Gli adolescenti stanno prendendo il controllo del tennis. Potrebbe non finire bene.


“Pensavo che avrei solo continuato ad andare avanti”, ha detto. “Non funziona così. Lo stesso lavoro che hai fatto per arrivare lassù, lo stesso lavoro di cui hai bisogno per andare avanti, continuare a lavorare di più”.

Nonostante i racconti di avvertimento, è quasi impossibile non essere travolti dall’eccitazione di vedere nuovi talenti irrompere sulla scena in una delle più grandi vetrine dello sport. È un’esperienza mozzafiato su cui il tennis ha prosperato a lungo.

Alcaraz, uno spagnolo già gravato da un soprannome, Next Rafa, un riferimento al suo connazionale, il 20 volte vincitore del Grande Slam Rafael Nadal, ha detto di sapere di essere diventato un oggetto di fascino a casa negli ultimi giorni.

“Sto cercando di non pensarci”, ha detto domenica dopo aver battuto il tedesco Peter Gojowczyk al quarto turno, la sua seconda vittoria consecutiva in cinque set. “Concentrati solo su New York, ogni giorno qui.”

Questo è un buon inizio, ha detto Mary Carillo, commentatore di tennis ed ex campionessa di doppio del Grande Slam. Carillo ha visto nel tennis sfondare così tante stelle nascenti, da Andrea Jaeger, che ha sbagliato le partite, a Mardy Fish, che ha combattuto contro l’ansia e la malattia mentale all’apice della sua carriera. Il suo cuore affonda ogni volta che vede i giocatori controllare i loro telefoni per quello che viene detto su di loro sui social media non appena escono dal campo.

La sopravvivenza, ha detto, si riduce alle cose che impariamo all’asilo: dormire a sufficienza; non parlare con estranei; non ascoltare quello che dicono di te; stai lontano dalle persone cattive.

“Faresti davvero meglio ad assicurarti di avere le persone giuste nel tuo club”, ha detto Carillo. “Persone che comprendono i tuoi valori, le tue ambizioni, quanto puoi sopportare e, soprattutto, quando hai bisogno di un po’ di tempo per allontanarti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *