Il capo dell’auto di Apple si sta dirigendo verso Ford

Ford ha assunto il capo delle auto di Apple, Doug Field, per diventare il suo chief advanced technology e embedded systems officer. “Field guiderà gli sforzi di Ford per sviluppare lo stack tecnologico Blue Oval Intelligence di nuova generazione per fornire veicoli e servizi intelligenti e connessi che migliorano nel tempo attraverso aggiornamenti costanti”, secondo il comunicato stampa di Ford. Riferirà al presidente e CEO di Ford, Jim Farley.

Field era vicepresidente di progetti speciali presso Apple, dove era di fatto a capo dei confusi sforzi dell’azienda per realizzare un’auto elettrica autonoma, nota come Project Titan. Ha avuto un precedente periodo in Apple, dove una volta era VP dell’ingegneria hardware Mac, ma ha lasciato l’azienda nel 2013 per diventare l’ingegnere capo dei veicoli di Tesla, dove ha contribuito a supervisionare lo sviluppo problematico della berlina Model 3. Ha lasciato Tesla nel 2018 ed è tornato in Apple.

La partenza è l’ultima scossa per la divisione auto di Apple, che ha subito numerosi cambiamenti negli ultimi anni. Nonostante l’avvio del progetto nel 2014, il lavoro su un veicolo elettrico autonomo è ancora in una fase iniziale, Bloomberg segnalato a gennaio. Questo approccio è un cambiamento rispetto a un piano precedente per lo sviluppo di software per la guida autonoma che sarebbe stato utilizzato da altre case automobilistiche, il che di per sé era un cambiamento rispetto al tentativo di costruire un’auto.

“Siamo grati per i contributi che Doug ha dato ad Apple e gli auguriamo tutto il meglio per questo prossimo capitolo”, ha detto un portavoce di Apple in una dichiarazione a Il Verge.

Non è chiaro chi prenderà il posto di Field, anche se a giugno Apple ha assunto Ulrich Kranz, un ex dirigente della BMW che ha lavorato alla i3 EV e all’auto sportiva ibrida i8, per lavorare sotto Field. Kranz si era recentemente dimesso da CEO di Canoo, una startup di veicoli elettrici che aveva co-fondato e che Apple era interessata ad acquisire nel 2020, poiché Il Verge segnalato esclusivamente all’inizio di quest’anno. Secondo quanto riferito, gli sforzi di Apple per le auto sono stati spostati sotto la competenza di John Giannandrea, SVP dell’azienda per l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale, a dicembre.

Field si unisce a Ford poiché l’azienda ha costantemente sviluppato i suoi sforzi per i veicoli elettrici, in particolare con la Ford F-150 Lightning, una versione completamente elettrica del popolarissimo pickup, nonché una Mustang completamente elettrica. La società si sta mobilitando dietro un piano aziendale chiamato Ford Plus e intende creare più auto completamente collegate in rete e che possono essere aggiornate via etere, come le Tesla. Ford ha anche affermato che Android di Google alimenterà i sistemi di infotainment in “milioni” delle sue auto a partire dal 2023.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *