Il nuovissimo Roomba di iRobot utilizza l’intelligenza artificiale per evitare la cacca di cane

L’uso di un robot aspirapolvere è sempre stato un po’ pericoloso per i proprietari di animali domestici. Lasciare un robovac a fare le sue cose in tua assenza può essere un problema se lo fa anche il tuo cane o gatto non perfettamente addestrato suo cosa mentre sei fuori. Un rapido Google di “Roomba cacca di cane” ti dà un’idea di quale può essere il risultato, mentre robot incuranti con spazzole rotanti si gettano nel disordine e procedono a diffonderlo liberamente in casa.

Ma ora, iRobot, il produttore di Roomba, afferma di aver risolto questo problema scatologico. L’ultimo robovac dell’azienda, Roomba j7+, utilizza la visione artificiale e l’intelligenza artificiale integrate per identificare ed evitare problemi di ogni tipo. “È un grosso problema per noi”, dice il fondatore e CEO di iRobot Colin Angle Il Verge. “Ci lavoriamo da molto tempo e siamo garantendo che funziona.”

Quest’ultimo punto è particolarmente importante. Robovac concorrenti come il Roborock S6 MaxV e Robot aspirapolvere 360 ​​Smart Life pubblicizzare le stesse capacità di evitare disordine, ma Angle è scettico sul fatto che siano completamente affidabili. Dice che iRobot ha lavorato al problema per anni, creando persino un enorme database di falsi animali domestici per addestrare i loro sistemi di visione AI.

“La robotica dovrebbe essere affascinante, ma non so quanti modelli Play-Doh di cacca abbiamo creato”, afferma Angle. “Molte, molte migliaia.” Il risultato, tuttavia, è una fiducia incrollabile nelle capacità di identificazione della cacca dell’azienda. “La nostra concorrenza sta iniziando a sostenere che lo fanno anche loro, ma è più come… [they do it] al CES con la giusta illuminazione”, afferma. “Abbiamo sentito il bisogno di mettere davvero una linea nella sabbia e dire, questo è reale, non è un espediente. Se hai un animale domestico non ti deluderemo qui”.

Il fatto che evitare il pasticcio dei cani sia la caratteristica principale dell’ultimo robot aspirapolvere di iRobot dà qualche suggerimento sui problemi e sui progressi con queste macchine. Sono certamente diventati più efficienti e utili nel corso degli anni, ma ci sono ancora alcuni problemi iniziali di base che si presentano quando la gomma colpisce il tappeto.

iRobot spera di risolvere alcuni di questi problemi con un aggiornamento del suo software di navigazione e controllo, noto come iRobot Genius. Questo è stato inizialmente lanciato nell’agosto dello scorso anno per Roombas compatibili e non solo mappa le case degli utenti per consentire istruzioni di pulizia più granulari, ma utilizza la visione artificiale integrata per identificare i mobili e le “zone pulite” specifiche.

La versione 3.0 di iRobot Genius, che viene lanciata oggi come aggiornamento gratuito, aggiunge una serie di nuove funzionalità. Questi includono una modalità “Guida silenziosa” che impedisce al robot di fare rumore quando si dirige da e verso i lavori di pulizia; stime dei tempi di pulizia per stanze specifiche; capacità di mappatura migliorate, compresi i nomi delle stanze suggeriti in base alla capacità del robot di identificare gli elementi di arredo; e una nuova funzione “Pulisci mentre sono via”. Ciò significa che, se le persone lo desiderano, possono consentire a iRobot di accedere alla posizione del proprio telefono e ogni volta che escono di casa si attiverà una sessione di pulizia.

Il più grande aggiornamento, tuttavia, è solo per il nuovo Roomba j7+ che utilizza una nuova fotocamera per identificare non solo il disordine del cane ma altri ostacoli pericolosi, come calze, scarpe e cuffie. Ancora una volta, questo viene fatto utilizzando la visione artificiale a bordo, ma richiede alcune azioni da parte del proprietario. Se Roomba trova un ostacolo imprevisto, chiederà tramite l’app connessa se si tratta di un dispositivo temporaneo o permanente. Se è permanente (come i cavi TV penzolanti), la macchina creerà automaticamente una zona non pulita.

Come spiega Angle, si tratta di far sentire i prodotti iRobot “come un partner” piuttosto che uno strumento: servizi affidabili in grado di anticipare i desideri dei proprietari. “L’idea è che sappiamo che ore sono, sappiamo dove siamo in casa e abbiamo un’idea della planimetria delle stanze”, dice. “Dovremmo iniziare ad applicare regole rispettose alla nostra tecnologia e a mantenere la nostra tecnologia con gli stessi tipi di responsabilità a cui ci assumiamo l’un l’altro in casa”.

È anche il modo in cui l’azienda vuole differenziarsi dai concorrenti più economici. Il nuovo Roomba j7+ costa $ 849 con una stazione base che contiene fino a 60 giorni di sporco, che sono molti multipli rispetto a il cartellino del prezzo dei robovac di base. Angle afferma che gli aggiornamenti software gratuiti di iRobot, ora e in futuro, dovrebbero aiutare a convincere i clienti a sceglierli.

Oltre alle funzionalità sopra elencate, il nuovo Roomba j7+ ha anche un nuovo design di fascia alta, un sistema di controllo semplificato (tre pulsanti invece di uno), funzionalità Bluetooth LE per semplificare l’onboarding e un nuovo bordo smussato che dovrebbe fermare il macchina da rimanere bloccata sotto armadi e frigoriferi. Il Roomba j7+ sarà in vendita oggi negli Stati Uniti e in Canada dal sito Web di iRobot e sarà disponibile per l’acquisto presso rivenditori selezionati dal 19 settembre. Può anche essere acquistato senza la stazione base di pulizia per $ 649.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *