Padraig Harrington affronta scelte difficili


L’irlandese Padraig Harrington è tornato sotto i riflettori, non come giocatore, ma come capitano del Team Europe nella Ryder Cup di questo mese al Whistling Straits nel Wisconsin.

Harrington, 50 anni, tre volte campione del mondo, gareggerà nel BMW PGA Championship, che inizierà giovedì al Wentworth Club in Inghilterra. Lì, monitorerà le prestazioni dei potenziali membri della sua squadra.

Dopo il torneo, sceglierà tre giocatori per completare i 12 convocati che affronteranno gli americani. Gli altri nove si saranno qualificati ai punti.

La seguente conversazione, avvenuta a fine agosto, è stata modificata e condensata.

Ci parli della BMW, del torneo e del percorso?

Wentworth è la sede tradizionale del Tour Europeo. È davvero un luogo fantastico per i tornei. Puoi segnare bene su di esso, ma quando la pressione arriva domenica, quei buchi alberati e fuori limite diventano un po’ stretti.

Come riuscirai a concentrarti sul tuo gioco questa settimana?

Spero di non essere in grado di concentrarmi sul mio gioco. Forse essere sul corso sarà una leggera tregua.

Come pensi che andrà a finire l’evento a causa del Covid-19?

Mi interessa questo, in realtà. I fan saranno più eccitati perché hanno aspettato così a lungo e c’è un certo livello di “Cavolo, siamo felici di essere qui?” Sospetto che, a causa del Covid, potrebbe essere più una celebrazione del golf e della Ryder Cup che altro.

Non ti chiederò le tue tre scelte, ma hai in mente certe persone?

Mancano tre settimane e sono molto consapevole che le cose possono cambiare, specialmente con la BMW che è un grande evento. Sarebbe piuttosto semplice in questo momento, ma tre settimane sono tante nel golf.

E sei contento di avere tre scelte?

ne ho scelti tre. Mi stavano offrendo otto scelte quando era al culmine della pandemia. Il motivo per cui ne volevo tre è che chiunque venga scelto è sotto pressione e stress perché i media e il pubblico si chiedono se debba essere scelto qualcun altro.

Cosa ne pensi di Whistling Straits e come si adatta alla tua squadra?

È molto difficile per gli europei battere una squadra statunitense su un campo da golf stereotipato degli Stati Uniti. Whistling Straits è un corso in stile link. L’hanno aperto il più possibile – sono sicuro che ci saranno molti uccellini – ma gli elementi [wind] entrerà in gioco.

Sembra che tu stia dicendo che gli americani sono i favoriti?

Per batterli negli Stati Uniti, richiederà uno sforzo epocale da parte nostra, e dovremo sicuramente capire come rendere il collettivo più sicuro dell’individuo. Sembrano i più forti che siano mai stati.

Sei soddisfatto della tua carriera o ritieni di non aver ottenuto tanto quanto avresti dovuto?

Ho ottenuto molto di più di quanto avrei mai potuto sognare in questo gioco. Ho studiato ragioneria. Il mio obiettivo nella vita quando ho preso quella scuola era diventare un contabile e gestire un campo da golf.

Ero un buon giocatore, ma non pensavo di essere abbastanza bravo per essere un professionista. E anche quando sono diventato professionista, il mio obiettivo sarebbe stato sopravvivere in tour per una mezza dozzina di anni e andare in pensione e ottenere un buon lavoro nel country club.

Quanto altro golf giocherai?

Cercherò di giocare dove sono competitivo.

Se non mi sento competitivo nel tour regolare, sono molto felice di provare a competere nel Champions Tour [a circuit for golfers 50 and older]. Continuerò a giocare e fare tutto il possibile per il golf negli anni a venire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *