La Corea del Nord fa sfilare l’hardware militare per celebrare la fondazione | Notizie sulla Corea del Nord


La Corea del Nord ha celebrato il 73° anniversario della sua fondazione con una parata notturna nella capitale, secondo quanto riportato dai media statali giovedì, pubblicando fotografie di file in marcia di personale militare in tute ignifughe arancioni, ma senza missili balistici.

Kim Jong Un, il leader dello stato solitario, ha guardato da un balcone mentre le forze paramilitari e di pubblica sicurezza delle Guardie rosse operaie-contadine, la più grande forza di difesa civile del paese, hanno iniziato a marciare nella piazza Kim Il Sung di Pyongyang a mezzanotte (15:00 GMT) mercoledì, ha detto l’agenzia di stampa ufficiale KCNA.

Rodong Sinmun, il giornale del Partito dei lavoratori al governo, ha pubblicato fotografie di persone in tute ignifughe arancioni con maschere di grado medico in un apparente simbolo degli sforzi anti-coronavirus e truppe armate di fucili che marciano insieme.

Erano esposte anche alcune armi convenzionali, tra cui lanciarazzi multipli e trattori che trasportavano missili anticarro.

Nessun missile balistico è stato visto o menzionato nei rapporti e Kim non ha tenuto un discorso, a differenza dello scorso ottobre quando si è vantato delle capacità nucleari del paese e ha mostrato missili balistici intercontinentali inediti durante una parata militare prima dell’alba.

“Le colonne della prevenzione delle epidemie di emergenza e il Ministero della sanità pubblica erano piene di entusiasmo patriottico per mostrare i vantaggi del sistema socialista in tutto il mondo, proteggendo fermamente la sicurezza del paese e della sua gente dalla pandemia mondiale”, ha affermato KCNA. .

La Corea del Nord non ha confermato alcun caso di COVID-19, ma ha chiuso i confini e imposto rigorose misure di prevenzione subito dopo che i primi casi sono emersi nella vicina Cina all’inizio del 2020, vedendo la pandemia come una questione di sopravvivenza nazionale.

La parata è la prima dal 2013 a presentare i 5,7 milioni di lavoratori e contadini della Guardia Rossa, lanciati come forze di riserva dopo l’uscita delle forze cinesi che hanno combattuto per il Nord nella guerra di Corea del 1950-53.

Yang Moo-jin, professore all’Università degli studi nordcoreani di Seoul, ha affermato che l’assenza percepita di armi strategiche e l’attenzione alle forze di sicurezza pubblica hanno mostrato che Kim è concentrato su questioni interne come il COVID-19 e l’economia.

“La parata sembra essere rigorosamente concepita come un festival domestico volto a promuovere l’unità nazionale e la solidarietà del regime”, ha detto Yang.

“Non c’erano armi nucleari e Kim non ha dato un messaggio mentre era lì, il che potrebbe essere inteso a mantenere l’evento di basso profilo e lasciare spazio di manovra per futuri colloqui con gli Stati Uniti e la Corea del Sud”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *