Keith McCants, star del calcio abbandonata dalla droga, muore a 53


McCants Script KEITH: (farfugliando) Ho emozioni contrastanti per il giorno del draft. È molto vivido, difficile ricordare i dettagli di un dettaglio KEITH: Sono entrato con una gamba malata e ne sono uscito peggio che mai, e se avessi saputo quello che sapevo oggi, non l’avrei fatto. KEITH: NFL th-, sanno cosa faranno prima di farlo. Sono molto ben organizzati, è come uh, criminalità organizzata KEITH: e poiché avevo un grande stipendio, sono stato costretto a giocare. Sono stato costretto a stare in campo, e quello, e qualsiasi… con ogni mezzo necessario, porta McCants in campo. La gente viene a vederlo giocare. Non lo paghiamo per sedersi in panchina, non quella cifra. KEITH: Le mie aspettative, a ventun anni, erano di scendere in campo e dimostrare che avrei dovuto essere la scelta numero uno. KEITH: Se fossi stato fisicamente in grado di farlo, non sarebbe stato un problema, ma l’ho fatto con l’aiuto dei farmaci KEITH: dopo aver subito un intervento chirurgico ed essere stato costretto ad essere là fuori prima del tempo, è andata sempre peggio.. è andata sempre peggio. Poi le pillole per il dolore hanno iniziato a fare effetto, poi le medicine per il dolore (?) hanno iniziato a fare effetto, poi le iniezioni hanno iniziato ad arrivare. KEITH: Sono diventato un tossicodipendente, sono diventato un drogato. KEITH: . Non ho fatto così bene, come avrei dovuto fare nella NFL, ma ho fatto abbastanza bene, ho fatto abbastanza dannatamente bene KEITH: alcune persone dicono che sono stato un fallito. Beh, io gioco quello, gioco fuori posizione, e l’ho fatto bene, e per di più l’ho fatto su una gamba sola. KEITH: ma è stato allora che ho avuto un punto di rottura, e quando sono saltato giù dalla barca, mi sono rotto il ginocchio e non potevo, um-, fisicamente, non potevo più lavorare o mantenere un lavoro. Il mio corpo si era deteriorato. Non l’ho fatto, che so che era una malattia degenerativa delle ossa, KEITH: e quindici interventi chirurgici su questo ginocchio, quattro qui, e (Sigh), e tu sai (Non è chiaro) i, i giorni brutti e i giorni buoni. È allora che è iniziata la depressione e la depressione è il terzo killer più grande al mondo. Sono tornato a casa (difficile da capire) suicida e non potevo fidarmi. KEITH: in quello stato d’animo, ero perso. Io ero… non sapevo chi fosse Keith McCants. Io n-, non so mai che sono esistito. Se Keith McCants non era importante, ero solo un essere umano al mondo, che cercava di, pensa a…, cercando di arrivare al giorno dopo. Chiedendosi cosa mangerò, chiedendosi cosa farò, chiedendosi dove mi farò il prossimo sballo, ecco cos’era Keith McCants. KEITH: Ero ubriaco per tutta la televisione nazionale: Keith McCants fumava crack di fronte alla polizia, Keith McCants faceva il protettore adescando prostitute, Keith McCants veniva arrestato di nuovo. KEITH: Non sono un buon criminale. (Ride) Non sono un vero criminale. Devo solo (non è chiaro) sopprimere il mio dolore, e probabilmente farmi-, ottenere-, farmi passare la giornata, quindi andrò avanti e farò tutto questo. Avrei comprato la droga dalla polizia, non importava che soffrissi così tanto. KEITH: mia mamma se n’è andata sul suo letto morente, sono stato rinchiuso in prigione, il 1° giugno 2011. Sono stato rinchiuso, non potevo uscire, è morta il 1 giugno, io sono uscito il 3 giugno. KEITH: ma io ti racconto una storia. Quando ero nella prigione della prigione dell’Alabama, la gente non se ne rende nemmeno conto, la gente non lo sa nemmeno, ero in prigione. Mi sono impiccato, KEITH: perché sapevo che avrebbe fatto del male alla mia famiglia. Non volevo essere in grado di vivere con il dolore. Sai quando dico… quando dico di coprire il dolore, preferirei essere morto per affrontare tutto questo. Ho tolto il letto, l’ho legato al-, alla rastrelliera, l’ho messo al collo e mi sono impiccato. (L’audio viene smorzato mentre lui dimostra) Sono caduto inconsciamente. Tre settimane dopo sono andato a un recupero (non chiaro). Due, tre settimane dopo, e questo ragazzo, era lassù. Ha detto, signor McCants, mi devi un abbraccio. Pensavo fosse solo un vecchio fan dell’Alabama. Ho detto OK, ti ho preso. Dico OK, penso di conoscerti. Ha detto che non mi conosci. Ero tipo, OK, uh, uh credo di saperlo-, quando sono arrivato da lui, l’ho abbracciato, l’ha abbracciato molto forte, e ha detto um, ora ti dirò dove ti conosco-, mi conosci a partire dal. Sono io quello che ti ha abbattuto quando ti sei impiccato, e ho pregato Dio che tu vivessi, e ti sei rialzato. (Soffocato),

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *