza di Covid-19, le squadre universitarie e junior della scuola si sono esercitate separatamente, smussando il cameratismo e la continuità del programma.

DeLeo aggiunge: “È stato decisamente difficile”. I requisiti di distanziamento sociale erano frustranti. “Non ci era permesso fare cose insieme che ci avrebbero beneficiato, come il legame di squadra”, dice DeLeo. “Rende la squadra molto più forte. Fa clic su tutto”.

Per alcuni giocatori è stato difficile mantenere la motivazione durante la pandemia. “All’inizio della stagione, è stato difficile ricordare il mio amore per l’hockey su prato”, afferma Anna Bruno. Il Covid ha sconvolto i suoi consueti preparativi, che includevano giocare per la sua squadra di club e frequentare le cliniche ospitate dall’università. Ma dopo che i suoi compagni di squadra hanno eletto il suo capitano della squadra di college, una distinzione tipicamente riservata agli anziani, Bruno è stato nuovamente ispirato. “Di ritorno da un campionato statale, abbiamo avuto molta pressione su noi stessi”, dice. “Quindi il mio obiettivo era quello di mantenere le cose allegre e divertenti.”

Tra i giocatori più giovani che hanno attirato l’attenzione di Ewan c’era un secondo anno di nome Destiny Joseph, che ha giocato nella squadra junior dell’università l’anno scorso; era un’ammiratrice di terza media quando Clearview vinse il titolo statale. La natura solitaria dei blocchi che ha vissuto, dice Joseph, le ha fatto capire quanto volesse eccellere nell’hockey su prato e far parte lei stessa di un campionato.


Dina Litovsky è una fotografa con sede a New York e collabora regolarmente con The Times Magazine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *