Nuovo caricabatterie Apple MagSafe individuato in FCC insieme a quattro nuovi telefoni

Apple potrebbe avere una nuova versione del suo disco di ricarica MagSafe per iPhone in arrivo. UN nuovo elenco FCC per un “Caricatore magnetico” avvistato per la prima volta da blogger Dave Zatz mostra un accessorio con un nuovo nome di modello (A2548) che sembra altrimenti identico al caricabatterie esistente di Apple (A2140). Il nuovo caricabatterie è stato testato con una varietà di dispositivi, inclusi quattro contrassegnati come “Nuovo telefono”, che quasi certamente corrispondono ai modelli di iPhone 13 previsti da Apple.

Non ci sono molti suggerimenti su cosa c’è di nuovo nei documenti ufficiali FCC. 9to5Mac Appunti che è stato testato con tutti e quattro i modelli di iPhone 12 esistenti (contrassegnati come “Legacy Phone”) e con i quattro dispositivi non annunciati, il che suggerisce che questo nuovo caricabatterie MagSafe dovrebbe essere compatibile con entrambe le generazioni. E c’è anche un diagramma che mostra il disco utilizzato per caricare a paio di AirPods. Questo è qualcosa che il caricabatterie MagSafe esistente può già tecnicamente fare, anche se non si attaccherà magneticamente alla custodia AirPods come farà con gli ultimi iPhone.

Allora che c’è di nuovo? Bene, voci precedenti hanno suggerito che gli iPhone di quest’anno potrebbero avere magneti più potenti integrati nella parte posteriore, che potrebbero forse beneficiare di un design del caricatore MagSafe ottimizzato. Si è parlato anche di a bobina di ricarica wireless più grande, e la speculazione che ciò potrebbe consentire wattaggi più elevati e quindi una ricarica più rapida, che di nuovo potrebbe richiedere un disco di ricarica aggiornato.

O forse questa è una piccola revisione funzionalmente identica a ciò che è già sul mercato, qualcosa che 9to5Mac rileva che Apple ha fatto in passato. Ad ogni modo, probabilmente non dovremo aspettare molto per scoprirlo, poiché Apple dovrebbe annunciare i suoi nuovi iPhone questo mese, forse già la prossima settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *